The Wall: il concerto‑tributo ai Pink Floyd. L'Università infiamma la notte di San Giovanni - Genova

Concerti Genova piazza Matteotti Giovedì 13 giugno 2019

The Wall: il concerto‑tributo ai Pink Floyd. L'Università infiamma la notte di San Giovanni

© THE WALL - Il concerto

Contenuto in collaborazione con Università degli Studi di Genova

Genova - Un'opera rock concepita nel 1979, come un album, un film e uno spettacolo dal vivo. Classificato all'87esimo posto nella lista dei 500 migliori album secondo la rivista Rolling Stone, certificato 23 volte disco di platino per oltre 23 milioni di copie vendute solo negli Stati Uniti. The Wall è il doppio album dei Pink Floyd più venduto della storia, nonché uno dei maggiori successi discografici di sempre con oltre 30 milioni di copie vendute in tutto il mondo.

Arrivato al 2019 senza aver risentito il peso degli anni, l'album dei Pink Floyd si appresta a spegnere le sue prime 40 candeline. E lo fa in grande stile a Genova, con un concerto tributo a The Wall tra musica e luci, in una delle notti più attese nella città della Lanterna: domenica 23 giugno, per la Festa di San Giovanni Battista 2019 a Genova (l'ingresso è gratuito).

È festa grande in Piazza Matteotti alle ore 22, quando parte il concerto tributo a The Wall. Ma i festeggiamenti iniziano già dalle ore 20.30, con l'imperdibile Ghost Tour di San Giovanni 2019. A mezzanotte, ecco l'ormai immancabile Falò di San Giovanni. Il concerto tributo sa unire la storia della musica con la freschezza delle nuove proposte a Genova, come quella del nuovo coro dell'Università di Genova, composto da 60 ragazzi, tutti studenti, e una band di 6 musicisti. 

Ad anticipare ciò che attende i genovesi nella notte di San Giovanni a Genova è Luca Sabatini, portavoce del rettore dell'Università di Genova, coordinatore della parte comunicativa dell'Ateneo e direttore artistico del concerto del 23 giugno: «È il secondo anno che Università di Genova si fa carico di animare la notte di San Giovanni dal punto di vista musicale. Quest'anno abbiamo voluto cercare qualcosa di rappresentativo all'interno della musica. La scelta è caduta inevitabilmente su un gruppo tra i più importanti del rock: i Pink Floyd. E l'album The Wall rappresenta senza dubbio una delle migliori opere prodotte dal gruppo: in programma nella scaletta del concerto alcuni dei brani più rappresentativi e famosi del disco, da Another Brick in the Wall, Comfortably Numb e Hey You, ma anche da altri album, come Wish You Were Here, The Division Bell o The Dark Side of the Moon».

Un concerto e insieme un'esperienza immersiva nella musica dei Pink Floyd: «Abbiamo un coro di 60 studenti dell'Università, dalla potenza vocale notevole - spiega Sabatini - La scelta dei brani per il concerto darà loro la possibilità di intervenire in maniera forte all'interno del concerto per creare grande sinergia con il pubblico. Ci sarà anche un light show di luci che si mescolerà con la voce del coro e la musica. Nella band che accompagnerà musicalmente il coro, io sarò al basso».

Il progetto per creare il coro dell'Università di Genova ha visto la luce circa due anni fa, come spiega Sabatini: «Abbiamo deciso di creare un coro di studenti in occasione dell'appuntamento di OtherWorlds, il concerto con la musica di videogiochi. Da quel momento, abbiamo deciso di fare le cose in grande creando un vero e proprio coro universitario». La serata vedrà Luca Sabatini particolarmente coinvolto, da sempre innamorato della musica: «Il mio rapporto stretto con la musica è merito di mio nonno: a 10 anni suonavo in un'orchestra con lui. Oggi ascolto soprattutto Jazz e Rock e cerco di trasmettere a mio figlio la stessa passione per la musica che ho io».

Potrebbe interessarti anche: , Fabrizio De André, la Rai omaggia Faber: puntata e ospiti di Una storia da cantare , La Voce e il Tempo: il programma di novembre e dicembre con Die Mauer, Love Fail e Il sorriso della Gioconda , Carboni suona sul tetto del San Martino: la campagna di prevenzione Battito del Cuore. Il video , Robe di Musica: tre festival tra grandi musicisti italiani tra Guitars, Rockabilly e Blues , Fabrizio De André: ritrovato il filmato del concerto di Genova del '79, presto disponibile

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.