Teatro Genova Lunedì 14 ottobre 2013

La Claque in Agorà: la nuova stagione

Levante, ospite alla Claque

Genova - Dopo il successo del debutto della rassegna dedicata alla musica contemporanea, il Teatro della Tosse presenta gli appuntamenti nello spazio della Claque, confermandosi come dimensione di sperimentazione che «punta anche su quello che non si conosce e non solo su quello che è sicuro – afferma il direttore artistico Emanuele Conte – il teatro non può ragionare come un semplice amministratore, ma deve fare investimento».

E si parte subito (dal 18 al 20 ottobre) con uno spettacolo in prima nazionale del Cantiere Campana, un progetto presentato al pubblico appena dodici mesi fa e incentrato sulla nuova drammaturgia italiana. Io sono il proiettile: questo il titolo dell’opera scritta, diretta e interpretata da Edoardo Ribatto, che si ispira al lavoro e alla vita di Yuri Markus Daniel. «La vicenda di questo scrittore è particolarissima, in quanto è stato processato e condannato al Gulag per reato di opinioni. Ma le idee che gli venivano contestate non erano le sue, ma dei personaggi dei suoi romanzi. É come se si volesse mettere in galera Shakespeare per le opinioni di Jago», spiega Ribatto. Da lì l’idea di uno spettacolo che crei un ponte tra l’autore e la sua creatura, di un testo narrato che si moltiplichi nei personaggi. Una performance che usa anche, per raccontare, le nuove tecnologie. «Lo spettacolo – afferma ancora Ribatto – è come un film spaccato nei suoi elementi, fatto di un fotoracconto, della sonorizzazione e, ovviamente, dell’interpretazione».

Venerdì 18 ottobre riparte anche La Claque in Agorà, giunta ormai alla sesta stagione. La cui coordinazione artistica è affidata a Marina Petrillo. Alle 19, inaugurazione con una serata di letture e performance in cui alcuni poeti italiani riscriveranno i testi presentati al primo convegno del Gruppo ’63. Venti poeti genovesi leggono di persona i propri lavori e quaranta partecipano in video. Alle 21.30, apertura ufficiale con il concerto del cantautore corso Stephan Casalta. Ospiti della serata anche Roberta Alloisio e Armando Corsi.

Sabato 19 ottobre l’etichetta discografica Black Widow presenta Il tempio delle clessidre e Sophya Baccini’s Arcadia. I primi sono una formazione giovane di rock progressive che si inserisce nella tradizione di gruppi di punta del panorama genovese, come Delirium e New Trolls e che ha già ottenuto ampi consensi in altri paesi europei e in Corea. Il secondo è una formazione per 4/5 composta da donne. Black Widow porta sul palco anche altri gruppi: Spettri e Gleemen (23 novembre) e Fungus e Demetra sine die – Blue dawn (7 dicembre).

Venerdì 25 ottobre appuntamento con il live dei Palco nudo insieme alla band inglese Live Lounge. Sabato 26 ottobre c'è Electropark, il progetto dedicato agli artisti emergenti di musica elettronica. In esclusiva italiana, Rückverzauberung Live, performance dell’artista tedesco Wolfgang Voigt, fondatore di Kompakt, etichetta di punta di questo universo musicale. Electropark torna il 16 novembre con Alva Noto, artista sonoro e visivo che vanta collaborazioni eccellenti del calibro di Bjork.

Sul versante musicale le proposte della Claque non sono finite. Tra le novità di quest’anno, la partnership con l’associazione Lilith all’interno del progetto The Lilith Nest, che riassume una serie di appuntamenti dedicati alle proposte attuali nel panorama della musica d’autrice e d’autore. Giovedì 5 dicembre a salire sul palco sarà Levante, il cui singolo, Alfonso, ha impazzato nelle radio.

Ad animare lo spazio della Claque anche artisti come Tricarico (13 dicembre), Zibba & Almalibre (8 novembre) e Tuamadre (21 dicembre).

Ritorna, poi, per il secondo anno consecutivo, Emergenza Festival, concorso per band emergenti che ha lo scopo di dare la possibilità ai nuovi gruppi di suonare dal vivo. Si parte il 27 e il 28 dicembre.

Anche sul versante della comicità e del varietà, la Claque offre diverse proposte.
Federico Sirianni e Giovanni Giaccone presentano Genova Late Night Show (7 novembre e 12 dicembre) che, nel nome, riprende il famoso programma di David Letterman. Un talk-concert, a metà strada fra talk-show e concerto, che propone una Genova vista da personaggi noti, ma anche dalla gente che vive quotidianamente la città.

Alessandro Bergallo presenta Bergallo&Altri animali, un appuntamento mensile dedicato alla comprensione del mondo animale con ospiti e musica. Ogni puntata ha un tema specifico: dall’accoppiamento, affrontato nella prima serata (14 novembre) ai rapporti sociali, fino alla fantasia. «Uno spettacolo interattivo che coinvolge anche il pubblico da casa»,
asserisce Bergallo, che continua: «Inviatemi una foto dell’animale che preferite, fornendo la motivazione all’indirizzo bergalloealtrianimali@gmail.com».
Lo spettacolo si lega a due corsi intitolati Animal house junior e Animal house: gli allievi più meritevoli potranno partecipare a uno degli appuntamenti in cartellone.

Altro protagonista della Claque Varieté è Fabrizio Casalino con Pochi maledetti e subito, il suo punto di vista sulle cose in uno spettacolo di stand-up commedy.

Potrebbe interessarti anche: , Quartetto 2019: abbonamento congiunto Carlo Felice-Teatro Nazionale: gli spettacoli , Simon Boccanegra: l'opera di Verdi ambientata a Genova al Teatro Carlo Felice , Cocteau e Shakespeare ne Le ragazze dis-graziate. Jorio tesse. Pesca anima , Teatro della Tosse, la stagione 2019 riparte... dal vivo: programma e spettacoli , Dove porto i bambini? A Genova torna il Sabato a Teatro

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Non ci resta che il crimine Di Massimiliano Bruno Commedia Italia, 2019 Coverciano era infatti il luogo ideale per un film in cui la passione per il calcio e la vittoria ai Mondiali in quell’estate italiana del 1982 - in cui Per uno scherzo del destino, i protagonisti vengono imprevedibilmente catapultati a Coverciano... Guarda la scheda del film