Teatro Genova Palazzo Ducale Lunedì 3 febbraio 2014

Giorno della Memoria 2014: vestire la tua pelle, uno studio per non dimenticare

di

Genova - Continuano gli eventi per commemorare e riflettere sulla tragedia della Shoah. Sabato 8 febbraio, alle 21, nella Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale va in scena Vestire la tua pelle, uno studio a cura di Teatro Nudo, prodotto con Fondazione per la Cultura di Palazzo Ducale e l'assessorato allo spettacolo della Regione Liguria.

L'evento si apre con un prologo che vuol proporre una riflessione sulla mente di Hitler, utilizzando i concetti del suo pensiero tratti da Conversazioni a tavola con Hitler, documento che raccoglie gli appunti stenografici che, a partire dal luglio 1941, il funzionario del partito nazionalsocialista Heinrich Heim ha trascritto in occasione delle conversazioni conviviali del Führer nei suoi gran quartieri generali.

Poi si passa al racconto della storia di sei donne tratte dal libro Le donne e l'Olocausto di Lucille Eichengreen, un volume particolare nel suo genere perché si concentra esclusivamente sull'esperienza femminile nei campi nazisti. Una trasposizione che mantiene lo spirito del libro dove lo stato di sopravvissuta dell'autrice diventa punto di osservazione per raccontare anche le vicende delle altre donne. Sul palco Simona Fasano, Susanna Gozzetti, Cosetta Graffione, Simonetta Guarino e Lidia Treccani che, a seconda della scena, diventano personaggio principale loro stesse o fanno da coro alla vicenda di un'altra protagonista. Nel cast anche Aldo Ottobrino.

Lo studio si conclude con un epilogo: il coro delle sei donne canta la canzone Vestire la tua pelle tratta dalla poesia di Charlotte Delbo, scrittrice francese di origine italiana resistente e deportata politica ad Auschwitz, e poi danza una coreografia dedicata a quelle parole.
La serata prosegue con un intervento di Ariel Dello Strologo per introdurre il tema Sopravvissuti, approfondito dal reading di Spettri, miei compagni della stessa Delbo, accompagnato dalle atmosfere musicali di Edmondo Romano. Infine, Elisabetta Ruffini, direttrice di Isrec (Istituto storico della resitenza e dell'età contemporanea) approfondisce l'incontro con Delbo, interagendo con il pubblico presente.

Potrebbe interessarti anche: , Comicità, poesia, riflessione politica in Labbra di Irene Lamponi , La Tosse rialza il sipario del Teatro del Ponente: gli spettacoli della stagione 2019 , Il gabbiano di Čechov al Teatro della Corte: la crisi esistenziale dell'uomo contemporaneo , Se mia madre mi facesse a pezzi... Dragonetti fa di nuovo centro con l'adolescenza , Il Teatro della Tosse sbarca a Ponente: gestirà il Cargo di Voltri. Il progetto

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Alita Angelo della battaglia Di Robert Rodriguez Fantastico 2019 Un budget da 200 milioni di dollari, un coproduttore come James Cameron, qui anche cosceneggiatore, un regista cult come Robert Rodriguez e un manga ancor più cult: Alita - Angelo della battaglia del fumettista giapponese Yukito Kishiro.... Guarda la scheda del film