Genova Venerdì 26 aprile 2013

Guida per il Migrante: dove mangiare e lavarsi

Genova - Lavorare in rete. A Genova se ne parla spesso: le istituzioni, e in generale chi fa cultura in città, in questo modo portano avanti progetti difficili da realizzare in solitaria, soprattutto in questo momento di crisi. Parlando di migranti, la rete è ancora pià più efficace: come fare per offrire un aiuto pratico a chi arriva a Genova senza sapere a chi rivolgersi?

Ci ha pensato la Rete Tematica Migranti che, grazie anche al supporto del Celivo, sta lavorando per migliorare la prima accoglienza attraverso uno scambio di buone prassi tra associazioni genovesi che da anni si occupano di questo tema. È nata così la Guida per il Migrante, un opuscolo che sarà divulgato a partire dal mese di aprile nel capoluogo ligure.

«La guida rappresenta un primo tentativo di illustrazione di servizi utili a rispondere alle più immediate necessità dei migranti che arrivano a Genova», spiega Diego Longinotti, che per il Celivo coordina la Rete Tematica. «I suoi contenuti non pretendono di essere esaustivi: qualche servizio potrebbe ancora mancare, per questo è stato indicato un indirizzo e-mail per segnalazioni e suggerimenti».

La guida è scritta in quattro lingue – quelle delle etnie più comuni a Genova: l’inglese, il francese, lo spagnolo e l’arabo (ma c'è anche la traduzione italiana). Il libretto è stato realizzato per rispondere ai bisogni primari delle persone nelle prime 48 ore dal loro arrivo a Genova. I servizi indicati sono quelli accessibili indipendentemente dal possesso dei requisiti giuridici per soggiornare. Ci sono gli indirizzi e i numeri di telefono degli uffici informativi, quelli dell’assistenza per i richiedenti asilo e per le vittime di tratta; ma anche i luoghi per mangiare, per dormire e per lavarsi, oltre a quelli per ricevere un’assistenza legale.

Per il gruppo di associazioni che ha portato avanti il progetto, questa è stata l’occasione per conoscersi e iniziare a lavorare insieme: «Tutti sentivano l’esigenza di comunicare», continua Longinotti, «Il gruppo è nato nel 2011 e il lavoro è stato fatto esclusivamente da volontari. L’obiettivo del gruppo è quello di mettere in rete le associazioni. Nel tempo la guida dovrà essere arricchita e modificata. Si tratta di un percorso work in progress».

La guida è stato stampato in 25 mila copie cartacee, ma è anche scaricabile in formato elettronico dal sito www.celivo.it. Dove trovarla? Presso le associazioni di volontariato, gli esercizi commerciali, le parrocchie e gli sportelli dedicati agli stranieri.

Ecco le associazioni che hanno partecipato al progetto:

Centro di solidarietà di Genova
Veneranda Compagnia di Misericordia Onlus
Associazione Nazionale Oltre Le Frontiere Anolf
Gruppi di volontariato vincenziano
Arci Solidarietà Genova
Volontari per l’Auxilium
Centro di Aiuto alla Vita Onlus
Baia del Re
Afet Aquilone Onlus
Centro delle Culture di Genova
Mabota A.s.a.

Potrebbe interessarti anche: , Associazione San Marcellino: dall'accoglienza ai laboratori, per ritrovare il gusto della vita , Premio per esperienze innovative di partnership sociali 2017 al progetto Smart Home , Il mago dei bambini speciali: una fiaba per parlare di disabilità , 150 anni di Azione Cattolica Diocesana: una veglia per festeggiare , Mondo in pace 2017 a Palazzo Ducale: il programma

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Ant-Man and the wasp Di Peyton Reed Azione U.S.A., Regno Unito, 2018 Scott Lang deve affrontare le conseguenze delle proprie scelte sia come supereroe sia come padre. Mentre è impegnato a gestire la sua vita familiare e le sue responsabilità come Ant-Man, si vede assegnare una nuova e urgente missione da... Guarda la scheda del film