Dove porto i bambini Genova Martedì 26 marzo 2019

Lilliput, a piccoli passi nei musei: il progetto a misura di bambino

Genova - Il museo come fulcro della crescita culturale e sociale dei bambini e delle loro famiglie: è questo l'obiettivo del progetto Lilliput - A piccoli passi nei musei, che è stato presentato questa mattina a Genova, a Palazzo Reale. 

Il progetto Lilliput - A piccoli passi nei musei, finanziato dalla compagnia San Paolo, si propone di stimolare le famiglie a fruire delle mostre e degli spazi museali in modo attivo, partecipando alla creazione di nuovi percorsi che sappiano interessare e stimolare tanto i genitori quanto i bambini. Secondo i dati Istat, solo il 46% degli istituti museali della regione Liguria organizza attività didattiche, mentre non risultano, neppure a livello nazionale, dati relativi alle attività specifiche dedicate alle famiglie. Il progetto Lilliput - A piccoli passi nei musei mira a trasformare i musei liguri in luoghi attraenti anche per le famiglie, con attività a misura di grandi e piccini.

Lilliput - A piccoli passi nei musei vede coinvolte realtà attive in ambito culturale e pedagogico su tutto il territorio ligure: dall'associazione We Love Moms, capofila del progetto, al Polo Museale della Liguria e al Museo Diocesano di Genova, dall'associazione di promozione sociale Circolo Vega allo studio di illustrazione Rebigo. E ancora la rivista Andersen, 101giteinliguriaSublime event, Beatrice Sarosiek e Alessandro Mazzone.

I musei della Liguria coinvolti nel progetto sono sei: il Museo Diocesano di Genova, Forte San Giovanni di Finale Ligure, il Museo Preistorico Nazionale di Balzi Rossi a Ventimiglia, la Fortezza Firmafede di Sarzana, il Museo Archeologico Nazionale di Luni e il Museo dell'Arte Vetraria Altarese di Altare. Si tratta di sei realtà museali eterogenee per struttura e contesto, ma che hanno visto tutti i direttori concordare sulla necessità di colmare il gap che vede le esperienze museali ancora prettamente rivolte agli adulti, ignorando un target importante come quello dei bambini e delle loro famiglie.

Rivolto a un pubblico che va dalla primissima infanzia ai 10 anni e alle famiglie, il progetto ambisce a modificare il modo di vivere gli spazi museali. La prima fase di Lilliput - a piccoli passi nei musei vede coinvolte attivamente le famiglie, chiamate a far visita ai musei coinvolti nel progetto. In seguito, alle famiglie viene sottoposto un questionario di gradimento, atto ad individuare quali aspetti della visita necessitino miglioramenti. In questa fase, non è soltanto il parere dei genitori a contare; infatti, anche il feedback fornito dai bambini è fondamentale, in modo che l'esperienza museale possa essere perfezionata parallelamente per genitori e figli.

Come ha evidenziato Francesca Posenato di We Love Moms, capofila del progetto: «Ricchezza e varietà sono le parole chiave di Lilliput, che agisce attraverso numerosi canali e strumenti. Anche la comunicazione è centrale, perché permette di arrivare ai genitori per coinvolgere i bambini. Inoltre, il progetto coinvolge un rete varia di soggetti pubblici e privati, dal Polo Museale pubblico della Liguria a realtà private come il Museo Diocesano».

Per l'occasione, alle famiglie coinvolte saranno offerti l'ingresso al museo, la merenda e il trasporto per raggiungere i musei liguri partendo da Genova (per iscriversi e partecipare al progetto basta inviare una mail o telefonare al numero 340 7033592).

Il progetto punta, nell'arco dei suoi 18 mesi di sperimentazione, a trasformare i musei in luoghi finalmente a misura di bambino, tramite modifiche infrastrutturali e la creazione di percorsi di visita museali differenziati

A questo proposito, Beatrice Sarosiek, project manager del progetto Lilliput - a piccoli passi nei musei spiega: «Dopo la prima fase di visita e raccolta del feedback, la seconda fase del progetto prevede la messa a punto di un libro digitale composto dai disegni dei bambini sulla visita; la dotazione da parte di musei di fasciatoi a disposizione delle famiglie, e un percorso di formazione mirato degli operatori museali».

Potrebbe interessarti anche: , ILab Genova: i campi estivi 2019 di Robotica e Minecraft per ragazzi , Genova, apre il Parco di Great Campus agli Erzelli: area giochi e percorso running , Notre dame e il Mistero della Cattedrale. Un nuovo e originale musical per tutta la famiglia , Bandiera Verde a 4 località in Liguria: le spiagge a misura di bambino , We love family, una Genova accogliente per mamme e bambini: il progetto

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.