Cine&Comic Fest 2018: «cinema e fumetto si parlano al Porto Antico» - Genova

Cine&Comic Fest 2018: «cinema e fumetto si parlano al Porto Antico»

Cinema Genova Piazza delle Feste Martedì 3 luglio 2018

Ocean's Eight, il film

Genova - Un’occasione di incontro tra il mondo del cinema e quello del fumetto, questo è Cine&Comic Fest, il programma,  che da mercoledì 4 a domenica 7 luglio arriva a Genova all'interno del cartellone di Estate Spettacolo 2018. La rassegna, organizzata da Porto Antico con la direzione artistica di Giorgio Viaro, direttore del mensile di cinema e cultura popolare Best Movie, ambisce a essere un appuntamento importante per gli amanti dei due mondi e si svolge tra Piazza delle Feste e The Space cinema, arrampicandosi fino alle sale di Palazzo Ducale.

«Genova è una piazza importante - racconta Viaro - e ha tutti gli elementi perché col tempo un appuntamento come questo cresca diventando un momento di incontro sempre più centrale».

Sulla necessità di un festival a tema Giorgio non ha dubbi. «Di solito al connubio tra cinema e fumetto viene dedicato uno spazio all’interno di fiere pop più grandi - si pensi a Lucca ma non solo - invece quello di Genova vuole essere un festival che sia esclusivamente dedicato alle contaminazioni tra questi mondi, che sono tante e di grande interesse».

Che cinema e fumetto si parlino è mostrato in modo lampante dalla quantità di film e dal pubblico che raccolgono i personaggi a fumetti al cinema: da Batman a Capitan America, passando per Deadpool o Suicide Squad. Ridurre però il legame tra i due media a un elenco di film e personaggi è guardare solo alla superficie di un fenomeno ben più vasto e che offre opportunità di approfondimento notevoli.

Tanti gli elementi che rendono gli incontri e le anteprime che si susseguiranno nei giorni del festival imperdibili, tra questi gli ospiti: «Gabriele Salvatores e Maurizio Nichetti sono registi che nella loro carriera hanno esplorato in modo molto intenso le contaminazioni tra i due mondi. Nel 1991 Maurizio, che ha anche collaborato con Bruno Bozzetto, in Volere Volare si fa letteralmente fumetto in quello che era e resta un film che, oltre a essere una dichiarazione per il mondo Disney, è stato soprattutto innovativo. Gabriele Salvatores poi, non ha mai nascosto il suo amore per il media, tanto che è suo il primo vero cinecomic del cinema italiano». I due capitoli del Ragazzo Invisibile e la struttura cross mediale data al progetto sono stati letteralmente pionieristici, tanto che esperienze analoghe, da Lo Chiamavo Jeeg Robot a Monolith passando per AFMV dei Jackal, hanno viaggiato su un sentiero aperto proprio da Salvatores.

«Il Cine&Comic Fest si conferma, come lo scorso anno, occasione per incontrare il meglio della nuova generazione di registi italiani. Fabio Guaglione e Fabio Resinaro, dopo il successo ottenuto con Mine, loro opera prima, presenteranno a Genova i primi minuti di Ride, il loro nuovo progetto per la regia di Jacopo Rondinelli, a cui verrà dedicato un incontro con Guaglione poco prima dell’inizio della proiezione in anteprima di Ocean’s Eight». A chiudere il Fest ci sarà invece la proiezione de La Terra dell’Abbastanza dei gemelli D’Innocenzo; un film d’esordio, noir di pregio, che si è fatto ben notare all’ultima berlinale.

«Questi ragazzi - prosegue il direttore artistico - assieme ad Ivan Silvestrini, che ha diretto proprio Nichetti in Arrivano i Prof e che sarà presente all’incontro con il regista Milanese, hanno un età compresa tra i 30 e 40 anni e, anche per una questione generazionale, affondano nel fumetto parte della loro esperienza formativa»

Il Cine&Comic è anche occasione per interessanti anteprime: «Tre i titoli: Ocean’s Eight con Sandra Bullock e un cast stellare e tutto al femminile, un gender swap che è una vera e propria nuova tendenza per il cinema americano (prendi un franchise e cambi il sesso del protagonista). La Settima Musa è invece il nuovo film di un maestro del genere horror thriller come Jaume Balagueró già regista di REC. Infine 12 Soldier, una produzione americana con Chris Hemsworth, il Thor degli Avengers, protagonista».

E poi, Zerocalcare, eccellenza assoluta per il fumetto nostrano: «Per il secondo anno, ha realizzato la locandina dell’evento e sarà protagonista, assieme a Nova di un incontro nel quale metteremo al centro il fumetto come confronto generazionale», spiega. «Zerocalcare è il solo autore di fumetti che in libreria abbia numeri da autore affermato di prosa ed è un fenomeno che va al di là del suo media di riferimento, come Camilleri, per esempio. Il suo successo è tale che ha trasformato il suo stile narrativo in una vera e propria scuola e Nova, autrice esordiente con Stelle o Sparo (Bao Publishing), è la prima autrice a essere parte di questa nuova corrente. Il loro incontro sarà una bella occasione di confronto perché, se è vero che Michele ha convertito in linguaggio i riferimenti alla cultura pop anni ‘80, Nova, a modo, attinge anche lei da un’esperienza pop personale che nel suo caso affonda le radici negli anni ’90». Un incontro generazionale che parte da Macerie Prime per affrontare la narrazione pop vista da due decenni vicini, ma non troppo.

L’ultima battuta è sul mondiale di Russia in corso. Per capire che il calcio sia un’altra grande passione di Giorgio Viaro, basta incrociare i suoi post social in questi giorni. «Se il calcio avesse una logica, questo mondiale lo vincerebbero Croazia o Belgio, ma il calcio non è logico, e - ammette sorridendo - dopo tutto quello che abbiamo sentito in questi giorni su Messi, sarebbe stato divertente se alla fine fosse stata proprio l’Argentina a spuntarla».

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.