Concerti Genova Venerdì 23 novembre 2012

Stef Burns: dopo Vasco è il momento della carriera solista

Stef Burns

Stef Burns si esibirà domenica 25 novembre al Muddy Waters di via del Ramaceto 2, a Calvari. Il concerto inizierà alle ore 22.00 e verrà aperto dalla rock band italiana dei Cayne.

Il costo dell'ingresso è di 15 Eu. I biglietti si possono acquistare anche sul sito del locale (www.muddywaters.it) al prezzo di 20 Eu.

Per informazioni: 339 3195614

Genova - I fan di Vasco Rossi sono abituati ai concerti oceanici, agli stadi gremiti e alle canzoni che accomunano e descrivono le esperienze di vita di generazioni diverse. A queste caratteristiche se ne aggiunge una che costantemente accompagna e scandisce la carriera del rocker di Zocca: l’altissimo livello artistico dei musicisti che lo seguono, sia in tour che in studio.

Dal 1995, in occasione del live Rock sotto l’assedio a san Siro, la band del Blasco si è arricchita ulteriormente, grazie all’arrivo di un chitarrista americano che risponde al nome di Stef Burns. Originario della California, è considerato uno degli assi della sei corde, ed è stato paragonato a leggendari mostri sacri, come Steve Vai e Joe Satriani.

Stef Burns, negli anni, si è costruito anche una solida carriera solista: lo Stef Burns Group spazia dalle atmosfere rock a quelle fusion. Dal 1998 ad oggi, Stef ha pubblicato tre album, tutti caratterizzati dalla presenza di numerosi brani interamente strumentali.

Il 2013 sarà l’anno della svolta, visto che il chitarrista di San Francisco lancerà il suo nuovo lavoro discografico, rock e aggressivo più che mai, che includerà questa volta anche alcune tracce che lo vedranno impegnato nel ruolo di cantante.

Lo abbiamo raggiunto al telefono per conoscere i suoi progetti futuri, che includono un mini tour promozionale nel mese di novembre che toccherà anche la Liguria: «Sono molto orgoglioso di questo album. Dopo tanto lavoro e tanta passione finalmente siamo quasi giunti al fatidico momento della sua realizzazione. Il titolo e la data di uscita sono ancora top secret, ma io e i miei collaboratori stiamo definendo gli ultimi dettagli».

La maggior parte dei pezzi sono stati scritti in collaborazione con il tastierista Fabio Valdemarin e il batterista olandese Juan van Emmerloot, che dal 2000 fanno parte dello Stef Burns Group. Tra gli autori dei testi figurano i nomi di Alberto il lupo Rocchetti, che da oltre vent’anni fa parte della band di Vasco Rossi, e di Maddalena Corvaglia, moglie di Stef dal 2011.

La ex velina bionda, appassionata di rock e motociclette, ha sposato il chitarrista con una singolare cerimonia che si è svolta a Mirandola, in provincia di Modena, officiata da Vasco Rossi in persona subito prima della partenza del Live Kom 011. «Per me suonare con Vasco è il top», ci dice Stef, parlando in un perfetto italiano, solo interrotto qua e là da qualche parola in inglese.

«Credo che musicalmente sia una delle esperienze più esaltanti della mia vita, così piena di emozioni e di energia». Burns, negli Stati Uniti, ha condiviso il palco con artisti di prim’ordine come la rock band Huey Lewis and the News (celebre per il brano The power of love, inserito nella colonna sonora del film Ritorno al futuro) e i Berlin, anche loro famosi per un’altra soundtrack, Take my breath away, che accompagnava le scene di Top Gun.

Non finisce qui: Michael Bolton, Sheila E (la batterista di Prince), l’Hard rock band Y & T e il signore della notte, Alice Cooper: «Lui è proprio così. È spaventoso e mangia i bambini!», scherza Stef, che poi continua: «In realtà è una persona deliziosa, divertente e un grande musicista, precisissimo sul lavoro. Prima delle performance, però, si trasforma letteralmente, anche grazie al trucco, e diventa una vera icona rock».

Nonostante le varie collaborazioni, Stef non fa preferenze: «Ho lavorato con tanti artisti e da ognuno di loro ho cercato di trarre il meglio. Tutto quello che faccio ha un grande valore ed entra a far parte di diritto del mio bagaglio culturale».

In occasione della tournée di novembre 2012, in giro per i locali di tutta la penisola, Burns porterà con sé anche un genovese doc, il bassista Roberto Tiranti, fidanzato di Irene Fornaciari e probabile futuro genero di Zucchero: «L’ho sentito suonare l’anno scorso, durante un live all’Alcatraz di Milano al quale ho partecipato. C’era anche Irene e sono rimasto folgorato dalla bravura di questo musicista, così ho deciso di arruolarlo».

Si preannuncia un inverno rock per Stef Burns, che conclude l’intervista confessando la sua impazienza di tornare sul palco: «Sono felicissimo di venire in Liguria. A Genova ho effettuato alcuni seminari di chitarra, ma questo per me è il primo vero concerto e non vedo l’ora di suonare».

Potrebbe interessarti anche: , Paganini Genova Festival 2018: il programma completo tra concerti ed eventi , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap , La Voce e il Tempo: Cantar di flauti, un singolare concerto con il giapponese Atsufumi Ujiie e il casertano Alessandro De Carolis , Gog, la stagione 2018/2019 della Giovine Orchestra Genovese: programma e concerti , Festival del Mediterraneo 2018: suoni, ritmi e voci provenienti dall’Italia e dal mondo a Genova

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Venom Di Ruben Fleischer Azione U.S.A., 2018 Venom, il protettore letale, uno dei personaggi Marvel più enigmatici, complessi e tosti arriva sul grande schermo. Guarda la scheda del film