Weekend Genova Domenica 18 agosto 2013

Righi e Parco delle Mura, un viaggio alle spalle di Genova

© Leonardo Parigi

Genova - Genova è il suo porto, lo è sempre stata. Eppure, dopo secoli di guerre e di storia, la città si è riscoperta meta. Turisti, viaggiatori, congressisti, molti sono coloro che scelgono il capoluogo ligure come weekend di qualità tra storia, cultura, gusto e panorami mozzafiato. Il turismo che arriva sempre più corposo nella città dei Dogi, e che anno dopo anno riesce a scalfire le perplessità dei genovesi, rappresenta ormai un fattore di crescita e di sviluppo, e significa lavoro per migliaia di persone.

Genova sta lentamente capendo come comunicare con l'esterno, attirare persone, scuole e famiglie. L'intraprendenza di chi ha scommesso sul turismo di qualità è spesso un caso rispetto alla norma, ma alle diffidenze passate si guarda oggi a questo tipo di business con sempre maggior sicurezza.

Genova è città di mare, e si estende per chilometri sulla costa della Liguria. Ma le sue spalle, le colline, sono vissute davvero soltanto da chi vi è nato, o da chi ci si trasferisce per respirarne l'aria più salubre e per godere di un panorama ipnotico. I turisti che arrivano a Genova si fermano nel centro città, un po' per la mancanza dei collegamenti con le alture, un po' perchè non saprebbero cosa fare al Righi, al Parco delle Mura, tra i forti.

Ecco allora che si può davvero pensare a uno sviluppo del turismo anche in questa chiave: il Righi e le alture cittadine, rivitalizzate, rappresentano una risorsa inestimabile. Polmone verde di oltre 870 ettari, il Parco delle Mura conta circa novecento specie di piante, oltre che animali e uccelli rapaci. Per raggiungere la zona, se non si dispone di un mezzo proprio, sono possibili varie strade. Gli autobus arrivano alle porte del parco, costeggiando le zone collinari, così come la funicolare della Zecca e la ferrovia a cremagliera di Granarolo.

La funicolare del Righi, descritta anche da Giorgio Caproni nel suo Stanze della funicolare, è una delle principali vie di accesso al parco, oltre che al sistema di fortificazione più esteso d'Europa. Sì, perché le mura difensive costruite tra il cinque e il seicento rappresentano la seconda struttura muraria più lunga del mondo, subito dopo la grande muraglia cinese. I forti genovesi rappresentano un insieme di castelli e torri militari risalenti a diverse epoche, che hanno garantito l'inaccessibilità della città portuale per secoli. Tale sistema murario si basa su sedici forti principali e addirittura 85 bastioni distribuiti sui 19 chilometri delle mura. Il panorama spazia dal Monte di Portofino fino a Capo Noli, dalla Val Bisagno al Monte Antola.

Tenendo conto di un'impossibilità evidente, a livello economico, di ristrutturare e di mantenere pubblicamente tutta la cinta muraria del genovesato, è logico anche che il sistema del parco venga inserito nel più ampio contesto turistico cittadino. Dal jogging ai percorsi ciclistici, le colline cittadine sono vissute quotidianamente dai genovesi. Perchè allora non estendere l'offerta ai visitatori che vengono a Genova in cerca di storia, cultura e ambiente? L'eco-turismo è una realtà accertata e una carta vincente. Perchè allora non immaginare campeggi attrezzati al forte Sperone, passeggiate a cavallo che si fermano al Puin, festival musicali al Diamante?

Se la scommessa turistica nel centro di Genova è risultata vincente nonostante problemi e perplessità, le alture di Genova rappresentano una sfida nuova per tutta la città, per legare il turismo a modelli innovativi di viaggio.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Ant-Man and the wasp Di Peyton Reed Azione U.S.A., Regno Unito, 2018 Scott Lang deve affrontare le conseguenze delle proprie scelte sia come supereroe sia come padre. Mentre è impegnato a gestire la sua vita familiare e le sue responsabilità come Ant-Man, si vede assegnare una nuova e urgente missione da... Guarda la scheda del film