Weekend Genova Agririfugio Molini Venerdì 11 marzo 2011

Portofino: trekking sul monte. Da San Rocco a San Fruttuoso

Genova - Uno degli itinerari più spettacolari del Monte di Portofino, è sicuramente quello che collega, sul versante mare, San Rocco di Camogli con San Fruttuoso.

Partiamo di buona mattina da San Rocco, con una di quelle giornate invernali genovesi, quando il cielo è blu e tutto sembra dipinto. Occorre seguire il sentiero per San Fruttuoso, direzione Batterie: inizialmente si percorre la pianeggiante mulattiera attraverso le località il Poggio e la Mortola, piccoli centri abitati con splendide e semplici case a picco sul mare, tra oliveti e orti rigogliosi.

Proseguendo, i versanti iniziano a farsi più ripidi e scoscesi, ma il panorama non delude di certo. In prossimità di Fornelli, infatti, si gode di una vista incredibile che spazia su tutto il promontorio e oltre; ed è qui che facciamo la prima tappa, alle Batterie, così chiamate per la presenza di bunker antiaerei e dalle annesse strutture costruite durante la seconda guerra mondiale.

A questo punto, inizia la parte più divertente ed emozionante di tutto l'itinerario: questo percorso infatti è segnato come escursionistico/impegnativo, proprio per la presenza di catene ancorate alla roccia che permettono di oltrepassare alcuni punti davvero esposti.

Attraversiamo quindi il tratto sopra Cala dell'oro, luogo dall'inconfondibile mare blu con insenature nascoste, andando su e giù per le rocce, proiettati sul mare sottostante, con un occhio al panorama nei momenti di pausa e ben fermi sulle gambe. Il percorso non è particolarmente difficile, ma di sicuro servono buon passo, attenzione e scarponcini.

Oltrepassato il famoso Passo del Bacio, il panorama continua a regalare scorci indimenticabili. Siamo in cammino da circa due ore e fa decisamente caldo per essere febbraio, per fortuna siamo vestiti a cipolla. Terminato il tratto sul mare, iniziamo una faticosa risalita a monte nel bosco che ci porterà a scollinare dall'altra parte. È il momento di una meritata pausa e di un piccolo spuntino.

A questo punto inizia una bella discesa verso San Fruttuoso di Camogli attraverso un sentiero agevole, verde e rigoglioso. Tra l'altro, a causa delle frequenti piogge di questo inverno, per tutto il percorso siamo accompagnati da ruscelli e sorgenti, che solitamente sono a secco.

Dopo circa una buona mezz'ora di discesa, finalmente intravediamo la mitica spiaggetta di San Fruttuoso e l'abbazia. Piccola sosta di rito per foto e rifornimeto d'acqua e la marcia continua.

La nostra meta è l'agririfugio I Molini, posizionato circa a metà del percorso che collega San Fruttuoso con Portofino Vetta e altri itinerari. L'agririfugio, ricostruito a partire dal 2005 nell'ambito di un progetto di bioedilizia, è gestito da una cooperativa di giovani volenterosi e permette di pernottare per godersi appieno il parco e i suoi sentieri, oppure di fermarsi per un pranzo, una merenda o semplicemente godersi il fantastico panorama da una delle sue fasce opportunamente attrezzate.

Ci fermiamo quindi per gustare una fetta di torta e ripartiamo per chiudere l'anello: risalita verso Portofino Vetta, passando per Pietre Strette (ricordate che questo punto è sempre molto umido) e da qui giù verso San Rocco, una facile mulattiera lato monte di circa mezz'ora che ci riporta al punto di partenza.

In tutto sono circa 5 ore di buon passo, ma ovviamente si possono fare variazioni di percorso e scegliere anche tratti più brevi; perché il bello di questo posto è proprio la varietà infinita di possibilità e itinerari diversi che ci permettono di scoprire sempre posti suggestivi.

Gambe in spalle e buona camminata.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Quasi nemici L'importante è avere ragione Di Yvan Attal Drammatico, Commedia Francia, 2017 Neïla Salah è cresciuta a Créteil, nella multietnica banlieu parigina, e sogna di diventare avvocato. Iscrittasi alla prestigiosa università di Panthéon-Assas a Parigi, sin dal primo giorno si scontra con Pierre Mazard, professore celebre per i suoi... Guarda la scheda del film