La Voce e il Tempo 2019, un gennaio e febbraio tra concerti e incontri: il programma - Genova

La Voce e il Tempo 2019, un gennaio e febbraio tra concerti e incontri: il programma

Musica Genova Venerdì 18 gennaio 2019

Contenuto in collaborazione con Musicaround - stagione la Voce e il Tempo

Genova - La stagione La Voce il Tempo prosegue nella programmazione del nuovo anno. Il mese di febbraio prevede una serie di appuntamenti vari e ricchi di interesse, fortemente connessi al tema portante della stagione.

  • Sabato 16 febbraio, ore 15.30 nel Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, da non perdere l’incontro con Roberto GiniLe arti e le frodi ovvero Come due quartine di Torquato Tasso spiegano, meglio di qualsiasi trattato, l’essenza dell’essere musicista in ogni tempo. Roberto Gini è un vero punto di riferimento per la musica antica, cellista, violista da gamba e direttore, fondatore dell’ensemble Concerto, gruppo con cui ha realizzato numerose produzioni legate alla sua attività di ricerca, soprattutto prime integrali di Monteverdi e  Bononcini tra gli altri. Gini è attualmente titolare della cattedra di Viola da gamba, Ornamentazione storica, Trattati e Metodi presso il conservatorio di Parma e tiene corsi e masterclass in tutta Europa. Un pomeriggio insieme ad un artista di rara competenza e conoscenza, la cui passione si accompagna ad una seria ricerca e ad una piacevole e vivace eloquenza. Idee, spunti e riflessioni sulla Musica e sul fare Musica, sul repertorio antico che è nostro contemporaneo, un incontro che si vuole anche dibattito aperto, cui i partecipanti, musicisti e non, sono invitati a intervenire. Ingresso gratuito.
  • Il Concerto di Margherita sarà protagonista di un incantevole concerto sempre nel Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, alle ore 17.30 il giorno seguente, domenica 17 febbraio. Compongono l’ensemble, in cui tutti sono allo stesso tempo cantanti e strumentisti, formati alla Schola Cantorum di BasileaFrancesca Benetti, tiorba, Tanja Vogrin, arpa, Giovanna Baviera, viola da gamba, Rui Staehelin, liuto, Ricardo Leitão Pedro, chitarra. Questo gruppo composito di giovani talentuosi e preparati musicisti, fondato nel 2014 e già  impegnato in una carriera internazionale, ci riporta alla pratica storica del cantare accompagnandosi con il proprio strumento, attraverso madrigali e canzoni di Caccini, De Wert, Frescobaldi, D’India Kapsberger, nel programma Il gioco della cieca ispirato all’immagine guariniana del cieco amor, in una narrazione poetica, delicata e pur contorta e imprevedibile, che è una sorta di gioco esistenziale. Puoi acquistare i tuoi biglietti subito on line cliccando qui

La manifestazione è organizzata da Associazione Musicaround con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito del Bando Performing Arts 2018.

Potrebbe interessarti anche: , Targhe Tenco 2020: i vincitori, da Tosca a Brunori Sas , EstateSpettacolo 2020 al Porto Antico: programma tra concerti, spettacoli e Suq , Il nuovo album Y dei Motus Laevus: il suono del Mediterraneo , Ponte di Genova: concerto-omaggio sulla Rai. Sarà aperto al pubblico? , Moreno, la poesia in rima per il nuovo ponte di Genova. Testo e video

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.