Teatro Genova Teatro Garage Giovedì 14 novembre 2013

Alone, al Garage tra handicap e teatralità

di
Luigi Marangoni

Genova - Sabato 16 novembre alle ore 21 e domenica 17 novembre in replica alle ore 17 al Teatro Garage va in scena  in prima nazionale lo spettacolo Alone con Luigi Marangoni, che cura anche la regia assieme a Mattia Costa una coproduzione tra Dinamiciteatri e Rp Liguria. Dopo il successo di Odissea con dj, in cui gli spettatori vengono bendati ed Elogio della Follia 2012|2015* in cui gli spettatori stessi entrano in scena, Dinamiciteatri, in coproduzione con RP Liguria, propone un nuovo spettacolo con l’intento di allargare e arricchire il punto di vista degli spettatori.

Alone  è uno spettacolo liberamente ispirato a una storia vera. Una solitudine senza appello collegata alla notizia di una forma rara di malattia invalidante. L’impossibilità di intravedere una qualunque via d’uscita. Poi un contatto sociale, un cambio di prospettiva, la forza di un filo di speranza, la scoperta di impreviste opportunità: e la vita cambia e cresce attorno a nuovi equilibri. Il lavoro fatto bene supera l’ossessione dell’handicap e agevola una consapevolezza più generale, capace di far riconoscere il valore di atti quotidiani, apparentemente solo banali, e addirittura di trarne godimento.

Tratto liberamente da una storia vera riscritta da Valeria Banchero, Davide Buda e Luigi Marangoni, è la storia di un uomo di 38 anni che all’età di 17 anni ha scoperto di essere affetto dalla Retinite Pigmentosa, malattia rara che presto lo porterà alla cecità . Racconta la sua prima reazione, il suo rapporto con questa patologia che colpisce 1 persona su 4000. Racconta i suoi vent’anni da ipovedente grave, attraverso episodi di vita vissuta: talvolta dolorosi, ma  alle volte anche divertenti.

Il copione si snoda, con teatrale leggerezza, tra problematiche profonde e quanto mai attuali nell’odierno dibattito politico-culturale, armonizzandole in un unico appassionante racconto, dove il piano esistenziale si sposa con una più nascosta carica educativa: la solitudine, l’impatto personale con una malattia rara e degenerativa, la ricerca del lavoro per un giovane, il senso stesso del lavoro - non solo come prestazione ma come ragione di vita -, la faticosa conquista di un’autocoscienza matura, capace di cogliere il senso e la bellezza nella vita di tutti i giorni. Scene e costumi sono a cura di Enrico Musenich disegno sonoro Matteo Santagata

Lo spettacolo, che rientra nel progetto Teatro in Vista, ha vinto il Bando per il sostegno dei progetti sociali 2012 del Celivo di Genova, ha dato origine alla coproduzione tra dinamiciteatri e RP Liguria per la realizzazione dello spettacolo, volto a sensibilizzare il pubblico, in particolare i giovani, su queste tematiche inerenti all’ipovisione.

Il Progetto Teatro in vista proprio perché intende soprattutto coinvolgere i giovani ha stretto una collaborazione con la Facoltà di Scienze della Formazione della Università di Genova, attivando nuovi  corsi e laboratori sul progetto con crediti formativi ECM per gli studenti. Tra le iniziative in collaborazione con la Facoltà c’e stato anche un laboratorio teatrale tenuto all’Università, gli studenti partecipanti a conclusione del corso Teatro in vista, lo scorso lunedì 11 novembre hanno indossato degli occhiali particolari con fori di 2mm per lente per mettersi nei panni di un ipovedente grave facendo una street performance nel centro della città di Genova.

Gli stessi occhiali verranno distribuiti al pubblico prima dello spettacolo invitandolo ovviamente senza obbligo alcuno a indossarli nella vita di tutti i giorni. All’ingresso del Teatro Garage inoltre le persone se lo desiderano, potranno farsi fotografare con questi occhiali. La foto verrà condivisa nella pagina Facebook di Alone, nell’album 2 Millimetri, facendo entrare in relazione tutte le persone che, grazie a questo progetto, hanno arricchito il loro punto di vista.

Potrebbe interessarti anche: , Comicità, poesia, riflessione politica in Labbra di Irene Lamponi , La Tosse rialza il sipario del Teatro del Ponente: gli spettacoli della stagione 2019 , Il gabbiano di Čechov al Teatro della Corte: la crisi esistenziale dell'uomo contemporaneo , Se mia madre mi facesse a pezzi... Dragonetti fa di nuovo centro con l'adolescenza , Il Teatro della Tosse sbarca a Ponente: gestirà il Cargo di Voltri. Il progetto

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Alita Angelo della battaglia Di Robert Rodriguez Fantastico 2019 Un budget da 200 milioni di dollari, un coproduttore come James Cameron, qui anche cosceneggiatore, un regista cult come Robert Rodriguez e un manga ancor più cult: Alita - Angelo della battaglia del fumettista giapponese Yukito Kishiro.... Guarda la scheda del film