Concerti Genova Giovedì 31 maggio 2012

I Sonohra presentano 'La storia parte da qui'. Guarda le foto

Altre foto

Genova - Mercoledì 30 maggio la libreria Feltrinelli di Genova è stata presa d'assalto da un'orda allegra e colorata di giovanissime, accorse alla presentazione del nuovo album dei Sonohra, intitolato La storia parte da qui.

L'età media delle fan si aggira attorno ai quindici anni: sono tutte munite di cd da farsi autografare dai fratelli Luca (il biondo) e Diego (il moro) Fainello. Alcune sono accompagnate dalle mamme, che si guardano intorno stranite e divertite, altre assaggiano l'indipendenza arrivando a coppie o in gruppo.

Sono tutte agitate e ansiose: le dita corrono a velocità supersonica sui tasti delle tastiere dei cellulari e inviano miriadi di sms per avvisare le amiche di fare in fretta, visto che i posti a sedere tra le prime file sono ormai occupati. La maggior parte delle ragazze sfoggia macchine fotografiche degne dei più esperti fotoreporter, mentre i flash accecano gli ignari clienti che si aggirano tra gli scaffali ricolmi di libri.

Qualche minuto dopo le 18.00, finalmente i Sonohra arrivano, tra le urla del pubblico: «Ciao a tutte e grazie di essere venute. Oggi presenteremo alcuni pezzi dell'ultimo album in versione elettro acustica». Le fan gridano, senza badare troppo all'esecuzione dei musicisti, che presentano ottime capacità strumentali.

Luca e Diego suonano tre brani, tra i quali il singolo Si chiama libertà, che presenta un interessante featuring con Hevia, suonatore di cornamusa asturiano, famoso anche in Italia per il brano Busindre Reel, del 1999. Dopo la performance dal vivo, i Sonohra si accingono a firmare le copie dei cd tra foto, baci, abbracci e sguardi torvi delle fan verso quelle che indugiano troppo a lungo fra le braccia dei due musicisti.

«La storia parte da qui vuole essere una svolta, un nuovo inizio dal punto di vista musicale, senza ovviamente rinnegare quello che è stato il nostro passato», ci dice Luca, il più ciarliero dei due. «I nuovi pezzi sono sicuramente molto più rock rispetto alle produzioni precedenti». Due brani della tracklist sono stai scritti da Eugenio Finardi ed Enrico Ruggeri, ma non mancano due contributi internazionali: quello del rapper californiano Michael Adrian e quello della band statunitense Secondhand Serenade.

Infine i fratelli Fainelli ci fanno sapere che torneranno a Genova molto presto: «Domenica 17 giugno, ore 16.30, giocheremo allo stadio Luigi Ferraris in occasione della Partita del Ringraziamento insieme alla Nazionale Italiana Cantanti, che giocherà un'amichevole contro la squadra degli Angeli del fango».

Potrebbe interessarti anche: , Faber Nostrum, il disco-tributo a Fabrizio De Andrè: gli artisti e quando esce , Corsi di tango argentino con la Scuola Ciitango444: si balla tra emozioni e movimento , La Voce e il tempo: il programma dei concerti di marzo 2019 , C'è da fare: canzone per Genova di Paolo Kessisoglu con 25 artisti, da Giorgia a Morandi , A Genova la nave di Vasco Rossi personalizzata per il tour: destinazione Cagliari

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Momenti di trascurabile felicità Di Daniele Luchetti Commedia Italia, 2019 Lo yoga e l’Autan non sono in contraddizione? La luce del frigorifero si spegne veramente quando lo chiudiamo? Perché il primo taxi della fila non è mai davvero il primo? Perché il martello frangi vetro è chiuso spesso dentro una bacheca di vetro?... Guarda la scheda del film