Cultura Genova Sabato 1 novembre 2014

Festival della Scienza 2014: Superman nello spazio

Festival della Scienza 2014: Superman si lancia dallo spazio per tornare sulla Terra
Altre foto

Genova - Legare un giocattolo a un palloncino munito di micro camera per riprendere il suo volo fin su nello spazio profondo. Chi da bambino non ha mai avuto questa idea anche solo per un secondo?

Oggi, nel pieno dell'evoluzione tecnologica, c'è chi questo sogno lo ha realizzato portando l'action figure di uno dei supereroi più amati di sempre, Superman, fino alla stratosfera, la parte dell'atmosfera terrestre che comincia a congiungersi con lo spazio e di conseguenza con il mistero.

L'action figure di Superman è risalita fino a 29 mila metri di altezza a bordo di una piccola capsula spaziale del peso di 2,5 chilogrammi costruita con un materiale plastico resistente agli urti e agli sbalzi di temperatura.

La navicella spaziale è stata munita di una sonda atmosferica, e ha risalito l'atmosfera grazie a un pallone aerostatico contenente idrogeno, che ha funzionato da propulsore aereospaziale. La missione è stata presentata al Festival della Scienza di Genova il 31 ottobre 2014.

L'avventura di Superman è stata praticamente una versione in miniatura dell'impresa di Felix Baumgartner, il paracadutista austriaco che, nel 2012, si è lanciato da 21,7 chilometri di altitudine. Il lancio è avvenuto a Ross-on-Wye, un paese di 10.089 abitanti della contea dell'Herefordshire, in Inghilterra, nel luglio del 2014.

Per effettuare l'esperimento lo staff che ha eseguito e monitorato il lancio ha dotato l'astronave di Superman con sensori meteo capaci di rilevare: altitudine, temperatura e condizioni meteo, mentre l'action figure è stata dotata di un dispositivo gps per essere ritrovato con facilità dopo il suo rientro sulla Terra.

Una volta raggiunta l'altitudine di 29 mila metri l'Uomo d'Acciaio (in questo caso di plastica) ha abbandonato la capsula dando vita ad un volo in caduta libera che lo ha portato alla velocità di 200 km orari per poi proseguire la discesa a 18 km orari (5 metri al secondo) una volta stabilizzatosi grazie al paracadute che lo ha accompagnato fino alla superficie terrestre. Complessivamente il viaggio di Superman è durato due ore e trenta minuti.

La capsula ha proseguito la sua ascesa fino a 3400 metri prima di cominciare anch'essa la sua discesa. Subito prima del volo dell'eroe della DC Comics i sensori della capsula hanno misurato una temperatura di - 40° esterni, mentre grazie alle batterie la temperatura interna della mini navetta spaziale era di - 8 °.

L'operazione è nata dalla sinergia di tre aziende che all'apparenza hanno poco da spartire ma tanto da condividere: La Mattel ha fornito l'action figure di Superman, la Rs ha fornito la tecnologia la strumentazione per i sensori di rilevamento installati sulla capsula e sull'eroe DC, mentre la Panasonic ha fornito le telecamere con le quali è stato possibile testimoniare tutta la missione.

Potrebbe interessarti anche: , Premio Andersen 2019 a Genova: programma e vincitori , Grotte di Toirano: scoperte orme umane di 14mila anni fa nella grotta della Bàsura , Teatro Altrove della Maddalena chiuso, in arrivo il bando. Il Comune: «Entro giugno» , Palazzo Reale di Genova: Alessandra Guerrini nuova direttrice , Genova, riapre il Museo di Villa Croce con biblioteca, collezione e Art Spaces: le foto

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.