Cultura Genova Villa Durazzo Pallavicini Giovedì 6 luglio 2017

Villa Durazzo Pallavicini di Pegli è il Parco più bello d'Italia

© Sara Racciatti (Wikimedia Commons)

Genova - La quindicesima edizione del concorso promosso dal network ilparcopiubello.it si è conclusa con un vincitore tutto genovese: Villa Durazzo Pallavicini a Pegli si aggiudica il titolo di parco pubblico più bello d'Italia. Il premio nella categoria Parchi Privati è andato invece a Villa La Foce in Val d'Orcia (Chianciano Terme, Siena). Già nel 2015 un altro gioiello genovese si era aggiudicato il titolo di vincitore popolare, Villa Serra a Sant'Olcese.

«Il parco della villa Pallavicini a Pegli che il marchese Ignazio fece realizzare da Michele Canzio costituisce una delle più alte espressioni di giardino romantico ottocentesco, con un preciso impianto scenico studiato come un’opera teatrale ripartita in atti, con un prologo e un epilogo [...]»: la giuria ha così spiegato le motivazioni della sua scelta, elogiando lo stile romantico e omogeneo continuamente richiamato dagli elementi architettonici del parco, dalla Coffee House al Tempio di Diana, passando per la Pagoda Cinese nel Lago Grande. Una nota di merito è stata dedicata anche alla varietà vegetale «di grande pregio botanico-paesaggistico»: oltre alla collezione di palme esotiche, l'araucaria e il sughero secolari, la rosa banksia e, fra tutte, la collezione di antiche camelie, alcune delle quali ultracentenarie, la cui fioritura ogni primavera costituisce una vera e propria attrazione.

Il parco della villa Pallavicini ha riaperto nel settembre 2016, dopo un lavoro di restauro di ben tre anni che ha ricevuto gli apprezzamenti della giuria per la professionalità e la competente gestione, ed è attualmente visitabile da marzo a ottobre; il biglietto singolo costa 10 Euro, ridotto 8, per ragazzi 5.

La guida online ilparcopiubello.it è promotrice da oltre quindici anni del patrimonio paesaggistico e botanico italiano, e indice annualmente un concorso nazionale dedicato a parchi e giardini; lo scopo è quello valorizzare le eccellenze verdi del nostro paese non solo tra gli specialisti, ma anche tra i giovani e il pubblico nazionale e internazionale; nell'edizione 2017 concorrevano oltre 1000 partecipanti, fra i quali la giuria selezionata era chiamata a selezionare le eccellenze.

Il concorso Il Parco Più Bello è un’iniziativa dell’architetto Leandro Mastria, e si avvale del Patrocinio di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Ministero dell’Ambiente, Unesco, Aci nonché dell’adesione del Fai e dell’Aiapp Il comitato scientifico chiamato a selezionare il parco più bello era composta da sei esperti del settore paesaggistico e di conservazione dei giardini storici: Vincenzo Cazzato,Alberta Campitelli, Marcello Fagiolo, Ines Romitti, Luigi Zangheri, Margherita Azzi Visentini.

Tra i parametri vengono presi in considerazione gli aspetti storico-artistici, botanici, dello stato di conservazione, del programma di manutenzione e gestione, della presenza di adeguati servizi, dell'accessibilità e delle informazioni all'utenza.

Potrebbe interessarti anche: , Liguria delle Arti 2019, i capolavori del territorio tra letteratura e musica: le tappe , Festival dello Spazio 2019 a Busalla: il programma, dalla Luna ai cambiamenti climatici , I Luzzati sono anch'io: petizione e raccolta fondi per renderli ancora più belli e aperti , Street art sui muri di Certosa, ecco On The Wall: la riqualificazione attraverso l'arte , Basilica delle Vigne a Genova: dal restauro alle visite speciali. Il progetto

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.