Cinema Genova Lunedì 24 dicembre 2018

Genova, bus gratis con il biglietto del cinema: le sale aderenti

Cinema
© shutterstock

Genova - Vivere la città con i mezzi pubblici, anche per andare al cinema alla sera, si può. Amt Genova e Circuito Cinema Genova hanno siglato una partnership per permettere ai genovesi che scelgono una delle sale del Circuito Cinema di tornare gratis la sera a casa con i mezzi pubblici gestiti da Amt Genova senza pensieri e senza doversi muovere con la macchina per raggiungere le sale.

A partire da venerdì 21 dicembre 2018, è infatti possibile utilizzare la rete e i servizi Amt Genova (tranne Volabus e Navebus) con il biglietto delle sale del Circuito Cinema e cioè Ariston, City, Corallo, Odeon e Sivori; la promozione vale per i film che iniziano dopo le ore 18.30 e il biglietto del cinema deve essere utilizzato nelle quattro ore successive dall’inizio dello spettacolo. In caso di verifica, è sufficiente esibire il biglietto del Circuito al personale di controllo AMT.

La collaborazione tra Circuito Cinema e l’azienda di trasporti si sviluppa su diversi altri fronti tra cui la comunicazione nelle sale e le agevolazioni per gli abbonati Amt Genova CityPass sull’abbonamento Top al Circuito. L’iniziativa rientra nel quadro dei programmi AMT di valorizzazione del trasporto pubblico a servizio dei cittadini che vogliono vivere gli eventi e gli spettacoli offerti dalle serate genovesi utilizzando i mezzi pubblici per muoversi in città. Inoltre, va ad aggiungersi all'iniziativa tra Carlo Felice e Amt con biglietti gratis per chi va a teatro.

«Sono particolarmente soddisfatto dell’accordo fatto con Circuito Cinema perché consente ad AMT di valorizzare l’offerta serale di servizio, in crescita e forse ancora poco conosciuta dai genovesi - dice Marco Beltrami, Amministratore Unico di AMT - inoltre, ci consente di arrivare a comunicare il valore del trasporto pubblico ad una platea vasta e magari non utilizzatrice del nostro servizio».

«L’accordo fra Amt e Circuito Cinema Genova - dice Alessandro Giacobbe, amministratore delegato e direttore artistico di Circuito Cinema Genova - è per noi occasione di particolare soddisfazione, perché si traduce in una facilitazione concreta per il pubblico che frequenta le nostre sale. I dati della recente indagine del Sole 24Ore sulla qualità della vita in Italia nel 2018, vede Genova salire di ben nove posizioni nel consumo culturale in un anno. L’accordo risponde a questa richiesta, perché offre un risparmio mentre favorisce la fruizione dei film, invitando inoltre a un comportamento ecologico corretto».

«Ritengo che questa ulteriore collaborazione tra AMT e un soggetto culturale, quale Circuito Cinema Genova, sia davvero importante - sottolinea Stefano Balleari, Vicesindaco e assessore alla Mobilità del Comune di Genova - Sposare la cultura con il trasporto pubblico è un modo per favorire lo sviluppo e il dinamismo della nostra città, testimonianza di un cambio culturale nell’uso dei mezzi pubblici. Amt Genova dimostra ancora una volta di voler essere una risorsa a supporto di Genova».

«Vivere la città alla sera, approfittando delle offerte ricreative e culturali, e tornare a casa utilizzando gratuitamente il trasporto pubblico: credo che questa iniziativa rappresenti un’opportunità in più per i cittadini genovesi e per l’immagine di Genova che si certifica come città fruibile in ogni ora della giornata e con una buona varietà di proposte di spettacoli», commenta l’assessore alle Politiche culturali del Comune di Genova Barbara Grosso.

Potrebbe interessarti anche: , In Sofia le donne e la società marocchina di oggi. La recensione , Petra, al via le riprese a Genova della serie tv con Paola Cortellesi , Al cinema un film su Ponte Morandi: la tragedia di Genova tra fiction e fumetto , Bogliasco, riapre il Cinema Paradiso con tante novità , Il cinema ritrovato, proiezione di film immortali: il programma da Bergman a Hitchcock

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.