Weekend Genova Venerdì 20 luglio 2012

Delphis 2012: balene e delfini nel Mediterraneo. Una giornata per la salvaguardia dei cetacei

Genova - Domenica 22 luglio prende il via la sedicesima edizione dell’operazione Delphis, che consente di ammirare e proteggere le balene e i delfini del Mediterraneo, grazie alla partecipazione di diportisti, marinai e navigatori naturalisti, che diventano, almeno per un giorno ausiliari della scienza.

L’iniziativa, promossa dall’associazione Battibaleno, con il supporto della Lega Navale Italiana, ha come obiettivo la realizzazione di una grande ‘foto istantanea panoramica’ della superficie del mare. L'operazione promuove anche la scoperta, la tutela e la protezione dei cetacei, della biodiversità e della salvaguardia ambientale.

Si tratta di un’operazione internazionale totalmente gratuita, che mira al coinvolgimento di diportisti e cittadini al fine di effettuare una ricerca che consenta di osservare, identificare e contare cetacei, tartarughe marine e meduse, oltre che fornire informazioni sull’inquinamento ambientale. Lo scopo è quello di ottenere una sorta di ‘fotografia superficiale’ delle zone coinvolte e dello stato marino di gran parte del Mediterraneo e della sua evoluzione.
«Perché – come spiega Alberto Marco Gattoni, presidente dell’associazione Battibaleno – la salvaguardia di questo patrimonio comune ai paesi del Mediterraneo è fondamentale e non deve mai passare in secondo piano».

L’iscrizione è totalmente gratuita, è sufficiente disporre di un'imbarcazione dotata di un Gps e di un impianto Vhf, di una carta nautica, di un apparecchio fotografico digitale o analogico, anche non professionale.

«Il progetto Delphis coinvolge anche i diportisti perché è quasi impossibile per i ricercatori disporre di così tante risorse che in simultanea comunichino dati sui cetacei, mentre la partecipazione di mariani e appassionati, da un lato aiuta la ricerca, dall’altro sensibilizza i naviganti, il pubblico internazionale e soprattutto le istituzioni al rispetto per il mare e per la biodiversità».

Tuttavia ci sono regole precise da rispettare per partecipare all’operazione Delphis, per cui bisogna aderire al protocollo scientifico, che indica le coordinate di partenza, le zone di osservazione e il punto di arrivo alle ore 12 di domenica 22 luglio, quando tutti gli equipaggi comunicheranno i propri dati.

«La sincronizzazione è fondamentale – spiega Alberto Marco Gattoni – perché consente di avere dati più precisi, evitando di contare più volte gli stessi esemplari». I partecipanti coinvolti sono circa 400, dislocati su tutte le coste italiane e non solo. Ogni equipaggio, oltre ad attenersi al protocollo, dovrà anche rispettare le regole fondamentali per identificare e ammirare i cetacei, dal divieto di avvicinarsi più di 150 metri al gruppo di delfini o balene all’interruzione della navigazione se si nota la presenza di piccoli. «Ricordiamo anche che quando si avvistano dei cetacei non bisogna né avvicinarsi in modo diretto, né inseguirli, né tuffarsi in acqua, schiamazzare o scattare foto con flash. A questo scopo l'associazione Battibaleno ha creato un manuale che spiega quali sono i comportamenti adeguati per osservare e identificare balenottere e delfini».

All’operazione Delphis partecipano anche i ricercatori del progetto Delfini Metropolitani, promosso dalla Fondazione Acquario di Genova, che studiano i tursiopi, delfini che vivono anche presso il Santuario dei Cetacei e lungo le coste liguri tra Genova e La Spezia, dove se ne contano oltre duecento esemplari.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Nessuno come noi Di Volfango De Biasi Commedia Italia, 2018 Betty è un’insegnante di liceo bella, anticonformista e single per scelta. Umberto è un noto docente universitario, affascinante, strafottente alle prese con un matrimonio noioso e privo di passione. I due si incontrano per la prima volta quando Umberto... Guarda la scheda del film