Teatro Genova Venerdì 19 dicembre 2014

Circumnavigando 2014: artisti di strada, acrobati, clown e mimi

La vita ha un dente d'oro - Morganti/Frongia
© L. Baldini

Circumnavigando 2014: il programma completo.

Acquista i biglietti per gli spettacoli di Circumnavigando, comodamente da casa, su happyticket.it.

Attenzione: da sabato 3 a lunedì 5 gennaio (ore 20.30, domenica 4 ore 18.30), al Teatro della Tosse, andrà in scena lo spettacolo Tempo dell’artista brasiliano Bruno Carneiro che sostituisce Tesseract di Nacho Flores, annullato per infortunio. I biglietti acquistati per Nacho Flores restano validi. In alternativa, è possibile chiedere il rimborso scrivendo una mail o presso la biglietteria del Teatro della Tosse.

Annullata anche, per motivi di salute, l’esibizione del trio britannico Mimbre prevista per domenica 4 gennaio alle 15.30 in piazza da Vico a Rapallo.

Genova - Circumnavigando Festival Internazionale di Teatro e Circo è arrivato alla sua 14esima edizione. Come va l'adolescenza? Chiedo a Boris Vecchio, regista, ideatore e direttore artistico del festival per l’Associazione culturale Sarabanda (tra cui Sabrina Barbieri e Barbara Vecchio). «È dura, ma andiamo avanti con entusiasmo. Lo stesso entusiasmo di quattordici anni fa, ma con una certa esperienza alle spalle ormai. Quest'anno abbiamo in cartellone tre diverse declinazioni di teatro, che resta per me la parola chiave nel mio lavoro: teatro-teatro, teatro di strada e teatro circo. E poi ben due tendoni da circo, chapiteau, di cui uno dopo oltre vent'anni di assenza nel centro di Rapallo ad ospitare Porto / arte che nutre un mio spettacolo in anteprima. Si tratta di una collaborazione tra Italia e Brasile, che vede in scena artisti brasiliani e argentini in una riflessione sulle tematiche del lavoro, della partenza e dell’emigrazione e sulla vicinanza tra marinai e artisti di strada, il tutto esplorato attraverso il teatro, le acrobazie e la musica».

Per le istituzioni pubbliche, in particolare Comune di Genova e Porto Antico S.p.A., ovvero l'assessora alla cultura Carla Sibilla e Ariel dello Strogolo - presidente di Porto Antico di Genova S.p.A. - la manifestazione è ormai a pieno titolo parte integrante della tradizione di eventi legati al natale che animano la città durante le festività e attraggono sia la popolazione locale che i turisti in transito. Insieme a presepi, mercatini e interventi canori, il teatro di strada del festival crea una serie di vivaci situazioni in varie piazze e strade tutte a ingresso gratuito.

Su un cartellone fitto fitto, di artisti selezionatissimi, dall'Italia e dall'estero tra cui MagdaClan (Italia), Andréanne Thiboutot (Canada), Andrea Fidelio (Italia), Milo e Olivia (Italia), Circocentrique (Belgio), che portano la più alta professionalità, sia nell'ambito espressivo delle nuove forme di teatro-circo che di teatro di strada, si stagliano tre grandi appuntamenti.

I primi sono con due tra i soggetti più innovativi del panorama teatrale italiano: Claudio Morganti, vincitore del Premio Ubu nel 2012, e la compagnia Cuocolo Bosetti/IRAAA Theatre, ritornata in Italia dopo 20anni di lavoro in Australia, dove ha raggiunto fama internazionale grazie a spettacoli di grande successo come il precedente The Secret Room - oltre 1600 repliche in tutto il mondo. Il duo Cuocolo-Bosetti proporrà uno spettacolo di teatro in strada più che di strada, dal titolo indicativo The walk: uno spettacolo per soli venti spettatori invitati a camminare insieme per la città, accompagnati da una voce, un’attrice e una storia (da piazza della Meridiana, Genova, 26/27/28 dicembre 2014 - ingresso solo su prenotazione, 10,00 euro).

All'Altrove - Teatro della Maddalena, il 27 e 28 dicembre, Claudio Morganti (regia) e Rita Frongia (drammaturgia) portano La vita ha un dente d'oro. Come si legge nelle note di regia: Uno spettacolo di archeologia teatrale. Alle origini del gioco. Laddove nasce la tradizione ormai perduta. Il gusto ed il piacere della vera finzione. Quella autentica. Quella che privilegia il gioco e la santa idiozia. La fede nell'arte del fallimento.

Terzo appuntamento di punta, al Teatro della Tosse, dal 3 al 5 gennaio, l’artista spagnolo Nacho Flores porta a teatro uno spettacolo di circo contemporaneo Tesseract, direttamente dalla selezione di CircusNext, la principale piattaforma di promozione di Circo contemporaneo in Europa. Tesseract, è un lavoro in continua evoluzione/costruzione, fatto di originali equilibrismi su cubi di legno e video mapping. A seguire un debutto, creazione di un nuovo collettivo Nientedimeno che presenta il suo work in progress: Onironautica.

Piccola parentesi, a proposito di CircusNext, nel fine settimana, dal 19 al 21 dicembre, Boris Vecchio sarà a Paris al Théâtre de la Cité per vedere i nuovi sette laureati dell'edizione di quest'anno di CircusNext, organizzazione che appunto identifica, accompagna e sostiene le nuove generazioni di autori circensi favorendo nuove scritture e sperimentazioni. Dal 2013 l’Associazione culturale Sarabanda è parte attiva - insieme ad altre 8 realtà europee rispetto a una rosa di progetti presentati che vengono selezionati da una giuria europea e seguiti per un anno con una borsa di studio che offre residenza e visibilità a livello europeo della produzione. Per chi fosse interessato, il prossimo bando scade a febbraio - ogni anno ci sono circa 150 domande ma i posti sono solo sette.

