Weekend Genova Convento di Sant’Anna - Padri Carmelitani Scalzi Martedì 21 maggio 2013

I frati carmelitani di Sant'Anna nel libro 'Monasteri d’Italia'

Farmacia di Sant'Anna
© dearmissfletcher.wordpress.com

Genova - Come arrivare. In auto, l’uscita autostradale consigliata (autostrade A10 o A12) è Genova Est. L’ingresso in città è per le vie Bobbio e Montaldo; raggiunta piazza Manin, si prosegue sui corsi Armellini, Solferino e Magenta. Da qui, si può salire a piedi oppure con l’ascensore del convento.
In treno, dalla stazione ferroviaria di Principe (o di Brignole), l’autobus 36 conduce, nella parte alta di Genova, in corso Magenta. Si può utilizzare anche la funicolare di Sant'Anna, che sale da piazza Portello a corso Magenta.

Cenni storici. Nel 1584, due anni dopo la morte di Santa Teresa d’Avila, il genovese padre Nicolò Doria fondò il convento, il primo carmelo riformato fuori dalla Spagna. Dal 1586 divenne priorato e casa di studio di grande fama. Ancora oggi è un collegio filosofico e teologico, dotato di una ricca Biblioteca con preziose cinquecentine e lettera autografa della santa (1574).

Visita. La piazza dove sorge il complesso monastico conserva l’aspetto dei sagrati delle chiese del passato, grazie al suo acciottolato di mattoni e pietre. La chiesa, seicentesca, ha una semplice facciata con portale impreziosito da un bassorilievo di marmo e dallo stemma dei Carmelitani. Il campanile domina il vasto complesso conventuale. All’interno della chiesa, con volte affrescate, da rimarcare i confessionali barocchi in legno e, sull’altare maggiore, la statua in marmo raffigurante Sant’Anna e Maria bambina (XVIII secolo). Nelle cappelle di destra si trovano: nella prima, Martirio di Sant’Andrea di Domenico Fiasella; nella seconda, il Sogno di San Giuseppe del Ciampelli; nella terza, Crocifisso ligneo del Seicento. In quelle di sinistra, invece, è possibile osservare: nella prima, Martirio di Sant’Orsola di Domenico Fiasella; nella seconda, Cristo e Santa Teresa (XVII secolo); nella terza, la statua in marmo della Madonna del Carmine di Tommaso Orsolino. Infine, sulla parete di fondo del presbiterio spicca la grande tela raffigurante Sant’Anna che assiste alle nozze di Maria e Giuseppe, opera di fra Giovanni della Miseria (XVI secolo). Nel convento, mirabile è il chiostro dalle semplici e pure linee cinquecentesche.

Attività religiose. Messe: feriali (ore 7.30, 8.30, 18) e festive (ore 8.30, 10, 11.30; cantata alle 18). Ogni sera, dopo la Messa delle 18, segue il canto dei Vespri. Orario della comunità: Ufficio delle Letture (ore 6), orazione personale, Lodi (ore 7.10), colazione, lavoro, Ora Sesta (ore 12.45), pranzo (ore 13), ricreazione, studio e lavoro, Santa Messa (ore 18), Vespri (ore 18.45), orazione personale (ore 19), cena (ore 20), ricreazione, Compieta (ore 21.15).
Attivo anche l’apostolato legato alla vita spirituale: incontri di Lectio Divina per giovani e sulla spiritualità carmelitana, scuola di preghiera, giornate di ritiro mensile.
Per informazioni: carmelitani.blogs.it.

Festività. Beata Vergine del Monte Carmelo (16 luglio), preceduta da Novena; Sant’Anna, preceduta da triduo (26 luglio); Santa Teresa del Bambino Gesù (1° ottobre); Santa Teresa di Gesù (15 ottobre), preceduta da triduo; San Giovanni della Croce (14 dicembre), preceduta da triduo.

Eventi. Concerti in occasione delle feste patronali e concerti d’organo nel corso
dell’anno.

Ospitalità. Foresteria dotata di 10 camere, per giovani singoli (uomini) o per piccoli gruppi, solo per giornate di ritiro spirituale.

Prodotti. Molto importante è la Farmacia (XVIII secolo, tel. 010.241385) con arredi d’epoca, dove sono preparati ben 54 prodotti galenici (curativi e di cosmesi), opera dei Padri stessi: dall’acqua di colonia alla tintura arnica, dalla polvere citrica allo sciroppo di rose e alle pillole lassative Le Roy. Frate Ezio Battaglia accoglie i visitatori tutti i giorni feriali, escluso il sabato (9-12 e 16-19) per consigli e informazioni: tel. 010.2513285, info@erboristeriadeifrati.it, www.erboristeriadeifrati.it.

Gian Maria Grasselli e Pietro Tarallo

(c) Monasteri d'Italia, Touring Editore, 2013

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

The predator Di Shane Black Azione, Avventura, Horror, Fantascienza U.S.A., 2018 Dai confini dello spazio inesplorato, la caccia arriva nelle strade di una piccola città nella terrificante reinvenzione della serie di Predator nel progetto registico di Shane Black. Geneticamente modificati, attraverso la combinazione dei DNA di specie... Guarda la scheda del film