Weekend Genova Venerdì 20 settembre 2013

Monte Alfeo: un'escursione in Val Trebbia

Vista del monte Alfeo da Casanova di Rovegno
© Federica Burlando
Altre foto

Genova - La passione per i boschi e le camminate è una faccenda di famiglia. Sarà perché sono cresciuta in mezzo alla campagna, sarà perché fin da piccola i miei genitori mi hanno portata alla scoperta dell’entroterra ligure, ma l’amore per vette, panini al sacco e panorami scorti dall’alto dura tutt’ora. Oggi vorrei accompagnarvi in gita sul monte Alfeo, o, per gli amici, Munte Arfè, montagna dell’Appennino ligure, scoperto grazie a mio padre.

La cima che, dal punto di vista giurisdizionale, fa parte della provincia di Piacenza, nel territorio del comune di Ottone, sorge sul lato sinistro della Val Trebbia e fa parte del gruppo del Monte Antola. Il versante settentrionale, interamente boscoso, ospita le piccole frazioni di BelnomeTartago, Pizzonero e Suzzi. Sul versante meridionale, invece, gli alberi coprono la montagna fino a 1500 metri di altezza per poi lasciare il posto ai prati fino alla vetta, a 1651 metri di altezza.

Se siete fortunati e il tempo è bello, il panorama che si aprirà sotto ai vostri occhi vi ripagherà certamente della fatica della camminata. E non godrete solo di un panorama mozzafiato, ma anche di una natura ancora incontaminata e di una frizzantissima aria tersa che vi riempirà i polmoni, solitamente messi a dura prova dallo smog cittadino.

Potete arrivarci, partendo da Genova, prendendo la strada per Montebruno. Proseguite, poi sulla strada statale 45, che collega la città della Lanterna a Piacenza, passando per le località di Loco, Due Ponti, Isola, Gorreto fino ad arrivare a Ottone. 

Prima di arrivare in paese, seguendo il segnavia n.113, si risale per i campi fino all’abitato di Truzzi. Passato il fosso, ci si addentra nel bosco in direzione Campi. Dalla chiesa di San Lorenzo si attraversa la stradina asfaltata e si riprende il percorso verso La Costa, l’altra frazione di Campi. Qui si abbandona il sentiero n. 133 per prendere il n.115, che porta alla sommità dell’altopiano Pra di Cò. Se volete andare verso Bertone, frazione sulla pendice meridionale dell’Alfeo, prendete il sentiero 115a, altrimenti proseguite. Solo 400 metri vi separano dalla vetta.

La discesa su Bertone è affidata al percorso 111. Una mulattiera (la vecchia strada comunale Ottone-Suzzi) discende le pendici meridionali del Monte Alfeo, dove a quota 840 m circa incrocia il bivio che permette di scendere a Gorreto. Il nostro itinerario, che ritorna 113, tiene la destra in direzione di Campi Vecchio, paese abbandonato perché instabile a causa del pericolo sismico. Seguendo il segnavia biancorosso 113 si ripercorrono i passi dell’andata.

Non fatevi spaventare: anche se non arriverete in vetta, godrete comunque della meravigliosa compagnia di voi stessi e della vostra mente, sgombra dalle incombenze che attanagliano quotidianamente tutti noi. Lasciate spaziare il pensiero nell’aria e ricordate che, come diceva Gabriel Garcia Marquez «tutti, al mondo, vogliono vivere in cima alla montagna senza sapere che la vera felicità sta in come si sale la china».

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Alpha Un'amicizia forte come la vita Di Albert Hughes Azione, Drammatico, Thriller U.S.A., 2018 Dopo una battuta di caccia finita male, un giovane uomo delle caverne lotta contro una serie di ostacoli per ritrovare la strada di casa. Un’emozionante storia di crescita ed iniziazione arricchita dal forte rapporto tra il protagonista e un lupo. Guarda la scheda del film