Mondomare Festival: la scommessa della sesta edizione - Genova

Teatro Genova Martedì 21 giugno 2011

Mondomare Festival: la scommessa della sesta edizione

Genova - La notizia è che Mondomare Festival - la cultura del mare (nato nel 2006 su iniziativa della Regione Liguria) prosegue e che quest'anno è alla sua sesta edizione sui palcoscenici di Lerici (SP), Lavagna, Genova, Celle Ligure (SV), San Lorenzo al mare (IM) e La Spezia a partire dal 26 giugno fino al 28 luglio.

Fa notizia anche la qualità degli appuntamenti e degli ospiti: Pietro Chiarenza e il gruppo di teatro fisico Progetto Bagliori, Ugo Dighero, Dario Vergassola, Hamilton De Holanda, Moni Ovadia e Don Gallo, Carla Signoris e Gianna Schelotto, i Tête de Bois, l'Orchestra Bailam e la Pimpa, che in una parata cittadina piuttosto originale suggellerà un matrimonio con Mordillo.

Altra faccenda è la versione ridotta (anche se sono 6 i comuni coinvolti) a cui il Teatro dell'Archivolto, che ne cura la direzione artistica fin dall'inizio (2006), è stato costretto, causa incertezza e scarsità del budget che attualmente si aggira sui 30mila euro (grazie al contributo dei comuni interessati e a un paio di sponsor). Ma questa della scarsità delle risorse (nel 2006 il budget era stato di 670mila euro e quest'anno si spera raggiunga i 200mila euro) non è ormai più una notizia, visto che dalla fine dell'anno scorso (2010) il drastico taglio dei finanziamenti ministeriali alla cultura (oltre all'azzeramento delle risorse trasferite agli enti locali) è stato argomento di punta nel dibattito pubblico, sui media e tra le tante realtà culturali a rischio non solo a livello regionale ma nazionale, per cui sono in molti ormai (nella stagione estiva Festival della Poesia e Suq, e presto il Festival Musicale del Mediterraneo e molti altri a seguire), a dover fare i conti con lo stesso destino.

Nell'attesa che la Regione, che nel 2006 lanciò Mondomare Festival proprio come sua iniziativa per coniugare cultura e turismo a partire dal territorio (quattro comuni delle quattro province liguri), emetta i bandi, il programma è bell'e pronto e alterna teatro, musica, incontri, spettacoli e attività per bambini, portando sul palco «molti prodotti a filiera corta, che al di là delle esigenze contingenti, ci ricordano le tante eccellenze del nostro territorio», come ha sottolineato con originale senso pratico l’assessore alla cultura del Comune di Lavagna, Mauro Caveri, pensando ai tanti artisti nostrani che calcheranno i palcoscenici naturali della diverse località liguri coinvolte.

Proprio Lavagna, entrata nel festival a partire dalla seconda edizione, quest'anno gioca il ruolo di spina dorsale della manifestazione, dove si concentrano la maggior parte degli eventi: tre per sera, (alle 18.30, alle 21 e alle 22), su due giornate l'1 e il 2 luglio.

Il primissimo appuntamento però è a Lerici (SP), domenica 26 giugno alla Rotonda Vassallo (piazza sul mare della località del levante), dove andrà in scena Angeli e demoni (ore 21.30): uno spettacolo di Pietro Chiarenza che presenta una forma di teatro circo su suggestioni legate al fuoco realizzato con il gruppo di teatro fisico Progetto Bagliori (Venezia).

Venerdì 1 luglio ci si sposta a Lavagna, dove ai giardini della Torre (ore 18.30) c'è un incontro reading con Enzo Costa e Ugo Dighero, tra satira e racconti, condotto dal giornalista di Repubblica Raffaele Niri. A seguire alle 21, (in piazza Marconi), Dario Vergassola, tra comico e cronaca, in Diamola a bere. La giornata si conclude sulle sonorità di Hamilton De Holanda, polistrumentista brasiliano, grande sperimentatore di ritmi e sonorità, accompagnato al piano da André Mehmari.

Sabato 2 luglio, si riparte dai Giardini della Torre (ore 18.30), con Mari in tempesta: un incontro tra due che sanno viaggiare, come diceva De André, in direzione ostinata e contraria Moni Ovadia, attore filosofo, esperto cantore delle culture del Mediterraneo e Don Andrea Gallo, prete di strada che del palcoscenico ha recentemente sempre più fatto il suo pulpito allargato per diffondere messaggi, certo cristiani, ma più semplicemente civili e laici. Sempre ai Giardini (alle 21), Carla Signoris presenta il suo secondo libro Meglio vedove che male accompagnate, molto meno autobiografico del primo Ho sposato un deficiente, ormai diventato un longseller - con lei sul palco Gianna Schelotto per discutere di coppie e donne. Chiude la tappa lavagnina, il concerto dei Tête de Bois, non solo musica per divertirsi ma anche un incontro con un gruppo impegnato politicamente.

La barchetta di carta prosegue il suo viaggio virtuale sul mare e arriva a Genova giovedì 7 luglio dove al Porto Antico (piazza delle Feste, ore 18.30) dà vita ad una festosa Parata in maschera con i personaggi di Altan e Mordillo (a cura dell'associazione Carnevalspettacolo di Ghemme, in collaborazione con il Museo Luzzati). Torna infatti in scena uno spettacolo storico di teatro ragazzi dell'Archivolto sul cagnolino a pois rossi di Altan, Pimpa, Kamillo e il libro magico (in scena dal 7 al 19 luglio, ore 21.15), tratto dai racconti e i fumetti di Altan (non solo la Pimpa ma anche Kamillo Kromo): «Rinfrescato, riproponiamo - afferma Gallione - questo spettacolo che ha segnato l'inizio della nostra collaborazione con Altan, e che include le vicende dell'unico camaleonte che non riusciva a cambiare colore ma poteva far cambiare colore agli altri». Un altro spettacolo con protagonista il cagnolino di Altan, Pimpa Cappuccetto Rosso, sempre dell'Archivolto, farà da coda alla manifestazione andando in scena martedì 26 luglio a San Lorenzo al Mare (IM) e al Centro Allende di La Spezia giovedì 28 luglio, (ore 21.15) nell'ultima data della manifestazione.

Prima della chiusura, un altro appuntamento musicale, è fissato per domenica 17 luglio a Celle Ligure con l'Orchestra Bailam, un gruppo di sei elementi specializzato in musica klezmer e in sonorità mediterranee.

Potrebbe interessarti anche: , Aggiungi un posto a tavola, il musical al Carlo Felice: grande classico del teatro italiano , Diversità, lingue e linguaggi in Vader tra teatro-danza e teatro-circo , Elio porta in scena Il Grigio di Gaber e Luporini al Teatro Modena , Teatro della Tosse: il programma 2019/2020, spettacoli dal centro al Ponente , Teatri del Paradiso: stagione 2019/20 tra spettacoli e incontri, da Camogli a Bogliasco

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.