Genova Mercoledì 17 dicembre 2014

Gigi Ghirotti: il corso per diventare volontari

© unigranda.it

Per informazioni sulle associazioni di volontariato di Genova contattate il Celivo al numero 010 5956815.

Genova - L’attività dell’associazione Gigi Ghirotti la conoscono in tanti. I suoi volontari - sono circa 260, di cui circa 200 impegnati nell'assistenza - assistono i malati di tumore, di Aids e di Sla. L'attività si svolge soprattutto in casa dei malati, ma nel 2002 è nato l'Hospice di Bolzaneto, una casa che dà ai malati di tumore la possibilità di un'assistenza continuativa da parte di un'équipe di medici e di volontari. I pazienti hanno a disposizione una camera singola con bagno, tv, frigo e una sedia-lettino anche per i familiari, che possono restare insieme al malato senza limiti di orario.

Nel 2010 è stato inaugurato l'Hospice di Albaro, nella ex Villa Salus di via Montallegro. Si tratta di diciotto posti dedicati anche ai malati di Sla. La loro assistenza è più lunga e più complicata: il loro ricovero è di sollievo o terminale.

Ma l’associazione ha sempre bisogno di nuove forze per svolgere le sue tante attività. Per questo ogni anno organizza un corso di formazione. «Gli incontri iniziano lunedì 12 gennaio 2015», spiega Patrizia Fonda, responsabile dei volontari, che continua: «Si tratta di 14 lezioni, che si svolgeranno presso l'Ordine dei Medici, in piazza della Vittoria 12, il lunedì e il mercoledì, dalle 17 alle 19».

La frequenza del corso è indispensabile: sono tollerate solo tre assenze. A tenere le lezioni saranno il presidente della Ghirotti Franco Henriquet, alcuni medici, operatori e volontari dell’associazione.

Prima dell'inizio del corso, gli aspiranti faranno un colloquio conoscitivo con i coordinatori. Dopo la fine del corso, poi, incontreranno uno psicologo». I coordinatori, a fine corso, potrebbero suggerire, come più indicate, altre strade di volontariato, o comunque un momento di riflessione prima dell’iscrizione.

Per partecipare basta chiamare il numero 348 8552277, oppure mandare un mail all'indirizzo volontari@gigighirotti-genova.it.

Continua Fonda: «Forse questo tipo di volontariato può spaventare chi non conosce direttamente la Ghirotti. In realtà sono poche le doti necessarie: buon sens , capacità di lavorare in gruppo, ma anche capacità di stare con anche senza fare. Il volontario esce dal corso con una discreta preparazione, ma la formazione è continua nel tempo: sono obbligatori, almeno due volte all'anno, gli incontri di supervisione con uno psicologo».

Ci sono tanti modi di aiutare come volontario: dall'aiuto negli eventi organizzati a favore dell'associazione, fino al lavoro nel magazzino, in segreteria, nella consegna di farmaci a domicilio e nell'accompagnamento dei pazienti alle visite mediche o ai laboratori.

Per i volontari, la richiesta di disponibilità di tempo è di circa mezza giornata alla settimana e l’impegno a frequentare un minimo di ore di formazione/supervisione annue.

Potrebbe interessarti anche: , Associazione San Marcellino: dall'accoglienza ai laboratori, per ritrovare il gusto della vita , Premio per esperienze innovative di partnership sociali 2017 al progetto Smart Home , Il mago dei bambini speciali: una fiaba per parlare di disabilità , 150 anni di Azione Cattolica Diocesana: una veglia per festeggiare , Mondo in pace 2017 a Palazzo Ducale: il programma

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

La casa delle bambole Ghostland Di Pascal Laugier Horror 2018 Pauline e le due figlie adolescenti, Beth e Vera, ricevono in eredità una vecchia villa piena di cimeli e bambole antiche che rendono l'atmosfera tetra e inquietante. Durante la notte, due intrusi penetrano nella casa e prendono in ostaggio le... Guarda la scheda del film