La casa di Paganini tra realtà e mondo virtuale - Genova

Attualità Genova Martedì 26 maggio 2015

La casa di Paganini tra realtà e mondo virtuale

Prospetto della casa natale di Nicolò Paganini
© ceraunavoltagenova.blogspot.com

Genova - Restituire a Genova quello che le è stato tolto una notte del 1973, quando ruspe ignare hanno demolito la casa di Nicolò Paganini, al civico 38 di via Gattamora. A nulla sono valse le proteste, i presidi degli abitanti per fermare quelle macchine distruttrici. La casa di Paganini, insieme a tutto il quartiere Madre di Dio - case vicine che parlavano genovese nel cuore del centro storico - è scomparsa, diventando un cumulo di macerie sulle quali sono stati costruiti i Giardini Baltimora, noti anche come giardini di Plastica. Quello che oggi rimane di via Gattamora, della casa dove è nato e cresciuto il violinista, dove ha imparato dal padre a suonare il mandolino c’è solo una targa su un muro imbrattato da graffiti.

Ma oggi qualcuno vuole riparare quel vulnus, ricostruendo una casa virtuale in cui ascoltare le musiche del violinista e vedere immagini proiettate su pareti multimediali.

L'idea è dell'associazione Artisti liguri nel mondo che ha dato vita al progetto Nel tempo essere, un nome per nulla casuale. «Tu esisti sempre, perché l'esistenza è nel tempo», spiega il presidente dell'associazione e ideatore del progetto Rosario Romano. «E Nicolò Paganini - continua - anche se non c'è più, esiste, perché quello che ha fatto sopravvive ancora oggi. In molte parti del mondo, anche in Cina, esistono monumenti dedicati al musicista, mentre a Genova...»

Ma come fare a riportare in vita qualcosa che non c'è più? «Alcune parti della facciata - racconta ancora Romano - sono conservate nelle cantine di Palazzo Ducale. Noi vorremmo ricostruirla con quelle porzioni e creare una casa con una facciata simile a quella originale e dentro realizzare uno spazio virtuale dove turisti e cittadini potranno ascoltare la sua musica».

Il progetto prevede vari step. «In questo momento abbiamo messo in onda un video che ripropone una sintesi di cosa avvenne a Genova quando si distrusse il quartiere di via Madre di Dio e quello che c’è oggi», spiega Romano; il secondo passo è una performance dell'artista Patrizia Tummolo, dal titolo Nel tempo essere - «Una rappresentazione in cui convivono diverse espressioni artistiche, tra musica, danza, proiezioni» - che verrà rappresentata nei Giardini Baltimora proprio di fronte all'anfratto che ricorda il violinista, a fine giugno, («e che porteremo in giro per sensibilizzare le persone»); ultimo momento la costruzione in marmo o bronzo della statua, e la ricostruzione della casa.

Ovviamente perché tutto questo si realizzi servono dei fondi e per sostenere il progetto basta andare sul sito dell'associazione Artisti liguri nel mondo e eseguire un versamento volontario. Al progetto collaborano anche l'associazione Amici di Paganini, l'associazione A Compagna e la Confartigianato di Genova.

Questo è il primo impegno dell'associazione, che si pone l'obiettivo di divulgare in tutto il mondo ogni forma di espressione artistica.

Potrebbe interessarti anche: , Allerta meteo arancione a Genova domenica 20 ottobre: le previsioni , Sciopero generale Genova venerdì 25 ottobre: bus, treni e scuole. Orari e modalità , Hai un problema e non sai come affrontarlo? Ecco il Metodo Gordon. Il corso di Punto di Svolta , Nervi, approvati 5 progetti di riqualificazione: dai Parchi al porticciolo (senza piscina) , La crociera al cioccolato passa anche da Genova: la prima Eurochocolate Cruise

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.