Concerti Genova Mercoledì 1 agosto 2012

Amore Sacro Amor Profano 2012 ad Arenzano: il programma

Roberta Alloisio

Genova - Tre giorni di musica d’autore presso il Porto di Arenzano con la quinta edizione di Amore Sacro Amor Profano, il festival della canzone d’autore a cura dell’Associazione Coloriamo@Musica, che giunge quest’anno alla quinta edizione. Tre i concerti a ingresso gratuito in programma: Federico Sirianni e GnuQuartet (giovedì 2 agosto, ore 21.30), Max Manfredi (sabato 4 agosto, ore 21.30) e Roberta Alloisio (lunedì 6 agosto, ore 21.30).

La rassegna porta un titolo che ruba l’ultimo verso della celebre Bocca di Rosa di De Andrè. «Un simbolo perfetto per un festival che vuole mettere l’accento sulla poesia, come spinta originaria, e sulla canzone, come veicolo e figura del messaggio» spiegano gli organizzatori in una nota: «d’altronde, Arenzano resta un paese fortemente legato al cantautore genovese, perché nel comune rivierasco si tenne l’ultimo concerto ligure di De André, nell’agosto 1998»

Come nelle scorse edizioni, Amore Sacro Amor Profano propone al pubblico un cartellone che vede l’esibizione di artisti emergenti e affermati nel panorama della produzione italiana.

Si parte giovedì 2 agosto con Federico Sirianni e i GnuQuartet. Un cantautore pluripremiato e un quartetto di flauti e archi che ha seminato collaborazioni con i maggiori artisti italiani (Subsonica, Afterhours, Pfm, Gino Paoli, Niccolò Fabi, Simone Cristicchi, Motel Connection, Baustelle e molti altri) si incontrano per dare vita a uno spettacolo dove la canzone d’autore, il rock e la musica da camera giocano a poker bevendosi un drink.

Il festival prosegue sabato 4 con la musica di Max Manfredi. Vincitore della Targa Tenco e del Premio Recanati, è stato definito «il più bravo di tutti» da Fabrizio De André. Roberto Vecchioni ha detto di lui: «è uno che non posso nemmeno limitare con il termine di cantautore». Le sue canzoni parlano di mare, di viaggi, città e metropoli, storie d’amore e di disincanto, schiaffi e carezze, evocazioni di scene meridiane o crepuscolari.

Ultimo appuntamento della rassegna, lunedì 6 agosto, quello con Roberta Alloisio. Vincitrice del premio Viarengo 2009 e Tenco 2011, deve il suo debutto a Giorgio Gaber. Ha affrontato con sempre maggior successo il repertorio tradizionale ligure, diventandone la voce più innovativa ed autorevole. Dopo Lengua Serpentina, segnalato dalla stampa come uno dei dischi più belli del 2007, Roberta racconta in Janua un viaggio nell’immaginario femminile popolare tra Genova e la Liguria: venditrici di vento, sirene, donne serpente e monache-sposa ritornano in vita in un concerto intenso e ricco di suggestioni.

Potrebbe interessarti anche: , Paganini Genova Festival 2018: il programma completo tra concerti ed eventi , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap , La Voce e il Tempo: Cantar di flauti, un singolare concerto con il giapponese Atsufumi Ujiie e il casertano Alessandro De Carolis , Gog, la stagione 2018/2019 della Giovine Orchestra Genovese: programma e concerti , Festival del Mediterraneo 2018: suoni, ritmi e voci provenienti dall’Italia e dal mondo a Genova

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

The wife Vivere nell'ombra Di Björn Runge Drammatico 2017 Joe Castleman e la moglie Joan vengono svegliati all'alba da una telefonata proveniente dall'Europa. È la notizia che Joe ha vinto il premio Nobel per la letteratura. Mentre si prepara e poi ha luogo il loro soggiorno a Stoccolma in vista della... Guarda la scheda del film