Mostre Genova Martedì 21 maggio 2013

È morto Flavio Costantini, pittore e illustratore

Flavio Costantini
Altre foto

Leggi i ricordi di Flavio Costantini:

mentelocale.it è vicino ad Anna Costantini, figlia di Flavio, critica d'arte e portavoce del governatore Claudio Burlando.

Genova - È morto lunedì 20 maggio 2013 all'età di 86 anni il pittore e illustratore di fama internazionale Flavio Costantini. Non è ancora stata fissata la data dei funerali, che si svolgeranno comunque in forma privata.
Il Museo Luzzati di Genova sta preparando un incontro per ricordarlo.

Genovese d'adozione, era nato a Roma il 21 settembre 1926. Grande amico e collaboratore di Lele Luzzati, dal 2008 è stato anche presidente dell'associazione Museo Internazionale Luzzati.
Dopo essere stato capitano di Lungo Corso in Marina, il pittore, si è trasferito a Rapallo, e ha vissuto e lavorato sempre nella sua casa-studio di Zoagli.

Le opere di Costantini si ispirano a temi di matrice sociale, dall'anarchia al naufragio del Titanic, dalla città di Pietroburgo alla Rivoluzione Francese. Ha fondato a Genova lo studio grafico Firma, insieme a Bernazzoli, Biassoni e Veruggio e ha collaborato con i principali quotidiani e periodici nazionali (Corriere, Repubblica, Panorama, L’Espresso)

Biografia

Flavio Costantini nasce a Roma il 21 settembre 1926. Conseguito il diploma di Capitano di Lungo Corso, presta servizio nella Marina Militare. Dal 1951 fino al 1954 navigherà con la Marina Mercantile.
Fino a questo momento il suo interesse non è volto alla pittura ma alla letteratura. Sarà proprio la lettura di Kafka a indurre l’artista alle prime esperienze verso le arti figurative.

Progetta e disegna stoffe a Santa Margherita per due anni. Apre insieme a Bernazzoli, Biassoni e Veruggio lo studio grafico Firma a Genova. Collabora con le riviste aziendali della Shell e della Esso; più continuativamente per l’Italsider.
Nel 1959 abbandona la grafica e dopo un breve viaggio in Spagna si dedica alla pittura delle Tauromachie.
Dal 1963 al 1979 ispira il suo lavoro a temi di matrice sociale, in particolare esegue una serie di opere a tempera sulla storia dell’anarchia.

Costantini è anche illustratore di libri tra cui Il cavallino di fuoco di Vladimir Majakovskij per la Emme Edizioni, di Cuore di Edmondo De Amicis, mentre per le Edizioni Nuages crea le tavole di La linea d’ombra di Joseph Conrad e di Ricordi dal sottosuolo di Fëdor Dostoevskij.
Realizza i primi ritratti a tempera e collage nel 1980 con una predilezione per gli scrittori e collabora con quotidiani e periodici nazionali (Corriere della Sera, La Repubblica, Panorama, L’Espresso, L’Europeo, Grazia, ecc.).

Dal 1982 produce un ciclo di opere sul naufragio del transatlantico Titanic e per un decennio si interessa particolarmente alla morte di Nicola II e alla città di Pietroburgo e dintorni.
Di recente, dopo il ciclo dedicato al tema della Rivoluzione Francese, ispira il suo lavoro al Pinocchio di Collodi.

Le sue prime importanti mostre personali vengono allestite a Milano alla Galleria del Naviglio (1969 e successivamente 1976, 1985) e alla Galleria Schwarz (1971). Tra le molte esposizioni si ricorda la personale La pittura nella Torre alla Torre del Lebbroso di Aosta (1987) nonché le numerose collettive nelle principali capitali del mondo: Roma, Londra, Ginevra, Mosca, Tokyo.
Nel 1972 è presente alla Decima Quadriennale Nazionale d’Arte al Palazzo delle Esposizioni di Roma mentre nel 1985 espone al Padiglione d’Arte Contemporanea al Parco Massari di Ferrara, nel 1986 alla Quarantaduesima Esposizione Internazionale di Arte della Biennale di Venezia, con Arte e Alchimia, a cura di Arturo Schwarz, nel 2000 alla Triennale di Milano con la mostra La luce del silenzio e nel 2010 la grande mostra monografica al Museo Luzzati a Porta Siberia, Genova.
Dal 2008 l’artista è presidente dell’Associazione Museo Internazionale Luzzati.

Potrebbe interessarti anche: , Cittadinanza ad arte, la mostra su emozioni e legalità: il progetto per le scuole , Il Salotto del Cavalier Tempesta: gli affreschi di Pieter Mulier a Palazzo Lomellino , Paganini Rockstar come Hendrix, la mostra infiamma Palazzo Ducale: foto e percorso , Handhumans vs Handimals, in mostra le mani dipinde di Guido Daniele , La mostra Fulvio Roiter. Fotografie 1948-2007 a Palazzo Ducale: le foto

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Widows Eredità criminale Di Steve McQueen Thriller Regno Unito, 2018 Ambientato nella Chicago dei nostri giorni, in un periodo di agitazione e tumulti, quattro donne, senza nulla in comune tranne il debito lasciato dalle attività criminali dei mariti, uccisi durante un colpo andato male, decidono di unirsi e prendere... Guarda la scheda del film