Genova Venerdì 18 marzo 2016

Aice: l'epilessia esiste. Parliamone

Epilessia
© shutterstock

Per informazioni sulle associazioni di volontariato di Genova contattate il Celivo al numero 010 5956815.

Genova - L'associazione Aice Liguria (Associazione Italiana Contro l'Epilessia) è attiva da anni contro i pregiudizi legati a questa malattia, per offrire una qualità della vita migliore alle persone e alle famiglie.

Luigina Guglielmana, presidente di Aice Liguria, spiega: «Chi è affetto da epilessia spesso se ne vergogna, non vuole che si sappia in giro. Inoltre si parla davvero poco di questa malattia. È importante parlarne, anche nelle scuole». Aice Liguria lavora molto con gli studenti, soprattutto nelle scuole del Tigullio.

Ogni anno Aice organizza un convegno aperto a tutti: «L'appuntamento è per venerdì 25 marzo, ore 16.30, presso l'Auditorium della Società Filarmonica di Chiavari, in largo Pessagno», continua Guglielmana.

Tra gli ospiti, Nicola Renato Pizio, direttore S.C. Neurologia Asl 4 di Chiavari, Elisabetta Schiappacasse, dirigente medico Asl 4 chiavarese, Rossella Mancini, tecnico neurofisiopatologo Asl 4 chiavarese. Interverrà anche il medico dell'Istituto neurologico Besta, nonché giornalista del Corriere della Sera, Cesare Peccarisi.

Si parlerà anche del nuovo My epilepsy diary, il diario elettronico per le persone che soffrono di epilessia.

Potrebbe interessarti anche: , Associazione San Marcellino: dall'accoglienza ai laboratori, per ritrovare il gusto della vita , Premio per esperienze innovative di partnership sociali 2017 al progetto Smart Home , Il mago dei bambini speciali: una fiaba per parlare di disabilità , 150 anni di Azione Cattolica Diocesana: una veglia per festeggiare , Mondo in pace 2017 a Palazzo Ducale: il programma

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Macchine mortali Di Christian Rivers Azione 2018 Dopo una guerra che ha devastato il mondo in sessanta minuti, ridefinendone addirittura la geografia, Londra è diventata una città predatrice, in movimento su enormi cingoli e armata di arpioni, che ha lasciato l'Inghilterra in cerca di... Guarda la scheda del film