Genova Martedì 12 giugno 2012

Convegno SPeRA: uniti per l'Africa

Per informazioni sulle associazioni di volontariato di Genova contattate il Celivo al numero 010 5956815.

Genova - Gli operatori delle ong, delle onlus, delle fondazioni e delle associazioni di volontariato che hanno progetti di solidarietà rivolti all’Africa sub sahariana sono davveri tanti. Solo che spesso si parlano poco. Per questo è nato, nel 2010, il consorzio SPeRA (Solidarietà, Progetti e Risorse per l'Africa). Nello stesso anno, l'associazione Medici in Africa ha dato vita a un convegno a cui hanno partecipato oltre cinquanta associazioni della Liguria e del Basso Piemonte, che hanno aderito portando i loro progetti recenti. L'anno successivo, SPeRA ha dato vita a un convegno dedicato alle donne africane: «Più di sessanta associazioni, questa volta a livello nazionale, hanno portato i propri progetti e li hanno condivisi», spiega Edoardo Berti Riboli, professore del Dipartimento Discipline Chirurgiche, Morfologiche e Metodologie Integrate dell’Università di Genova, nonché presidente di SPeRA e dell’associazione Medici in Africa.

Quest'anno la terza edizione del convegno, che si svolgerà da giovedì 14 a sabato 16 giugno presso il Galata Museo del Mare e della Navigazione e la Commenda di Prè, ha progetti ancora più ambiziosi: il leitmotiv del 2012 è l’unione dei mondi delle imprese italiane e della ricerca – con una sessione dedicata alle Università occupate nella cooperazione – e delle associazioni di volontariato, con l’intento di generare un sistema-rete finalizzato a creare sinergie.

La Commissione di esperti del convegno ha ricevuto nei mesi scorsi oltre 170 descrizioni di progetti di aiuto in corso d’opera, di cui circa 70 saranno presentati durante il convegno. Ai partecipanti verrà donato il primo Registro Italiano della Solidarietà in Africa, scritto in quattro lingue (italiano, francese, inglese e portoghese).

Tra le novità, il coinvolgimento delle Università italiane e delle imprese italiane in Africa: «Negli ultimi anni le cose in Africa stanno cambiando», spiega ancora Berti Riboli, che da circa trent'anni offre servizio nel Paese come medico: «Se la maggioranza della popolazione resta poverissima, l'interesse verso le ricchezze del territorio è salito notevolmente: c'è molto fermento, ma spesso le azioni delle aziende non comunicano con le onlus che operano in Africa».

I filmati e i documentari amatoriali realizzati dalle associazioni di volontariato sul territorio africano sono un’altra tra le novità del convegno: i cortometraggi raccolti vengono proiettati ogni giorno presso l’Auditorium del Mu.Ma, ad ingresso libero. Una giuria sceglierà i migliori elaborati e premierà il vincitore alla chiusura della manifestazione.

La cerimonia di inaugurazione del convegno è prevista per giovedì 13 giugno, ore 9.30, presso la Sala NH Marina. Ci sarà il ministro Elisabetta Belloni, direttora generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri, accompagnata da Edoardo Berti Riboli.

Il convegno si conclude sabato 16 con la tavola rotonda La solidarietà come importante strumento di collaborazione e sviluppo tra i diversi attori sociali, a cui prenderà parte anche il presidente del Celivo, Luca Cosso.

Le location della manifestazione sono le seguenti:
14 giugno: ore 9.30 Sala NH Marina - ore 14.30 Mu.MA e Commenda di Prè.
15 giugno: dalle 9.30 fino al termine lavori Mu.MA e Commenda di Prè.

Potrebbe interessarti anche: , Associazione San Marcellino: dall'accoglienza ai laboratori, per ritrovare il gusto della vita , Premio per esperienze innovative di partnership sociali 2017 al progetto Smart Home , Il mago dei bambini speciali: una fiaba per parlare di disabilità , 150 anni di Azione Cattolica Diocesana: una veglia per festeggiare , Mondo in pace 2017 a Palazzo Ducale: il programma

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Quasi nemici L'importante è avere ragione Di Yvan Attal Drammatico, Commedia Francia, 2017 Neïla Salah è cresciuta a Créteil, nella multietnica banlieu parigina, e sogna di diventare avvocato. Iscrittasi alla prestigiosa università di Panthéon-Assas a Parigi, sin dal primo giorno si scontra con Pierre Mazard, professore celebre per i suoi... Guarda la scheda del film