Cultura Genova Mercoledì 27 febbraio 2019

MangiaForte 2019: si cercano volontari per il percorso tra i Forti di Genova

di
Forte Puin
© facebook.com/MangiaForte

Genova - Si cercano volontari per terza edizione di MangiaForte, che negli anni scorsi ha visto la partecipazione di oltre 500 persone e prevista in domenica di maggio 2019 (data da confermare). Il percorso di MangiaForte 2019 è reso ancor più accessibile a tutti e panoramico. Novità anche sul fronte culinario, con un menù differente rispetto alle due passate edizioni. Particolare attenzione, come la scorsa edizione, allo sviluppo della sostenibilità ambientale. Chi vuole prestarsi come volontario e collaboratore, sia del mondo associativo che commerciale, può scrivere a questa e-mail.

Il progetto MangiaForte parte grazie alla Consulta giovanile del Comune di Sant’Olcese, la quale propone, in collaborazione con Pro Loco Sant’Olcese e associazioni del territorio, il primo evento enogastronomico a tappe lungo i sentieri dei Forti di Genova, dell’Antico Acquedotto e della Ferrovia Genova-Casella, all'interno dello splendido Parco delle Mura.

Per l'edizione 2019 di MangiaForte è stato inaugurato anche il nuovo profilo Instagram dedicato alla manifestazione, oltre all'ideazione di un menù ancor più ricco e un percorso innovativo, coinvolgendo maggiormente le eccellenze enogastronomiche liguri. Altre novità relative all’edizione 2019 sono pubblicate periodicamente sulla pagina Facebook di MangiaForte.

MangiaForte, con una passeggiata enogastronomica sulle alture di Genova, intende valorizzare il sistema delle fortificazioni e i sentieri genovesi, stimolando contemporaneamente l’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi come la Ferrovia Genova- Casella ed i valori di turismo lento e di qualità proponendo degustazione di prodotti tipici ed intrattenimento per bambini e adulti.

La prima edizione di MangiaForte si è svolta domenica 7 maggio 2017, con la collaborazione del Comune di Sant’Olcese, la Pro Loco Sant'Olcese, le associazioni del territorio, la Band degli Orsi dell’Ospedale pediatrico Giannina Gaslini e la Cooperativa Italforno, con sede all’interno della casa circondariale di Marassi, che ha realizzato pane e focaccia. MangiaForte, in questi anni, ha significato anche beneficenza e solidarietà, raccolta differenziata e utilizzo di materiali biodegradabili. MangiaForte ha anche collaborato con l'Università di Genova.

MangiaForte, con le sue tappe culinarie, ha dato anche l'opportunità di pulire e mettere in sicurezza i sentieri e l’area del Forte Diamante, grazie alla collaborazione delle sezioni CAI di Bolzaneto e Sampierdarena. Il percorso è arrivato all’area di Forte Puin, dove sono stati situati un punto ristoro e vari stand per l’animazione e l’intrattenimento, con la possibilità di ammirare anche le bellezze storiche, architettoniche e paesaggistiche tipiche del parco, attraversando il Sentiero delle Farfalle.

Potrebbe interessarti anche: , Genova, quattro nuove botteghe storiche e una call per il logo , Palazzo Ducale: Volotea finanzia il restauro della Cappella del Doge. Le foto , Angolo di Boccadasse intitolato a Camilleri: il sì in consiglio comunale , L'estate a Palazzo Reale e Palazzo Spinola: aperture serali, concerti e laboratori , Mutevoli apparenze: le immagini delle sculture di Erminio Tansini in mostra a Monterosso al Mare

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.