Teatro Genova Teatro Carlo Felice Martedì 14 gennaio 2014

Al Carlo Felice la Compagnia accademica di danza di Pechino

Una ballerina della Compagnia accademica di danza di Pechino
Altre foto

Genova - Da mercoledì 15 gennaio a domenica 19 gennaio si esibirà al Teatro Carlo Felice di Genova la Compagnia accademica di danza di Pechino. Sarà il terzo dei quattro appuntamenti che scandiranno la stagione del balletto del principale teatro genovese.

Il corpo di ballo, che si esibirà in danze tradizionali cinesi, è composto da 45 artisti. Verranno messe in scena danze liriche e danze acrobatiche a tematica storico-nazionale, danze militari e danze delle diverse etnie che abitano la vasta regione cinese. Attraverso il linguaggio del corpo i ballerini rievocheranno il patrimonio culturale del proprio paese d’origine.

Alle danzatrici spetterà il compito di rappresentare la bellezza e la vitalità delle donne cinesi armonizzando il ballo con un particolare utilizzo dei costumi di scena. Le loro movenze saranno impreziosite dall’uso di lunghi nastri e drappi di tessuto che accompagneranno i loro movimenti durante la danza.

Gli uomini del corpo di ballo, invece, delineando movimenti più tecnici che traggono diretta ispirazione dalle arti marziali.

La Compagnia accademica di danza di Pechino è composta da 50 elementi tra i quali figurano una ventina di solisti che in Cina vantano numerosi riconoscimenti. Il corpo di ballo ha un seguito internazionale e, oltre ad essersi già esibito in altri paesi asiatici, ha già danzato sia negli Stati Uniti che in Europa.

Come per la danza, anche la musica trae origine dalla tradizione cinese ed è stata selezionata in modo tale da mettere in risalto i tratti peculiari del balletto.

Le musiche che accompagnano il corpo di ballo sono registrate e costituiscono un mix di brani eseguiti con strumenti antichi e di riproduzioni di pezzi tradizionali composte da artisti contemporanei.

La scenografia, basata su moderne tecniche di proiezione di immagini, è studiata per creare un accompagnamento visivo che si unisca con armonia alle coreografie dei ballerini.

Per Xu Hang, che ha seguito il corpo di ballo in Italia in sostituzione del direttore della compagnia Jin Ming, il principale obiettivo che si propone di raggiungere lo spettacolo è «rappresentare attraverso la danza lo spirito nazionale cinese al fine di sviluppare e consolidare i legami culturali tra la Cina e tutte le nazioni che la compagnia visiterà».

Continua Xu Hang: «Esiste un legame tra modernità e tradizione perché, attraverso il ricorso alla danza di origine antica, tramite la presentazione al pubblico di un tassello del patrimonio culturale cinese, si incentiva l’incontro tra costumi differenti e si favorisce l’integrazione tra i popoli».

Potrebbe interessarti anche: , Nasce Teatri del Paradiso: Teatro Sociale di Camogli e Teatro Pubblico Ligure firmano l'accordo , La classe operaia va in paradiso alla Corte, il capolavoro di Elio Petri con Lino Guanciale , Teatro materico e sensoriale in Macbettu di Teatropersona. La recensione , In nome del padre. Mario Perrotta canta errori e fragilità dei padri di oggi , Teatro come Sport, la rassegna del Teatro Sociale di Camogli: programma e spettacoli

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.