Teatro Genova Martedì 13 settembre 2011

Lisa Galantini: «Dopo Riccardo Scamarcio, mi butto su un nuovo progetto»

Genova - Direttora del CFA di Luca Bizzarri, ma ovviamente sempre impegnata sul palcoscenico, dopo il successo all'ultima edizione del Festival Teatrale di Borgio Verezzi con Questa Immensa notte, ci si aspettava di ritrovare Lisa Galantini presto in scena al Duse nelle repliche dello stesso spettacolo, ma... «È arrivata una proposta irrinunciabile», dice con il suo sorriso aperto. Una scrittura nel nuovo spettacolo di Franco Branciaroli, di cui sarà moglie sul palco per Servo di scena, di Ronald Harwood, una coproduzione Teatro degli Incamminati e Teatro Sociale di Brescia - sul palcoscenico dall'8 novembre 2011 e in tournée fino alla fine della stagione teatrale (aprile 2012).

Combattuta perché appassionata al lavoro svolto con Laura Sicignano (regista) e la collega Orietta Notari nella preparazione di Questa Immensa Notte, Lisa Galantini è innegabilmente entusiasta del nuovo che le si presenta nella figura di Branciaroli, «che ha uno stile così diverso rispetto alle mie esperienze», e con cui «mi sarebbe sempre piaciuto lavorare, ma non era mai stato possibile per varie ragioni».

Oltre allo spettacolo di Sicignano, Galantini rinuncia anche al suo ruolo (madre di Giulietta) nel Romeo e Giulietta di Valerio Binasco con Riccardo Scamarcio che - per impegni di quest'ultimo - però «avrà una tournée un po' limitata tra il gennaio e il febbraio del 2012 e di cui è già stata cancellata la replica al Piccolo di Milano».

Il primo contatto con la compagnia di Branciaroli è avvenuto lo scorso settembre, quando Lisa partecipa con altre attrici - tra cui Arianna Scomegna e Maria Angeles Torres - a un laboratorio su La commedia delle vanità: «Un testo corale in cui tutti i ruoli maschili li avrebbe interpretati Branciaroli, con le sue incredibili doti vocali, mentre i ruoli femminili sarebbero stati affidati a diverse interpreti. Lavorando proprio sulla voce, è stato interessante e divertente assistere alla visione di Branciaroli sulle tre voci di Carmelo Bene, che lui stesso ha messo in atto con incredibile maestria: quella del Carmelo Bene di Pinocchio, quella legata ai testi di Shakespeare e quella più intima della sua vita quotidiana».

Potrebbe interessarti anche: , Comicità, poesia, riflessione politica in Labbra di Irene Lamponi , La Tosse rialza il sipario del Teatro del Ponente: gli spettacoli della stagione 2019 , Il gabbiano di Čechov al Teatro della Corte: la crisi esistenziale dell'uomo contemporaneo , Se mia madre mi facesse a pezzi... Dragonetti fa di nuovo centro con l'adolescenza , Il Teatro della Tosse sbarca a Ponente: gestirà il Cargo di Voltri. Il progetto

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Alita Angelo della battaglia Di Robert Rodriguez Fantastico 2019 Un budget da 200 milioni di dollari, un coproduttore come James Cameron, qui anche cosceneggiatore, un regista cult come Robert Rodriguez e un manga ancor più cult: Alita - Angelo della battaglia del fumettista giapponese Yukito Kishiro.... Guarda la scheda del film