Food Genova Fabbrica Birra Busalla Mercoledì 1 agosto 2018

Da Busalla ecco la birra alla rosa artigianale: «Rinfrescante ed estiva»

Birra alla rosa, Busalla
© facebook.com/pg/Fabbrica-birra-Busalla

Genova - Il territorio ligure in bottiglia? Si può fare, mescolando il sapore della birra con quello fresco e particolare delle rose della Valle Scrivia. Il risultato è un sapore nuovo e antico, dal retrogusto tutto made in Busalla. A mescolare sapientemente gli ingredenti è stato Lorenzo Devoto, titolare del Birrificio Busalla e che, dopo la crezione della birra Castagnasca, ha deciso di puntare sulle rose della Valle Scrivia. Nasce così la birra alla rosa di Busalla.

Un prodotto che prevede un processo particolare di preparazione: «La birra ha un sapore antico e legato al territorio, quello di Busalla e della Vallescrivia - spega Lorenzo Devoto - Qui le rose vengono utilizzate principalmente per produrre il famoso sciroppo, ma dopo la prima spremitura, noi di Birra Busalla utilizziamo ancora i fiori di rosa muscosa e rugosa per dare sfumature floreali alla nostra birra. Si tratta di una birra Lager chiara a bassa fermentazione, dissetante e fresca, adatta quindi all'estate. Attenzione però: viene prodotta solo d'estate, al termine della fioritura nei mesi tra maggio e giugno. Durante il resto dell'anno non è possibile trovarla nel nostro birrificio, essendo legata alla stagionalità».

Lorenzo Devoto entra poi nello specifico: «Gli ingredienti base della birra alla rosa sono ovviamente l'acqua, il malto d'orzo, il luppolo e il lievito. I petali di rosa vengono utilizzati in due tempi: alcuni nella fase di ebollizione e altri nella fase di maturazione. La birra alla rosa si abbina bene ai dolci: è ottima per accompagnare dessert come una bavarese alle fragole o una crostata alla frutta. Ma può essere anche sorseggiata durante l'aperitivo».

La birra alla rosa è solo l'ultima creazione di un birrificio che, a Busalla, vanta una storia lunga più di un secolo: «Il Birrificio Busalla nasce nel 1906 come birrificio non artigianale, vista la grande produzione di un tempo, che arrivava fino a 25mila ettolitri di birra all'anno contro i 700 ettolitri attuali. Il birrificio è rimasto in vita fino alla crisi mondiale del 1929. Dopo 70 anni di inattività abbamo deciso di riaprire la fabbrica come birrificio artigianale: da allora il nostro obiettivo è sempre stato quello di creare birre non pastorizzate e non microfiltrate. Annesso al nostro birrificio, oltre al locale di mescita, abbiamo anche il Brew Pub, il nostro ristorante dove è possibile gustare i piatti del territorio e accompagnarli con le nostre birre».

Per gustare la birra alla rosa, prenotare una degustazione o una cena, si può contattare Birra Busalla al numero 010 964 0161. Il locale è aperto dal martedì alla domenica dalle 18 all'1; lunedì chiuso e sabato chiusura alle 2. È disponibile anche in alcuni locali della provincia genovese.

Potrebbe interessarti anche: , Ferro & Fuoco apre nel centro storico: pizze e carne alla brace in stile americano , Aperitivo Libanese a Palazzo Ducale, la novità di Mentelocale Bistrot , Genova Beer Festival 2018: birre, street food e solidarietà per gli sfollati del Morandi , Castagnate 2018 a Genova: le sagre dove mangiare caldarroste , Genova, apre il ristorante Zenzero: all you can eat tra sushi e cucina italiana

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

La vita è facile ad occhi chiusi Di David Trueba Commedia Spagna, 2014 Spagna, 1966, in pieno regime franchista. Un professore che usa le canzoni dei Beatles per insegnare l’inglese ai suoi alunni viene a sapere che John Lennon si trova in Almeria (Andalusia) per girare da attore il film “Come ho vinto la guerra”.... Guarda la scheda del film