Weekend Genova Giovedì 16 giugno 2011

Itinerari in Liguria: in piscina d'estate a Molino Vecchio

Genova - Piccoli centri rurali, mulini (come quello di Porcile) e costruzioni in pietra: sono queste alcune delle caratteristiche della Valbrevenna, in provincia di Genova. Da Pian della Cassina, e proseguendo lungo la salita di Lavazzuoli, percorribile solo a piedi, si può raggiungere il Monte Antola. Il rilievo, con la sua vetta a 1597 metri, lo lasciamo da parte per concentrarci su un percorso che porta da Casella al Santuario della Madonna dell'acqua.

La passeggiata è bella soprattutto da fare in bicicletta, ma si può scegliere anche di andare a piedi: il cammino dura circa tre ore.
Dalla stazione del paese di Casella si imbocca viale Europa, dove si trova il punto di assistenza e noleggio delle bici. Poi la strada sale fino all'antica piazza XXV Aprile, dove si può ammirare Palazzo Fieschi, una costruzione del '600.

Tenendo il nord come direzione, si svolta a destra e si percorre via Mandelli. Qui si può ammirare quello che resta dei palazzi di villeggiatura dell'antica borghesia. Si prosegue sulla stessa strada (senza prendere il bivio a sinistra, ceh porta a Vacarezza) e si arriva così all'incrocio con la provinciale Busalla - Laccio. Da qui si va verso Laccio, ed ecco il paese di Avosso.
Passato il ponte sul Brevenna, e girando sempre a sinistra in via Firpo, si arriva in Valbrevenna sulla SP 11. Dopo circa un chilometro dal bivio dopo Prele, si prosegue verso Molino Vecchio, il capoluogo della Valbrevenna. Da qui sempre dritti: si supera il bivio per Ternano e Frassineto, poi quello per Nenno e Frassinello.

Chi volesse fare una piccola sosta, può fermarsi a La Cà, una località composta da poche case e circondata da vigne, orti e frutteti. Da qui, poi, un sentiero scende fino a un vecchio mulino, costruzione molto diffusa nella zona, che un tempo sfruttava l'energia del torrente. Proprio qui è stata trovata una necropoli preistorica della seconda età del ferro (V secolo a.c).

Finita la sosta, si supera il bivio per Clavarezza ed ecco Molino Vecchio. Da qui, a poche centinaia di metri, nelle vicinanze di uno stretto ponte, ecco il Santuario della Madonna dell'Acqua.
Al piccolo edificio è legata una curiosa leggenda: durante la pestilenza del 1584 una pastorella colpita dal morbo, bevendo dal torrente, guarì miracolosamente. Per ricordare l'evento venne costruita una piccola cappella, che divenne poi l'attuale santuario. Agli inizi del Novecento venne realizzato anche l'ospizio dei pellegrini. Ogni anno, nella seconda domenica di luglio, si festeggia la festa patronale.

Chi fosse stremato dall'escursione e volesse rinfrescarsi, a cinquecento chilometri dal santuario c'è ben più che una fontanella: presso l'impianto sportivo della Valbrevenna c'è la piscina comunale. E ancora, un campo da beach volley e uno da calcio a sette in erba naturale.

Gestita dai volontari del Gruppo Sportivo Centro Valbrevenna, la struttura verrà inaugurata sabato 18 giugno e resterà aperta fino ai primi giorni di settembre. Il sabato e la domenica la struttura offre animazione a bordo vasca con fitness in acqua e balli di gruppo. Su richiesta, si può partecipare alle lezioni di nuoto tenute dai bagnini del centro.

La piscina è aperta tutti i giorni. Oltre agli ingressi giornalieri (per i prezzi guarda il box azzurro qui affianco) c'è una tessera prepagata (per informazioni chiamare il numero 010 9390305).
Sabato 2 e domenica 3 luglio gli appassionati di beach volley possono partecipare al quindicesimo Torneo Molino Beach Cup.

Ecco gli altri eventi legati al centro: la sera di domenica 14 agosto si svolge la Sagra dello stoccafisso, mentre il 4 settembre c'è Mundantigu, una manifestazione che riporta alla luce le tradizioni del luogo con laboratori su come fare il pane o, per i più piccoli, il battesimo della sella, il tutto unito a piatti tipici locali.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Alpha Un'amicizia forte come la vita Di Albert Hughes Azione, Drammatico, Thriller U.S.A., 2018 Dopo una battuta di caccia finita male, un giovane uomo delle caverne lotta contro una serie di ostacoli per ritrovare la strada di casa. Un’emozionante storia di crescita ed iniziazione arricchita dal forte rapporto tra il protagonista e un lupo. Guarda la scheda del film