Food Genova Venerdì 29 aprile 2016

Primo maggio 2016: Festa ruspante sostenibile a Sant'Olcese

Ciaé
© facebook.com/Festa-Ruspante-Sostenibile-in-Ciaé

Genova - Torna anche quest’anno la Festa ruspante sostenibile del primo maggio in Ciaé.

Organizzata dal 1981 dai volontari della Guardia Antincendi Sant’Olcese, vicino all’antico borgo che ospita anche il sentiero botanico e il rifugio escursionistico che è – anche – posto tappa dell’Alta Via dei Monti Liguri.

Dal 2008, anticipatori di una tendenza che ha poi contagiato (fortunamente) tantissime delle sagre che si svolgono durante la primavera e l’estate, i Volontari hanno rivoluzionato la loro Festa, fatta di polenta, vino, carne alla piastra e giochi campestri, mantenendo intatti questi caratteri ma cambiando tutto il resto: al posto del rumoroso gruppo elettrogeno, il pannello solare del rifugio, l’inseguimento di una meticolosa raccolta differenziata dei rifiuti, la messa al bando di piatti e bicchieri di plastica, per usare solo stoviglie biodegradabili, infine una ricerca estenuante di prodotti sostenibili e locali (il caffè non manca, ma è quello biologico da commercio Equo e Solidale, e lo preparano con la cara vecchia moka).

«Così la nostra Festa ruspante è diventata sostenibile - spiega Milvio Medicina, il presidente di questo gruppo di Volontari che per il resto dell’anno si occupa, oltre che della gestione di sentiero e rifugio, di Antincendio Boschivo e Protezione Civile (nel 2009 i loro volontari sono stati vicino all’Aquila dopo il terremoto del 6 aprile, nell’autunno 2011 nello spezzino dopo la drammatica alluvione, ovviamente in prima linea durante quella che ha colpito Genova e provincia nel 2014). Ma non ci fermiamo. Ogni anno ci poniamo una nuova sfida, che sia nell’ambito della sostenibilità o dell’educazione ambientale».

Lo slogan della Festa ruspante sostenibile è La Festa che fa la differenza. «Abbiamo voluto giocare con le parole - conclude Milvio - per sottolineare la rottura con il passato e la particolarità di questo modello».

L’edizione 2016 prevede inoltre un’innovativa proposta di promozione del territorio, la Grande Sentieri, aperta agli escursionisti esperti così come ai semplici appassionati: una camminata di circa 4 ore che permette di raggiungere la festa attraverso un affascinante percorso lungo un tratto di Alta Via dei Monti Liguri ed i sentieri di raccordo al complesso di Ciaé. Partenza prevista alle 8 circa all’inizio del sentiero botanico di Ciaé.

Raggiungere Ciaé è semplice (per ora poco sostenibile, ma lo sarà da maggio con la ripartenza del trenino) con l’utilizzo del pullman sostitutivo della Ferrovia Genova-Casella (fermata Sant’Olcese Tullo, 1 Euro simbolico di sconto sul rancio presentando il biglietto alle casse). In alternativa, con l’auto, raggiungere l’abitato di Sant’Olcese (uscita A7 Ge-Bolzaneto) e seguire le indicazioni.

Sono previste, in concomitanza con l’arrivo dei treni, due visite guidate al sentiero botanico, una alle 10.30 e l’altra alle 11.45: per raggiungere Ciaé si affronta un’agile discesa nel bosco della durata di circa 20 minuti. Al pomeriggio, dalle 14.30 giochi per grandi e piccini.

In caso di pioggia la festa si svolgerà domenica 8 maggio.
Per info
: 333 3070528.

Potrebbe interessarti anche: , Birralonga 2019 a Genova: 10 tappe tra birre e street food nei caruggi. Come partecipare , Festa della Focaccia di Recco 2019: degustazioni gratis, orari ed eventi , Genova, apre RossoCarne Street Food in centro: panini genovesi dai sapori antichi , Aperitivo libanese a Palazzo Ducale: fino a maggio falafel, pita e cocktail , Profummo de Baxaicò 2019, a Pra' il Festival del basilico: il programma

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.