La ricchezza di nomi che affollano il cartellone del teatro di strada, la qualità del lavoro che propongono e che popolerà di stravaganze e comicità alta il centro storico meriterebbe un articolo a parte, ma non possiamo non darvi almeno un assaggio di chi sono e cosa propongono - confidando sul fatto che non vi lascerete scappare l'occasione. Si parte il 26 dicembre, alle 16, con Andrea Fidelio, Luca Chiarva e la canadese Andréanne Thiboutout. Fidelio propone il pluripremiato On Air, divertente show condito da numeri circensi; alle 16.45, a Palazzo Tursi, Chiarva si esibisce nell'arte della giocoleria, dell'acrobatica ed dell'equilibrismo in When the light goes down e a seguire, alle 17.30, lo spettacolo di Thiboutou, sfrenato e coinvolgente, con una serie di hula hoops impazziti in Hoopelaï. Si chiude il sipario,alle ore 19, al Teatro Altrove, con Pablo Miguel Càceres Tena con lo spettacolo Elogio della fuga.

Sabato 27 dicembre, alle 16, in piazza San Lorenzo, arrivano Milo e Olivia: storica compagnia piemontese di teatro circo, che ha recentemente aperto anche una scuola, e ospita altri artisti (tra cui Boris Vecchio) in residenza nei loro spazi, torna per la terza volta al festival (per la prima volta furono ospiti nel 2001). Milo e Oliva portano in scena Capucine: avventurosa e acrobatica fuga di una giovane sposa da un matrimonio troppo avventato. Alle 17.30 nel Cortile Maggiore di Palazzo Ducale, un nuovo progetto di teatro delle ombre e circo, Lux della Compagnia Scatola Rossa. Si prosegue domenica 28 dicembre con altri due spettacoli: alle 16.00 all’area Mandraccio del Porto Antico, la Compagnia Nani Rossi e McFois porta R4_ Fuga per la libertà (premio Cantiere di Strada 2014), per raccontare il folle ed esilarante trasferimento di un pericoloso criminale da un carcere all’altro. Alle 17.30 in piazza San Lorenzo l’artista brasiliano Bruno Carneiro presenta il suo Tempo: anteprima di uno spettacolo che sarà alla Biennale del circo contemporaneo a Marsiglia a febbraio.
Il 29 dicembre all'Altrove un ulteriore occasione di conoscere l'arte circense attraverso il documentario La bella Virginia al bagno di Eleonora Marino - finalista al Premio Solinas Documentario per il Cinema 2009, in collaborazione con il Laboratorio Bellamy. Uno sguardo sulla storia di un mondo magico, a fine '800: la Fiera, il Circo, il Lunapark.

Una piccola pausa, prima di ripartire, sabato 3 gennaio, alle 16.30 in piazza San Lorenzo, con lo spettacolo Until Now della compagnia di acrobate britanniche Mimbre che ritroveremo domenica 4 gennaio a Rapallo - alle 15.30 in piazza Da Vigo. Sabato 3, si chiude, alle 18.00, in Via della Maddalena, con The Tamarros, 11 musicisti con fiati e percussioni, danno vita a una coloratissima Parata musicale.

La chiusura del festival è fissata come di consueto nel giorno dell'epifania, martedì 6 gennaio. Due gli spettacoli in programma: a Genova alle 17.30 in piazza San Lorenzo, Andemen: giocoleria, equilibrismo e acrobatica, nei complessi numeri di virtuosismo circense dei Freakclown. Mentre a Rapallo alle 15.30 in piazza da Vigo, torna Laura Kibel con il suo esilarante Teatro dei Piedi in A piede libero: mondi e costumi diversi per rivisitare favole e canzoni offrendo spunti di riflessione importanti su temi come la guerra, il femminismo, le religioni, l'ottusità.

E se per Capodanno siete ancora indecisi ecco due proposte, una per Genova e una per Rapallo dove nella notte che non finisce mai entrambi gli chapiteau presenteranno due appuntamenti speciali. Al Porto Antico di Genova, alle 21.30, la Compagnia MagdaClan presenta Extra_Vagante (ingresso 15 e 10 euro) evoluzioni da brivido da guardare con il naso all'insù, tra stupore ed emozione, e l'incursione di ospiti d’eccezione fino al brindisi finale con gli artisti prima dello spettacolo sul palco all’aperto posizionato al di fuori del Tendone. Alle 23.30, il count-down verso il 2015 è lasciato a The Jashgawronsky Brothers, con il loro comico spettacolo/concerto gratuito Trash! Quattro strampalati clown per un’avventura sonora con marchingegni bizzarri: il trombimbuto, il violino umido, l’aerofono e molti altri. Al termine dello spettacolo si potrà tornare nel tendone per ballare fino a tardi con il dj set Elettro Trash di Dj Kata.

A Rapallo sotto il tendone di piazza Cile, la serata parte alle 22, con lo spettacolo di Boris Vecchio, Porto / arte che nutre con i brividi e l’emozione di un’esibizione acrobatica internazionale e un grande festeggiamento, con panettone e spumante per il pubblico presente.

Potrebbe interessarti anche: , Nasce Teatri del Paradiso: Teatro Sociale di Camogli e Teatro Pubblico Ligure firmano l'accordo , La classe operaia va in paradiso alla Corte, il capolavoro di Elio Petri con Lino Guanciale , Teatro materico e sensoriale in Macbettu di Teatropersona. La recensione , In nome del padre. Mario Perrotta canta errori e fragilità dei padri di oggi , Teatro come Sport, la rassegna del Teatro Sociale di Camogli: programma e spettacoli

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.