Genova Giovedì 7 aprile 2016

Arcat: un corso per dire no all'alcolismo

Alcolismo
© shutterstock

Per informazioni sulle associazioni di volontariato di Genova contattate il Celivo al numero 010 5956815.

Genova - A volte chi ha problemi di alcolismo non riesce ad ammetterlo, né con gli altri, né con se stesso. C’è chi vorrebbe un aiuto, ma non sa a chi rivolgersi, e chi desidera smettere, ma da solo non può farcela. Ma anche aiutare chi ha problemi non è semplice, perché non si sa da dove iniziare. Negli ultimi anni, sempre più spesso, a esagerare con l’alcol sono i giovanissimi, per questo è necessario che le famiglie sappiano star loro vicino nel modo giusto.

Per questo c’è Arcat Liguria, l'associazione regionale del Club degli alcolisti in trattamento, nata nel 1986 e che oggi conta 45 Club nel territorio della provincia genovese, la maggior parte dei quali ha sede a Genova.

L'associazione, che si impegna a combattere i disagi sociali e familiari creati dalla dipendenza dall'alcol, si è sviluppata seguendo i metodi di trattamento dello psichiatra croato Vladimir Hudolin. I volontari si occupano dei Club degli alcolisti in trattamento (Cat), comunità multifamiliari formate da un minimo di due a un massimo di dodici famiglie con problemi alcol correlati e complessi. A seguirle è un servitore insegnante, che segue un metodo basato sul coinvolgimento della famiglia.

Dal 18 al 23 aprile l’associazione organizza il ventisettesimo Corso di sensibilizzazione all'approccio ecologico sociale ai problemi alcol correlati e complessi (Metodologia Hudolin).

Il corso, che si svolge presso la sede Endofap dell'Università Popolare Don Orione (via Bartolomeo Bosco 14), è diretto da Franco Montesano insieme a Donatella Pelaia ed Ennio Palmesino.

Il corso è rivolto a chiunque voglia capire meglio i problemi alcol correlati e complessi, e intenda occuparsene: sanitari, volontari, insegnanti, membri di Club.
Ecco come iscriversi al corso per volontari Arcat e il programma degli incontri).

«È una settimana da dedicare a se stessi, perché il volontariato è anche questo: chi fa qualcosa per gli altri viene arricchito», spiega Annabella Muckermann, presidente dell'associazione, e volontaria da venticinque anni: «Il corso è composto da una parte teorica e poi di una pratica, con la visita ai nostri Club».

«Tra i nostri obiettivi c'è quello di aprire un nuovo Club a Sampierdarena, che sarà gestito da persone ecuadoriane e quindi aperto alla comunità che abita nel quartiere. Il fine dei nostri gruppi è la sensibilizzazione, per cambiare una cultura che oggi ci porta all'isolamento, alla depressione, alla mancanza del contatto umano con gli altri».

Potrebbe interessarti anche: , Associazione San Marcellino: dall'accoglienza ai laboratori, per ritrovare il gusto della vita , Premio per esperienze innovative di partnership sociali 2017 al progetto Smart Home , Il mago dei bambini speciali: una fiaba per parlare di disabilità , 150 anni di Azione Cattolica Diocesana: una veglia per festeggiare , Mondo in pace 2017 a Palazzo Ducale: il programma

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Un piccolo favore Di Paul Feig Drammatico 2018 Ho bisogno di un piccolo favore. Mi puoi prendere Nicky a scuola? È questa la semplice, comune richiesta che l'affascinante Emily fa alla sua nuova amica Stephanie, prima di sparire senza lasciare traccia. Mamma single tuttofare, vlogger per passione... Guarda la scheda del film