Genova Giovedì 8 novembre 2012

Auser: come dare voce agli anziani ricoverati in istituto?

Per informazioni sulle associazioni di volontariato di Genova contattate il Celivo al numero 010 5956815.

Genova - Un sostegno a chi vive solo. Questo il compito dei volontari dell’Associazione Auser Provinciale Genova, attiva in Liguria da 15 anni nel sostenere e dare una mano agli anziani. Sono molti i servizi: l’aiuto domiciliare (si può chiamare il numero verde gratuito 800 995988, attivo tutti i giorni - festivi e festività compresi - dalle 8 alle 20), ma anche fare la spesa, occuparsi delle pratiche o, più semplicemente, regalare un po' di compagnia.

Il numero verde serve anche semplicemente per fare due chiacchiere con gli operatori e sentirsi così meno soli. Sono circa 9.000 le persone che ogni giorno frequentano i centri sociali liguri per anziani, all'interno dei quali l'associazione organizza corsi, seminari e momenti di svago. Grande attenzione anche per il turismo sociale, gli eventi, le mostre, gli spettacoli teatrali.

E poi c'è il volontariato civico: i volontari Auser sono per lo più anziani che aiutano altri anziani, ad esempio ad attraversare la strada, ma non solo: danno una mano anche ai bambini, accompagnandoli con lo scuola bus. I ragazzi delle scuole, dal canto loro, spesso svolgono degli stage nei centri sociali per anziani.

Giovedì 29 novembre Auser organizza a Genova il convegno Dare voce agli Anziani ricoverati in Istituto. L'iniziativa si terrà presso il salone storico della Casa della salute del Distretto sociosanitario 12, in via Struppa 150.


I lavori inizierano con una breve introduzione a cura di Attilia Narizzano, presidente Auser Volontariato Civico, che ripercorrerà quanto fino ad oggi realizzato con il progetto Età Libera –
Invecchiamento Attivo negli istituti della Regione. Poi i saluti del presidente della Fondazione Carige Flavio Repetto, dell'assessore regionale alle Politiche Sociali Lorena Rambaudi e dell'assessore comunale alle Politiche socio-sanitarie Paola Daneri. Ci sarà poi una relazione di Ernesto Palummeri, direttore del Dipartimento di Gerontologia e Scienze Motorie dell'Ente Ospedaliero Galliera.


Seguiranno interventi di ospiti di alcuni istituti genovesi, che racconteranno la loro condizione di persone ricoverate. Sono inoltre previsti due momenti di racconto, da parte di volontari Avo e Auser, della loro esperienza di animatori in istituto e la presentazione dei risultati del progetto In-dimenticabili, sperimentato nella R.S.A. di Genova Rivarolo.
Il convegno terminerà con la presentazione della Carta dei diritti per chi non ha voce, elaborata appositamente per le persone ricoverate in istituto, e con le conclusioni del vice presidente della Fondazione Carige, Pierluigi Vinai.


Seguirà una pausa pranzo, programmata presso il centro sociale della Gau, in piazza Suppini. Nel pomeriggio, infine, verrà offerto uno spettacolo per gli ospiti del convegno e per le persone ricoverate nella casa di riposo della Doria.

Potrebbe interessarti anche: , Associazione San Marcellino: dall'accoglienza ai laboratori, per ritrovare il gusto della vita , Premio per esperienze innovative di partnership sociali 2017 al progetto Smart Home , Il mago dei bambini speciali: una fiaba per parlare di disabilità , 150 anni di Azione Cattolica Diocesana: una veglia per festeggiare , Mondo in pace 2017 a Palazzo Ducale: il programma

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Le ereditiere Di Marcelo Martinessi Drammatico Paraguay, Germania, Uruguay, Brasile, Norvegia, Francia, 2018 Chela e Chiquita, entrambe discendenti da famiglie agiate, convivono da oltre trent’anni. Dopo un tracollo finanziario, sono costrette a vendere un po’ alla volta i beni ereditati. Quando Chiquita viene arrestata con un’accusa di frode, Chela è... Guarda la scheda del film