Genova Palazzo Ducale Lunedì 1 giugno 2015

San Marcellino: 70 anni di storia. Si festeggia al Ducale

Senza dimora
© shutterstock

Per informazioni sulle associazioni di volontariato di Genova contattate il Celivo al numero 010 5956815.

Genova - Comprensione, intervento diretto, ascolto. Il gruppo di volontari dell’associazione San Marcellino, presieduta da padre Nicola Gay, aiuta i bisognosi a riprendere in mano la propria vita andando incontro ai bisogni immediati dei senza dimora: un pasto caldo, una doccia e un letto per dormire.

I problemi da affrontare sono svariati: la mancanza di lavoro, la salute, le dipendenze e la socializzazione.

San Marcellino è nato per sostenere i genovesi che avevano perso tutto a causa della guerra. Lo scopo dell'impegno dei volontari è sempre stato quello di stare accanto alle persone che si trovano in una condizione di grande sofferenza e disagio durante i differenti momenti storici.

Sono passati settant’anni dalla fondazione dell’opera di San Marcellino. E anche dalla fine della seconda guerra mondiale. I volontari, che oggi sono più di trecento, festeggiano con una serie di incontri per ricordare e riflettere, in collaborazione con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura.

Martedì 9 giugno, ore 20.45, al Ducale (Sala del Munizioniere), l'incontro intitolato La Genova del dopoguerra e gli inizi di San Marcellino. A parlare saranno Luca Borzani, presidente della Fondazione per la Cultura ma anche storico e autore di saggi sulla storia sociale del Novecento, e padre Gay: «L'incontro, patrocinato dall'Anpi, vuole ripercorrere la storia di San Marcellino, che poi è anche quella dell'Italia del dopoguerra», spiega padre Gay, che continua: «All'inizio i volontari si occupavano degli sfollati; poi, tra gli anni '60 e '70, l'attenzione si è spostata sugli immigrati a Genova dal sud Italia, con grande attenzione alle famiglie e ai bambini. Negli anni '80 i volontari hanno dato il proprio aiuto ai senza dimora».

Prosegue padre Gay: «Oggi le cose sono ulteriormente cambiate: sono molti gli immigrati che hanno bisogno di aiuto, ma anche i senza dimora sono aumentati a causa della crisi economica». San Marcellino ha un centro di ascolto, che si trova in piazza San Marcellino 1, accanto alla chiesa, e due centri di accoglienza notturni, in vico della Neve e in piazza Bandiera. In tutto sono circa 80 i posti letto disponibili.

Gli appuntamenti per festeggiare San Marcellino non sono finiti qui: giovedì 2 luglio l'incontro Dal terzo settore alla cittadinanza attiva, per riflettere a partire dalla Costituzione. Presenzieranno il sociologo Giovanni Moro, presidente di Fondaca e docente all'Università Roma 3, e Renato Balduzzi, professore di Diritto costituzionale, membro e direttore dell'ufficio studi del Consiglio Superiore della Magistratura. Poi un momento di musica con Paolo Bonfanti e Martino Coppo.

Potrebbe interessarti anche: , Associazione San Marcellino: dall'accoglienza ai laboratori, per ritrovare il gusto della vita , Premio per esperienze innovative di partnership sociali 2017 al progetto Smart Home , Il mago dei bambini speciali: una fiaba per parlare di disabilità , 150 anni di Azione Cattolica Diocesana: una veglia per festeggiare , Mondo in pace 2017 a Palazzo Ducale: il programma

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

La prima pietra Di Rolando Ravello Commedia Italia, 2018 È un normalissimo giorno di scuola, poco prima delle vacanze di Natale, e tutti sono in fermento per la recita imminente. Un bambino, intento a giocare con gli altri nel cortile della scuola, lancia una pietra rompendo una finestra e ferendo lievemente... Guarda la scheda del film