Mostre Genova Museoteatro della Commenda di Prè Venerdì 28 marzo 2014

Templari tra leggenda e storia: la mostra alla Commenda di Genova

Altre foto

Venerdì 28 marzo alle ore 18 presso la Commenda di Pré appuntamento con l'inaugurazione della mostra Templari, storia e leggenda dei Cavalieri del Tempio, a cura di Cosimo Damiano Fonseca e Giancarlo Andenna. Insieme a Elena Fontanella Presidente Fondazione DNArt e Maria Paola Profumo Presidente Mu.MA partecipano: Angelo Berlangieri, Assessore Turismo, Cultura, Spettacolo Regione Liguria, Giorgio Guerello, Presidente Consiglio Comunale Genova, Umberto Reggio, Vice Delegato di Genova e Liguria Sovrano Militare Ordine di Malta, Paolo Odone, Presidente Camera di Commercio di Genova, Cosimo Damiano Fonseca e Giancarlo Andenna, Curatori mostra.

Durante l'inaugurazione è prevista una rievocazione inaugurale a cura della Compagnia Balestrieri del Mandraccio di Genova. 

Genova - Negli ultimi anni la letteratura e il cinema si sono sempre più sbizzarriti nell'associare la figura dei Templari a leggende misteriose, esoteriche e occulte che si perdono tra le pieghe della storia.

Gli studiosi sanno bene che non è andata proprio così e che ad alimentare il mito templare attraverso i secoli è stata in gran parte la loro stessa storia, da un lato l'ossimoro di essere monaci guerrieri, difensori dei pellegrini in Terra Santa e attori fondamentali durante le crociate, dall'altro la loro nascita come ordine povero per poi giungere al massimo delle ricchezze, tanto da scatenare le mire del re di Francia. Fu proprio Filippo IV il Bello a decretare la fine dei Templari, con una grande retata avvenuta venerdì 13 ottobre 1307, data che ancora oggi viene considerata sfortunata. Tra processi, torture, accuse di eresia e abiure, la storia dell'Ordine termina esattamente settecento anni fa, nel 1314, con la morte sul Rogo dell'ultimo gran maestro, Jacques de Molay.

A raccontare la vera storia dei Templari, lasciando da parte esoterismo e mitologia è la mostra Templari. Storia e Leggenda dei Cavalieri del Tempio, allestita presso la Commenda di Pré dal 29 marzo al 2 giugno 2014. L'esposizione, ideata e progettata dalla Fondazione DNAr di Milano, e curata da Cosimo Damiano Fonseca e Giancarlo Andenna, ricostruisce attraverso un percorso storico-artistico la questione templare, dalla nascita dell'ordine alle regole monastiche assunte con l'appoggio di Bernardo di Chiaravalle,  dal fascino delle Crociate e dell'Oriente al processo finale.

Tra le opere in mostra il prezioso codice pergamenaceo La Regola dei Cavalieri del Tempio della Biblioteca Nazionale Lincei di Roma, i documenti del processo ai Templari dell'Archivio Segreto Vaticano e opere di prestigio, tra cui San Pietro di Simone Martini e la Madonna del Colloquio di Giovanni Pisano, oltre a lastre tombali e ad una ricostruzione del Giardino dei Templari a cura dell'Istituto Tecnico Agrario Marsano.

Otto i percorsi di approfondimento all'interno della visita, dal contesto sociale e culturale del XII secolo all'analisi della diplomazia internazionale tra sigilli, atti giudiziari e documenti poco conosciuti, dal fenomeno della fine dell'ordine alla raccolta dell'eredità templare da parte degli Ospedalieri e dei Cavalieri Teutonici, dall'orientalizzazione della cultura e della liturgia e al tema del sacrificio, dall'importanza dell'Italia nella storia dei Cavalieri del tempio alla ricostruzione delle tappe che portarono all'arresto di tutti i templari di Francia, fino al rogo di alcuni maestri dell'ordine.

«L'esposizione è unica nel suo genere ed è la prima in Italia a incentrarsi esclusivamente sui Templari. Vogliamo riportare all'osso la storia del movimento» spiega Cosimo Damiano Fonseca, curatore della mostra.

Una storia euromediterranea, ma anche genovese e non solo per l'azzeccata scelta della location della Commenda di Pré, ricovero per i pellegrini in partenza per la Terrasanta, ma anche per il «ricordo del personaggio di Caffaro, crociato e storico genovese che nei suoi Annali (il manoscritto è visibile presso l'Archivio di Stato di Genova per tutta la durata della mostra) ha raccontato la storia della prima crociata al fianco di Goffredo di Buglione» aggiunge l'altro curatore Giancarlo Andenna.

Potrebbe interessarti anche: , Le fotografie di Inge Morath a Palazzo Ducale: la mostra. Orari e fotogallery , Dürer a Genova: mostra prorogata al 21 luglio. Orari per vedere i Capolavori a bulino , Genova omaggia Luzzati con una grande mostra al Ducale: foto del Labirinto e orari , Al Porto Antico una mostra contro la plastica: il progetto PlasticFree. Foto, orari e biglietti , Io, Valerio. Il mio tempo. Nel 70° della tragedia di Superga a Vado Ligure la mostra dedicata a Valerio Bacigalupo

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.