Attualità Genova Giovedì 22 novembre 2012

Salone delle Identità Territoriali: dal buon cibo ai paesaggi e itinerari

Da venerdì 23 a domenica 25 novembre, la Fiera di Genova ospita un weekend all’insegna di Scopri e Gusta, la prima edizione del Salone delle Identità Territoriali, un nuovo appuntamento dedicato alla valorizzazione dei prodotti e delle eccellenze dei territori, organizzato dalla Fiera di Genova in collaborazione con Anci Liguria, Fondazione Carige e con il supporto della Compagnia dei Sapori e dell'Accademia delle Imprese Europea.

Il programma della manifestazione è un viaggio alla scoperta del bello e del buono con show cooking, degustazioni e incontri di prodotti tipici dedicati a chi apprezza tutto ciò che compone l’identità di un territorio: buon cibo, paesaggi e itinerari unici, artigianato e cultura. Le specialità in mostra spaziano dall’estremo ponente della Liguria con la valle Arroscia, all’estremo levante con Sarzana, passando dalla Lomellina al Vicentino e alla provincia di Reggio Calabria con Sappo Minulio e il parco dell’Aspromonte.

Per quanto riguarda il gusto, il Salone propone molti modi di assaggiare i prodotti tipici e conoscere importanti protagonisti del mondo dell’eccellenza enogastronomica tipica, un settore che conta in Italia 4671 prodotti tradizionali e capace di muovere 6,5 milioni di turisti con un giro d’affari di 2,5 miliardi di Eu.

Food experience è l’area dedicata alle degustazioni, con numerose postazioni di cucina che permettono ai visitatori di assaporare piatti tipici: tra i tanti, non mancano le focaccine di Voltri, il pesto di Prà, il baccalà alla vicentina, la farinata cotta a legna, le torte salate liguri e un inedito carpaccio di spada al pesto.

Un’altra occasione per approfondire la passione culinaria è offerta dagli Show cooking, scuole di cucina organizzate sotto la guida attenta di chef specializzati e dal Food village, il mercatino dei prodotti tipici, si spazia da un'ampia offerta di specialità liguri a eccellenze lombarde, vicentine, calabresi, siciliane e della Lunigiana.
Inoltre, le Officine dei sapori (incontri di presentazione di prodotti tipici) e i talk show con produttori ed esperti arricchiscono il palinsesto dei tre giorni di manifestazione.

Confagricoltura Liguria è presente con due laboratori didattici per bambini e adulti, con il Carruggio Confagri nel food village e con tre seminari. Sabato 24 novembre alle 15.00, si tiene il primo seminario Giardini verticali e orti di città, per soddisfare il desiderio di coloro che vorrebbero dedicarsi all’orto o al giardinaggio pur non avendo a disposizione un terreno. Il secondo seminario Il bosco e il territorio: salvaguardia, sviluppo e crescita di un mondo da scoprire alle spalle del mare! (sabato 24 novembre, ore 15.00) focalizza l’attenzione sulla necessità della conservazione dei boschi per la quale è fondamentale la pianificazione di corretti metodi di gestione forestale. Il terzo, infine, ha l’obiettivo di analizzare come cambiano le tecnologie e le interfacce per comunicare e informarsi, nell’epoca in cui tutto converge sul web: Marketing 2.0 per le produzioni agricole di qualità (sabato 24 novembre, ore 17.00).

Molti sono gli altri appuntamenti in programma: dalla tappa del Campionato del Mondo di Pesto al mortaio (domenica 25, ore 14.30), al laboratorio sulla focaccia preistorica dedicato ai più piccoli; dalle esibizioni tradizionali dei Canterini della Valpolcevera (venerdì 23, ore 20.30), alla presentazione dei percorsi per i bikers più ardimentosi (sabato 24, ore 17.00); dalle degustazioni guidate dei vini d’eccellenza e delle DOC liguri (venerdì, sabato e domenica a vari orari) agli sbandieratori di Casella (domenica 25, ore 16). Il programma completo è consultabile sul sito del Salone delle Identità Territoriali.

