Libri Genova La Claque - Teatro della Tosse Mercoledì 11 febbraio 2015

Verso Sud, l'ultimo libro di Emilia Marasco

di
Emilia Marasco
© facebook.com

Per chi volesse leggere l'intervista per il nuovo romanzo di Emilia Marasco, "Volevamo essere Jo", Mondadori 2016.



Giovedì 12 febbraio alla Claque la presentazione di Verso Sud, il romanzo di Emilia Marasco, in uscita per la casa editrice digitale Emma Books. Introduce Marta Traverso. Letture di Sara Sorrentino.

L'evento è accompagnato da un aperitivo, sempre alla Claque, a partire dalle ore 19. Segue, alle 21.15, lo spettacolo teatrale Metafisica dell'amore con la compagnia Le Brugole.

Vi proponiamo un estratto dal libro.

Genova - Castel del Monte.
«A guardarlo da qui» osserva Paola mentre salgono verso il castello, «non potevamo scegliere momento migliore: pomeriggio, caldo canicolare, luce abbacinante, roba da allucinazioni. Del resto sembra una specie di miraggio, no?»
Caterina non risponde. Lo sguardo protetto dalla visiera di un cappellino bianco, punta il mento verso l’alto. Che perfezione, pensa. Pianta ottagonale, otto torri ottagonali agli otto angoli. «Ti dice qualcosa l’otto?» Non aspetta la risposta. «È il simbolo dell’infinito. E l’ottagono? È la figura di passaggio tra il quadrato e il cerchio, il quadrato simboleggia la terra, il cerchio il cielo. Erano anni che desideravo vederlo, non ce la facevo più di fotografie sui manuali di storia dell’arte o in Internet. Mi sentivo stupida a spiegarlo, spiegarlo senza averlo mai visto.»
Paola si è fermata, ascolta, si fa vento con un cappello di paglia.
«Vieni, entriamo.» Caterina le guarda le scarpe. «Scommetto che si sentirà il rumore dei tuoi tacchi quando saremo dentro.»
Il castello è una scatola, una scatola magica. Sono sole, una fortuna sfacciata.
«E chi ci viene, a quest’ora, con questo caldo?» commenta Paola. «Cosa fai?»
«Mi metto al centro, al centro dell’ottagono.» Caterina si muove nello stesso punto facendo piccoli spostamenti, guardando in alto e tutto intorno. «Cosa noti?»
«Non fare la professoressa con me, non usare ‘sta maieutica, dimmelo cosa devo notare, mica siamo tutti uguali. Il silenzio, mi piace il silenzio, sembra di respirarlo.»
Caterina annuisce. «Vedi come tutto è simmetrico e, invece, varchi e feritoie, punti luce sono tutti sfalsati? Se ti concentri sui coni e sulle strisce di luce, ti sembra di essere all’interno di un caleidoscopio. Un caleidoscopio è magico, ti toglie la certezza della geometria.»
Si volta. Paola si è tolta le scarpe, sta misurando passo passo il perimetro dell’ottagono a piedi nudi, con le scarpe in una mano e il cappello di paglia in testa. Quando si accorge di essere osservata, sorride e le manda un bacio con la mano libera.

© Copyright Emma Books

Potrebbe interessarti anche: , 43 poesie per Genova: la Dante Alighieri ricorda la tragedia del Morandi , Mizar, la boutique corsara di libri torna al Luzzati Lab , Marco Balzano per Incipit Festival: dal romanzo Resto qui all'eredità di Calvino , Maggiani: «In quest’epoca più di umori che di sentimenti, ho deciso di parlare di amore» , Cingolani, robot e uomo: siamo pronti ad affrontare questa convivenza? L'intervista

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Scappo a casa Di Enrico Lando Commedia Italia, 2019 Per Michele, quel che conta è apparire: far colpo sulle belle donne (solo per accumulare punti su un’applicazione di incontri), guidare macchine di lusso (non perchè ne sia proprietario ma perchè lavora come meccanico nella concessionaria che le... Guarda la scheda del film