Viaggi Genova Martedì 28 febbraio 2012

Genova. Viaggio sulle funicolari: Sant'Anna

Altre foto

Genova - Genova, città di crêuze e funicolari: se i bus restano un asse portante per i trasporti pubblici urbani, sui terreni più scoscesi di un capoluogo sospeso tra collina e mare le funicolari sono insostituibili.

Iniziamo il nostro viaggio alla scoperta di queste linee partendo dalla Funicolare di Sant'Anna, che collega piazza Portello, in centro città, a via Bertani, nel quartiere di Castelletto. Lo scorso 16 febbraio è stato completato il progetto di revisione generale ventennale della funicolare, e l'impianto è tornato in funzione ammodernato sia sulla linea, sia sulle vetture.

Nelle stazioni di Portello e via Bertani sono stati installati alcuni pannelli fotografici che ripercorrono le tappe salienti della storia e della ristrutturazione della funicolare più antica di Genova: la Sant'Anna, infatti, è entrata in funzione nel 1891. L'impianto usava un sistema che, sfruttando la forza di gravità, permetteva di far scendere una vettura zavorrata con un cassone pieno d'acqua trascinando, per mezzo della fune, l'altra vettura in salita. All'arrivo nella stazione a valle, il cassone veniva svuotato e il ciclo si ripeteva.

Il sistema, in apparenza semplice, comportava grande attenzione da parte dei manovratori nel caricare la giusta quantità d'acqua in base al numero di passeggeri presenti sulle vetture. Era necessario anche un adeguato uso del freno, che agiva su di una cremagliera centrale per evitare che la velocità aumentasse pericolosamente. Tutto questo fino al 1978, quando con le nuove norme sulle funicolari la linea è stata totalmente ristrutturata, facendola muovere da un motore elettrico.

La stazione a valle, incassata in uno dei palazzi di piazza Portello vicino alla galleria Nino Bixio, non va confusa con quella (più visibile) dell'ascensore di Castelletto, che si trova vicina alla galleria Giuseppe Garibaldi. Una vettura, dai caratteristici colori bianco e rosso, si avvicina alla stazione. È davvero silenziosa, tanto che è difficile accorgersi del suo arrivo. La sicurezza è garantita dalle barriere che consentono di salire a 30 persone alla volta.

Uno squillo e le porte si chiudono: la vettura inizia lentamente a salire. La linea, 370 metri per un dislivello di 54, è provvista di un unico binario che si sdoppia a metà del tracciato: qui le vetture passano l'una accanto all'altra in un suggestivo affiancamento. La velocità massima è di 4 metri al secondo (circa 14 km/h).

Il capolinea a monte, immerso nel quartiere verde e residenziale di Castelletto, è costituito dalla casetta del manovratore, che sostituisce il vecchio chalet distrutto nel 1989 da un incendio. Oggi, grazie all'elettronica e a un sistema video, l'impianto è manovrabile da una sola persona.

Se può colpire la dimensione romantica di una linea antica con una coppia di vetture storiche, per quanto adeguate ai nuovi standard di comfort e di sicurezza, l'aspetto pratico è preponderante: la funicolare, tagliando in linea retta, copre in circa tre minuti la distanza tra il centro e la Circonvalmonte, evitando ogni giorno curve e traffico a centinaia di pendolari. Le vetture, trainate da un cavo di 18 millimetri, hanno 30 posti, di cui 11 a sedere, il che permette di spostare 900 persone all'ora per senso di marcia.

Potrebbe interessarti anche: , Viaggi da sogno per gruppi ed associazioni: dove andare? 7 mete tra Italia ed estero , 5 viaggi imperdibili negli Stati Uniti, da New York alla California , Non è mai troppo tardi per le vacanze. Corsica: dove l'estate non finisce mai , Viaggio in Australia: cosa vedere, quando partire e come risparmiare. Ecco i consigli , Due spiagge della Liguria tra le più belle del 2018 secondo Forbes: ecco quali

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Lo schiaccianoci e i quattro regni Di Lasse Hallström, Joe Johnston Avventura, Fantastico, Famiglia U.S.A., 2018 Il paese dei fiocchi di neve, il paese dei fiori e il paese dei dolci sono in pericolo. La minaccia del quarto regno è imminente... La storia che tutti conoscono ha un lato oscuro mai raccontato. La Principessa Clara deve intervenire. Guarda la scheda del film