Concerti Genova Giovedì 6 giugno 2013

Festival delle periferie 2013 a Villa Bombrini, dai Cheap Wine ai Monkeyliver

Cheap Wine, sul placo venerdì 14 giugno a Villa Bombrini
Altre foto

Genova - Dopo una decade, il Festival delle periferie arriva alla sua undicesima edizione. Undici anni di musica rock, di concerti e performance che hanno visto come protagonista il rock alternativo. Il Festival, ideato e organizzato dall’associazione culturale Metrodora, inizia giovedì 13 e termina domenica 16 giugno, dalle 21 alle 24. Quattro giorni a base di musica dal vivo rigorosamente a ingresso gratuito.

La location del Festival delle periferie, come nelle scorse tre edizioni, è il parco di Villa Bombrini, a Cornigliano, simbolo del recupero del quartiere e di un'efficace risistemazione di un'ex area industriale.

Ecco il programma della manifestazione:

Giovedì 13 giugno
Apriranno il festival i giovani Mamada, seguiti dagli interessanti Vico dell’Amor Perfetto, autori di sonorità post wave con testi colti che ricordano quelli di Franco Battiato. Esordio assoluto nella nostra città per il Berna Trio, creatura di Bernardo Russo, ex Meganoidi, Kramers. Chiuderà la serata l’hip hop graffiante ed infarcito di ospiti illustri di dj Kamo, protagonista della scena cittadina e non solo.

Venerdì 14 giugno
Aprono i Monkeyliver, piacevole sorpresa fresca di esordio discografico che ha trovato riscontri positivi un po’ ovunque. Seguono i Blu Nepal di Federico Branca, tornato presto attivo dopo il doloroso scioglimento degli ottimi Kramers, grandi protagonisti del festival due edizioni fa. I Just Add Melody, grande promessa della scena genovese e freschi vincitori del concorso Wanted Primo Maggio Liguria che ha permesso loro di esibirsi in locali prestigiosi del Nord Ovest quali l’Hiroshima Mon Amour di Torino precederanno la performance dei mitici Cheap Wine, band pesarese di culto, sulla scena oramai dall’inizio degli anni Novanta e forse i maggiori rappresentanti italiano di quel Paisley Underground che negli Stati Uniti ha avuto grandi protagonisti band quali Dream Syndicate, Green on Red e Rain Parade.

Sabato 15 giugno
Aprono i Quite Good Guys, granitica band nata da uno dei tanti frammenti degli ex Biogora, a seguire gli ultra raffinati Edgar Cafe, presenti sulle scene oramai dall’inizio del nuovo millennio. Altri ospiti del sabato alle Periferie sono gli Scarlet Diva, già protagonisti in un’edizione della fine del decennio scorso e anch’essi freschi di album. La chicca della serata sarà la performance dei siciliani Colapesce, una delle band più interessanti a livello nazionale degli ultimi anni e protagonisti di un album d’esordio straordinario e pluripremiato nel 2012. Il concerto è possibile grazie alla collaborazione della Prisoner Records di Michele Mezzala Bitossi.

Domenica 16 giugno
Una delle cantautrici più interessanti della scena genovese, Sabrina Napoleone, aprirà un’interessantissima serata che avrà come protagonisti anche la rivelazione dell’ultimo Wanted Primo Maggio, i Lena Molotov, e un’istituzione della musica elettronica genovese, quegli St.Ride già autori di una serie di apprezzati album e assoluti protagonisti della scena con la loro Niente Records. Il gran finale del festival sarà affidato agli Od Fulmine, creatura di Mattia Cominotto con la collaborazione di alcuni tra i migliori musicisti rock genovesi quali Fabrizio Gelli, Saverio Malaspina, Riccardo Armeni e Stefano Piccardo.

Potrebbe interessarti anche: , Covo di Nord-Est, crowdfunding per riaprire dopo la mareggiata: «Entro Pasqua» , Faber Nostrum, il disco-tributo a Fabrizio De Andrè: gli artisti e quando esce , Corsi di tango argentino con la Scuola Ciitango444: si balla tra emozioni e movimento , La Voce e il tempo: il programma dei concerti di marzo 2019 , C'è da fare: canzone per Genova di Paolo Kessisoglu con 25 artisti, da Giorgia a Morandi

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Peterloo Di Mike Leigh Drammatico 2018 Il giovane trombettiere Joseph sopravvive miracolosamente alla sanguinosa battaglia di Waterloo e torna a casa, a Manchester, dalla sua famiglia di umili operai. Ma un'altra battaglia si prepara da quelle parti: quella del popolo inglese del dopoguerra,... Guarda la scheda del film