Concerti Genova Martedì 5 febbraio 2013

Da Palazzo Ducale alla Sala del Consiglio della Provincia: i concerti del Museo del jazz cambiano sede

di
Miles Davis

Genova - Si apre martedì 5 febbraio un’altra settimana densa di appuntamenti per gli appassionati di jazz a Genova e dintorni, con la nuova videoconferenza del Museo del Jazz di Palazzo Ducale, alle ore 18.

Il giornalista e critico Guido Festinese e il collezionista d'immagini Gigi De Leo presentano Herbie Hancock Story, collazione di rari e preziosi filmati del leggendario pianista e tastierista - tra i grandi protagonisti, tra gli anni '60 e '70 - dell'epocale passaggio dal jazz acustico a quello elettrico. Filmati con Miles Davis All Stars, Vsop, Herbie Hancock All Stars, e il
gruppo fusion degli anni 2000.
Il programma di febbraio del Museo proseguirà, nei martedì successivi, con una grossa novità: la disponibilità di una nuova sede presso la Sala del Consiglio della Provincia di Genova, in largo Eros Lanfranco. Una scelta che consentirà una maggiore affluenza di pubblico, fino ad oggi ospitato nei locali di Palazzo Ducale, carichi di storia del jazz, con le pareti occupate dalla imponente collezione di vinili donati da Gianni Dagnino, ma talvolta insufficiente ad accogliere tutti gli appassionati degli appuntamenti settimanali.
Primo appuntamento nella nuova sede martedì 12 febbraio, la presentazione del volume Miles Davis Rewind, a cura di Guido Michelone e Gianfranco Nissola, un approfondimento sugli anni della svolta elettrica di Miles Davis.
A seguire, martedì 19 febbraio la seconda puntata di Jazz in Bianco e Nero, montaggio filmato che riporta rarità dagli anni Venti agli anni Cinquanta e martedì 26 febbraio Le Signore del Blues e del Soul, un video realizzato da Giorgio Lombardi con la collaborazione di Gianni Sorgia.
Sempre in casa Museo del jazz, da segnalare il concerto di giovedì 7 ore 21.15 al Louisiana di via San Sebastiano 36r, con la formazione Funky Barudda, che propone un repertorio a metà fra il funky ed il mainstream, con Antonella Siri alla voce solista, Maurizio Zofrea, Stefano Guazzo ai sax, Nicolas Nastos al pianoforte, Alessio Disperati alla chitarra, Roberto Costa al basso elettrico e Roberto Marotta alla batteria.
Doppio appuntamento con imbarazzo della scelta, infine, per sabato 9 febbraio.
Al Borgoclub di via Vernazza, spazio al duo formato dal sassofonista Gianluca Lusi e dal
pianista Joel Holmes, che presenteranno il loro ultimo album intitolato Loose (inizio ore 21.30
ingresso 15 Eu, più tessera annuale).

Entrambi giovani e in ascesa nel panorama del jazz internazionale, Losi e Holmes vantano
collaborazioni con musicisti affermati (Rea e Giammarco per l’italiano, Roy Hargrove e Nenna
Freelon per Holmes) e diversi cd come leader di rispettivi gruppi. Con il recente African Skies, Joel Holmes ha ricevuto due nomination per i Grammy Awards.
A Villa Bombrini invece torna la rassegna a ingresso gratuito Suoni, parole e ritmi del mondo. Di scena alle ore 21 il trio composto da Achille Succi, Massimiliano Furia e Andrea Massaria. Clarinetto, basso e batteria per un excursus nel repertorio di Thelonious Monk, inframezzzato con composizioni originali ed ampio spazio all’improvvisazione, fra tradizione e avanguardia. Achille Succi , modenese nato nel 1971, è uno fra i giovani jazzisti italiani più promettenti, già a fianco di grandi nomi dell’avanguardia jazz come Louis Sclavis e Dave Leibman.

Potrebbe interessarti anche: , Faber Nostrum, il disco-tributo a Fabrizio De Andrè: gli artisti e quando esce , Corsi di tango argentino con la Scuola Ciitango444: si balla tra emozioni e movimento , La Voce e il tempo: il programma dei concerti di marzo 2019 , C'è da fare: canzone per Genova di Paolo Kessisoglu con 25 artisti, da Giorgia a Morandi , A Genova la nave di Vasco Rossi personalizzata per il tour: destinazione Cagliari

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Gloria bell Di Sebastián Lelio Drammatico 2018 Gloria Bell ha cinquant'anni, un marito alle spalle e due figli che non hanno più bisogno di lei. Dinamica e indipendente, canta in auto a squarciagola e si stordisce di cocktail e di danza nei dancing di Los Angeles. Una notte a bordo pista incrocia... Guarda la scheda del film