Attualità Genova Martedì 22 aprile 2014

Morto Claudio G. Fava. Domani a Genova i funerali

Claudio G. Fava

Claudio G. Fava: i funerali
Il rosario sarà recitato martedì 22 aprile alle 18 presso la cappella della clinica Villa Serena.
Il funerale si terrà mercoledì 23 aprile alle 10 nella parrocchia di San Francesco d'Albaro.

Genova - Addio a Claudio G. Fava, giornalista e critico cinematografico, voce del Cinema di Notte sulle reti Rai. È morto la sera di domenica 20 aprile. Un malore improvviso si è portato via l'ultimo tra i più grandi narratori del cinema in Italia. Indimenticabile con la sua pipa, i suoi occhiali grandi e il papillon al collo.

Arguto e ironico, sono passate alla storia le sue presentazioni dei film. Lo stesso regista Paolo Sorrentino, dopo aver ricevuto l'Oscar per la Grande Bellezza, ospite da Fabio Fazio a Che tempo che fa, le ricordava con nostalgia, perché rendevano ogni film un momento unico.

Nato a Genova nel 1929, ha iniziato la sua carriera scrivendo per il Corriere Mercantile, testata con la quale ha continuato a collaborare, e dove ultimamente ogni domenica curava la rubrica Visto con il Monocolo, nella quale commentava aspetti di vita nazionale e locale.

Diventato giornalista professionista nel 1961, era stato assunto alla direzione generale della Rai a Roma nel 1970  e fin dall'inizio si era occupato di programmazione di film. Dal 1976 responsabile di questo settore a Raiuno, è passato poi nel 1981 a Raidue come capostruttura, incaricato della scelta e della programmazione non solo di film editi o inediti, ma anche di telefilm singoli e seriali. È stato lui a portare sulla rete rai serie televisive come Beautiful e Derrick

Ha inoltre realizzato, con il programma Cinema di Notte, decine di cicli di opere, profili di attori, registi e sceneggiatori. È stato anche autore di numerose monografie di importanti figure del cinema italiano, da Alberto Sordi a Federico Fellini a Ugo Tognazzi, e anche di testi letterari. 

Esperto dell'opera del francese Jean Pierre Melville, è stato nominato dal governo transalpino Officier des arts et des lettres per l'attività svolta per la diffusione del cinema francese nella televisione italiana.

Richiestissimo per la sua qualità di conversatore brillante e attento a ogni particolare, è stato ospite di numerosi programmi Rai e Tv locali, e ha presieduto diverse giurie cinematografiche e televisive. Ha inoltre collaborato con numerose testate: settimanali quotidiani e riviste specializzate.

La sua ultima apparizione è stata alla conferenza stampa per la presentazione dell'edizione del numero 100 della rivista FilmDoc, mentre l'ultima pubblicazione, per De Ferrari, è Visto con il Monocolo: una raccolta degli articoli scritti nell'ultimo anno per il Corriere Mercantile.

Potrebbe interessarti anche: , Arriva l'inverno a Genova: neve a bassa quota? Previsioni del 12 e 13 dicembre , L'albero di Natale per le vittime del Morandi, con 43 opere all'asta per beneficenza , G20 dello shipping a Genova: l'idea dei giovani del Propeller Club , Al Gizmark 2018 in arrivo un pieno di novità con l'esibizione di Vittorio Brumotti , Genova, aperta la rampa tra via Guido Rossa e il casello dell'Aeroporto

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

L'uomo che rubò Banksy Di Marco Proserpio Documentario 2018 È il 2007. Banksy e la sua squadra si introducono nei territori occupati e firmano a modo loro case e muri di cinta. I palestinesi però non gradiscono. Il murales del soldato israeliano che chiede i documenti all'asino li manda su tutte... Guarda la scheda del film