Food Genova Lunedì 11 agosto 2014

Torta dei Fieschi 2014 a Lavagna: ecco il programma

Lavagna: la Torta dei Fieschi
© Torta dei Fieschi official page/Facebook.com

Genova - Giovedì 14 agosto in quel di Lavagna torna l'appuntamento con la Torta dei Fieschi. Per le strade del centro storico si esibiranno sbandieratori, dame e arcieri per celebrare la messa in scena delle nozze di Opizzo Fieschi e Bianca dei Bianchi.

Ma facciamo un tuffo nel passato, più precisamente nel 1949, anno in cui Yvonn Palazzolo crea per la prima volta la rievocazione storica delle nozze, evento che attira da sempre molti turisti e diverte i lavagnesi, che si divertano a sfoggiare costumi medievali.
La leggenda narra che Opizzo, tornato nel 1230 vittorioso dalle imprese belliche tra Siena e Firenze, si sia unito in matrimonio, di interesse ma anche d'amore, con Bianca dei Bianchi, giovane senese imparentata con i banchieri Bonsignori, finanziatori delle attività dei Fieschi. Per festeggiare le nozze, Opizzo e Bianca avrebbero deciso di donare alla popolazione una colossale torta nuziale.

Non ci sono prove della veridicità della storia, ma quel che è tangibile è il giovamento che la rievicazione ha portato a Lavagna: ogni 14 agosto la cittadina si veste a festa. Lavagna è la sede storica del feudo dei Fieschi, che furono una delle quattro famiglie più influenti nella storia ligure, in special modo di Genova e della Val Fontanabuona, fino alla loro caduta nobiliare.

La Torta dei Fieschi, preparata dalle pasticcerie della città, ha un peso di circa 13 quintali. Una fette di torta verrà donata a chi vincerà il gioco della serata, ovvero trovare la propria anima gemella.
Non fatevi spaventare dalla missione, è meno complicata di quel che sembra: la sera di giovedì 14 agosto, presso le quattro casse della piazza, vengono venduti dei tagliandi, azzurri per gli uomini e rosa per le donne. Sui cartoncini c'è scritta una parola; chi riuscirà a trovare la persona che possiede un biglietto che contenga la stessa parola, potrà godersi la fetta di torta, da condividere con la propria anima gemella.

I festeggiamenti partono la sera di mercoledì 13 agosto quando, sul sagrato della basilica di San Salvatore, viene inscenato l'Addio do Fantin, a cui parteciparono il conte Opizzo con i suoi cavalieri. Anche questa festa di addio al celibato è in versione medievale e non mancano musica, sbandieramenti e stand gastronomici.

Il programma comprende l'annuncio delle nozze da parte dell'araldo (martedì 13 agosto, ore 21) seguito dall'Addio do Fantin a San Salvatore di Cogorno.
Giovedì 14 agosto gli spettacoli iniziano alle 20.30 in piazza Marconi. A seguire, dalle ore 22, ci si trasferisce in piazza Vittorio Veneto per il consueto taglio della torta e per l'inizio del gioco.

Potrebbe interessarti anche: , Pesto Genovese patrimonio Unesco: l'appello arriva alla Camera dei Deputati , Piano rialzato gastronomico del Mercato Orientale: quando apre e cosa c'è , Domino's Pizza apre a Genova, con 50 assunzioni. Come candidarsi , Il ligure Riccardo La Rosa è il Campione del Mondo della Pizza 2019 , A Pegli la Drogheria social di Paola e Simona: ricette, consigli e sorprese di Pasqua

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.