Mostre Genova Mercoledì 6 agosto 2014

Per mare, di villa in villa 2014: la Belle Epoque a picco sul mare

di
Villa del Trattato, a Rapallo

Genova - Prosegue l’appuntamento con l’iniziativa Per mare, di Villa in Villa. Cultura in navigazione lungo la costa, a cura di Farida Simonetti. Il ciclo di incontri è dedicato alle emergenze architettoniche della costa. I grandi alberghi e le ville arroccate sul tratto di costa tra Genova e Camogli vengono raccontate dalla storica dell’arte Caterina Olcese Spingardi a bordo di un battello.

Il prossimo appuntamento è giovedì 7 agosto. La motonave Sagittario parte da Genova alle 17.30; alle 18.30 farà una sosta a Camogli per accogliere altri partecipanti. Da qui parte ufficialmente l’itinerario guidato che si snoda attraverso uno dei tratti più celebri della costa ligure: l’area del Tigullio, la cui fortuna turistica iniziò al tempo della Belle Epoque.

Si parte da Portofino, dove spiccano dimore legate alla sua scoperta da parte di alcuni pionieri di nazionalità britannica nel secondo Ottocento: tra queste il Castello, che il console inglese a Genova Montague Yeats Brown fece restaurare come residenza; Villa Altachiara, costruita per i Carnavon, e il Castello di Paraggi, anch’esso realizzato su un’antica costruzione fortificata per Frederick Brown, fratello di Montague.

Dopo l’Hotel Splendido e il Castello Odero, edificato da Gino Coppedè per l’industriale genovese proprietario degli omonimi cantieri navali, entrando in Santa Margherita ci si sofferma su Villa Costa Lo Faro, dell’architetto Luigi Rovelli, infaticabile costruttore di edifici lussuosi anche a Genova (è l’autore del distrutto Castello Raggio di Cornigliano) e sul Grand Hotel Miramare, uno dei più sontuosi alberghi della zona (nato nel 1903, frequentato da D’Annunzio e dalla Duse, che ospitò alcuni esperimenti di Guglielmo Marconi).

Tra gli edifici spicca Villa Durazzo, a inizio Novecento elegante Grand Hotel scelto per un soggiorno dalla regina Margherita; sulle alture si staglia il notevole volume del Grand Hotel Eden Guglielmina, all’epoca frequentato dai turisti stranieri nella stagione invernale, che ne apprezzavano posizione panoramica e ottima esposizione.

Tra le residenze della zona (come i Castelli Figari, Piaggio e Villa Lagomaggiore) emerge la Villa del Trattato, singolare architettura neogotica di gusto Tudor, eretta dagli Spinola nel 1915, dove fu firmato il trattato tra Italia e Yugoslavia alla fine della prima guerra mondiale; accanto il grande complesso di Villa Pagana, pure a lungo proprietà Spinola, che nel 1958 la lasciarono al Sovrano Militare Ordine di Malta.

A Rapallo si osservano il Kursaal (1901), ritrovo dei turisti della Belle Epoque, e il vicino New Casino Hotel, poi Excelsior Palace, aperto nel 1908. Infine a Zoagli dominano Villa Merello, opera di Coppedè, e il Castello di Sem Benelli, realizzato da Giuseppe Mancini per l’autore de La cena delle beffe.

Per la cena viene offerto un minibuffet a bordo. Il rientro è previsto intorno alle 20.30 a Camogli e alle 21.30 a Genova.

Potrebbe interessarti anche: , Giorgio De Chirico torna a Genova, la mostra al Ducale: foto, orari e percorso , The Art of the Brick Genova: opere d'arte fatte con i Lego: foto e percorso , Progetto Paganini Rockstar chiude con 45 mila presenze: tutti i numeri , The Art of the Brick a Genova: la mostra dei Lego. Date, orari e biglietti , Caravaggio e la mostra a Genova, dall'Ecce Homo all'influenza sugli artisti genovesi: le foto

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.