Attualità Genova Martedì 8 gennaio 2019

Genova, riaperta la strada a San Carlo di Cese due mesi dopo la frana

Genova - È stata riaperta nella mattinata di martedì 8 gennaio 2019 la strada che collega San Carlo di Cese, in Val Varenna sulle alture di Genova, alla delegazione di Pegli. Sul posto sono intervenuti il sindaco Marco Bucci, l’assessore ai Lavori pubblici Paolo Fanghella, il consigliere delegato alla Protezione Civile Sergio Gambino e il governatore della Liguria Giovanni Toti insieme all’assessore regionale Giacomo Giampedrone. La viabilità era stata interrotta dai danni provocati lo scorso novembre da un nubifragio che aveva fatto crollare sul torrente un pezzo della carreggiata. Subito si era cercato di mitigare i disagi con la creazione di una viabilità parallela di emergenza. I lavori di consolidamento e di rifacimento della strada hanno avuto un iter e un’esecuzione rapidi.

«Anche per questo intervento urgente è stato fatto un bel lavoro - ha detto il sindaco di Genova Marco Bucci - Lo abbiamo concluso prima di quanto fosse previsto, mantenendo la promessa che avevo fatto agli abitanti di San Carlo di Cese e superando le aspettative. Ne sono davvero contento».

«Un'altra promessa mantenuta nei tempi: avevamo detto che avremmo riaperto la strada in tre mesi, quindi a febbraio, e grazie all'ottimo lavoro di tutti siamo in largo anticipo - ha sottolineato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti - Così abbiamo fatto anche per le vie della Val Polcevera e così accadrà anche per la strada di Portofino, che verrà cominciata il 21 gennaio e verrà inaugurata ad aprile 20'19 per non incidere sulla stagione turistica. Mantenere le promesse è un buon modo di fare politica».

«Anche in questo caso, come per via Rubens, siamo riusciti a finire i lavori a tempo di record, riuscendo a risolvere le criticità che si erano create dopo i danni causati dal maltempo e dando l’ennesima dimostrazione di efficienza e di capacità nel risolvere al meglio i problemi», ha aggiunto l'assessore Paolo Fanghella.

Stessa soddisfazione è stata espressa dal consigliere delegato Sergio Gambino: «Riportare alla normalità la viabilità di questa frazione era un impegno che ci eravamo presi e che abbiamo rispettato». «Arrivare non solo senza ritardi, ma addirittura con qualche giorno di anticipo alla riapertura di un'arteria così importante su un collegamento essenziale per gli abitanti della Val Varenna, è un bel segnale per tutti - dichiara l'assessore regionale ai lavori pubblici Giampedrone - L'interruzione di questa strada è uno dei tanti danni da dissesto a cui abbiamo dovuto far fronte in Liguria negli ultimi tempi, ma possiamo contare su una Protezione Civile regionale che sa far bene il suo mestiere, dà sempre risposte in tempi certi e vanta una professionalità sulla quale i cittadini hanno imparato a fare grande affidamento».

Potrebbe interessarti anche: , Funicolare Zecca-Righi ferma il 20 e 21 agosto: orari e bus sostitutivi , Strada Provinciale di Portofino riaperta a doppio senso di marcia fino a settembre , Genova, alla Foce il nuovo semaforo con multa automatica: dov'è e come funziona , Via Porro riaperta al traffico dopo la demolizione del Morandi: mobilità, disposizioni e divieti , Acquario di Genova: è nata una cucciola di Lamantino. Video e foto

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.