Seconda grande protagonista, oltre al gusto, è la scoperta: attraverso i protagonisti e le iniziative di chi anima i territori e contribuisce alla loro valorizzazione, è possibile conoscere un modo diverso di vedere borghi e paesaggi e scoprirne di nuovi.

Al Salone, la Facoltà di Architettura dell’Università di Genova espone la mostra Viaggio fotografico in Liguria del corso di Fotografia Applicata del prof. Giancarlo Pinto che ha documentato il territorio ligure, fotografando tutti i 235 comuni che lo compongono ed evidenziando tre aspetti tematici: le architetture, i dettagli e le vedute.

Learn To Be Free Onlus lancia al Sit la nuova sfida: Identità on Tablet, un’innovativa proposta per conoscere il cinema, come particolare forma d’arte capace di trasmettere l’importanza dell’identità e del legame con la propria terra in tutte le sue declinazioni: culturali, sociali, etniche e alimentari. Viene allestita, infatti, un’area dove il visitatore può vedere su tablet una selezione di sette cortometraggi e documentari intitolata Uno sguardo sull’Italia, provenienti dalla rassegna cinematografica internazionale Identità Film Festival.

In collaborazione con il Festival dell’Eccellenza al Femminile, il Salone ospita Lady Truck: Imprese Eccellenti al Femminile. Il titolo fa riferimento alla capacità di conservare i valori e l’identità femminile di quelle donne che svolgono un mestiere tipicamente maschile. Lady Truck dà voce, con un’installazione museale, a 15 donne emblematiche di questa capacità: imprenditrici, docenti universitarie, donne impegnate nella politica e nel sociale, donne di sport e di scienza.

Cuore culturale e strategico del Salone delle Identità Territoriali è il forum, che propone un approfondimento e un dibattito che si articola su quattro convegni e sette workshop con protagonisti i principali esperti di settore. Questi appuntamenti presentano le esperienze di successo e le iniziative più significative, riguardanti il marketing territoriale e la promozione delle identità. Moderatore e animatore del forum è il giornalista Paolo Massobrio, critico enogastronomico e autore di numerose guide.

I convegni iniziano venerdì 23 novembre alle 11.00 con EXPO 2015: quali opportunità di promozione per i territori?, con la partecipazione del direttore dell’Ufficio del Commissario Generale Expo 2015 Alberto Mina, dell’assessore alle Attività Produttive, Turismo e Marketing Territoriale del Comune Milano Franco D'Alfonso, del sindaco di Genova Marco Doria, della parlamentare Europea Francesca Balzani. Il convegno La cultura a tutela dell’identità locale (venerdì 23, ore 15.00), presenta un possibile percorso per la salvaguardia del patrimonio del territorio ed è presieduto dalla presidente dell’associazione Learn To Be Free Onlus, Irene Pivetti.

Sabato 24 novembre alle 11.00, il Forum affronta il tema dei prodotti di qualità, in particolare Il punto sulle De.Co, con la partecipazione di esperti italiani in materia, Roberto De Donno, Gian Arturo Rota, Rosario Previtera e con la presentazione di case history di successo legate alla Denominazione Comunale dei prodotti. Alle 16.00, è in programma un ulteriore approfondimento su Le identità e i prodotti come risorsa e strumento di marketing, mentre il convegno di chiusura, dal titolo Prodotti di qualità DOP e IGP e Internazionalizzazione: esperienze di distribuzione dell’agroalimentare di qualità, si tiene domenica 25 alle 11.00.

Potrebbe interessarti anche: , Genova, Bottino Corsetteria raddoppia e apre anche in centro , A Genova i Teatri Mobili: spettacoli su bus e camion con la Tosse , Ingress a Genova: battaglia contro gli alieni nei vicoli, il gioco di realtà virtuale , A Genova chiude Sorelle Ascoli, storico negozio di intimo: «Spese troppo alte» , Compagnia di San Paolo: 14 milioni a Genova in 2 anni per cultura e sociale

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Green book Di Peter Farrelly Drammatico 2018 Tony Lip è uno dei migliori buttafuori di New York. Siamo nel 1962 e ha bisogno di trovare un nuovo impiego dopo che il locale notturno dove lavorava, il Copacabana, è costretto a chiudere. Decide di accompagnare in tour un musicista prodigio... Guarda la scheda del film