La Gelateria di Via San Lorenzo - Genova

La Gelateria di Via San Lorenzo

Genova - Vendere mobili per ufficio in via San Lorenzo. Andava bene fino a quando lo splendido scorcio del centro storico genovese non è stato reso pedonale e chiuso al traffico. Da allora un’attività del genere sembrava sprecata. Questo deve aver pensato Liuba Marcaccio quando, insieme al marito, ha deciso di chiudere baracca per intraprendere una nuova sfida.
E il suo locale dalle pareti grige ha cambiato aspetto, trasformandosi nell’angolo dei desideri per tutti i bambini e, perché no, per gli adulti in vena di dolcezza.

La Gelateria di Via San Lorenzo è nata così, grazie alla forza di volontà di un team tutto al femminile. Liuba si è infatti avvalsa del sostegno dell’amica Antonietta, artista del gelato da oltre vent’anni, e delle giovanissime Giorgia e Alice, rispettivamente figlia e figlioccia della proprietaria, che, studentesse, si sono rimboccate le maniche in vista di un’estate in centro storico. La gelateria ha aperto i battenti il 31 maggio, grazie anche al sostegno finanziario del e della Centrale del Latte di Genova, fornitrice della materia prima.
L’ambiente è stato completamente rinnovato da Liuba, che ha voluto rivestire i muri con colori pastello a contrastare il “freddo” del gelato. Freddo ma gustoso e, soprattutto, artigianale. Le creme della Gelateria di Via San Lorenzo puntano sulla qualità e lo scorso weekend ha portato al locale un gran numero di clienti entusiasti. «Tra cui molti stranieri», precisa Liuba, «a sottolineare il successo che la nostra città sta ottenendo in tutto il mondo negli ultimi anni».

La calura estiva ha confermato il successo del gelato alla frutta: lampone, banana, macedonia di frutta e altri ancora. Ma c’è anche il variegato alla nutella, la nocciola, l’amarena e i più originali gusti wafer e cioccolato bianco. Non manca poi il gelato di soia nelle variabili al caffè e alla vaniglia.
Una domanda mi nasce spontanea: «E se un uomo volesse entrare a far parte del team?». La risposta è immediata e non permette repliche: «Non se ne parla proprio!».

Potrebbe interessarti anche: , Il latte dolce fritto genovese: la ricetta per farlo a casa , Come fare la farinata a casa? La ricetta e gli ingredienti del tipico piatto genovese , Coronavirus, locale di Genova cucina gratis per medici e infermieri. E non solo... , Ristoranti stellati e non solo a Genova: la Guida Michelin 2020 , Lo chef genovese Ivano Ricchebono nominato ambasciatore dello stoccafisso di Norvegia

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.