Weekend Genova Venerdì 18 febbraio 2011

Euroflora 2011 alla Fiera di Genova

Genova - Dopo cinque anni di attesa, il quartiere fieristico è pronto a ospitare Euroflora, dal 21 aprile al primo maggio prossimi: piante, colori ed essenze in arrivo da cinque diversi continenti. Oltre al Palasport, da sempre cuore scenografico dell'evento, al Padiglione C e ai grandi spazi all'aperto, per la prima volta anche il nuovo Padiglione Blu - inaugurato da Jean Nouvel nel 2009 - contribuirà, con i suoi ventimila metri quadrati affacciati sul mare, all'impatto di colori, riflessi e fragranze naturali. Euroflora è la manifestazione florovivaistica internazionale più prestigiosa del Mediterraneo: dal fiore reciso alle fronde, dalle piante in vaso all'arboricoltura, dal giardinaggio al paesaggismo.

Anche quest'anno l'impegno organizzativo ha posto l'accento su temi di particolare attualità, con il preciso obiettivo di contribuire alla sensibilizzazione del pubblico verso l'eco-sostenibilità e al mantenimento di un rapporto equilibrato e quotidiano con la natura, nella piena tutela della biodiversità. Proprio con questo spirito è nato il nuovo claim della manifestazione: Il fiore che unisce. Un invito a condividere lo spirito di unità, amicizia e amore per il pianeta e le diversità dei suoi popoli, che la manifestazione intende trasmettere attraverso il linguaggio universale dei fiori. Per comprendere meglio il messaggio di Euroflora ai visitatori sarà suggerito un percorso, un fil rouge per attraversare Euroflora cogliendone il messaggio più autentico. Il percorso verso il Palasport sarà segnato e protetto da un pergolato.

La biodiversità, tema portante di tutte le edizioni di Euroflora, sarà sviluppata dalle partecipazioni collettive e direttamente dai singoli produttori, ambasciatori degli specifici ambienti e climi territoriali, e avrà nel corso del 2011 una nuova declinazione più ampia e sfaccettata. Nel parterre del Palasport, il grande padiglione circolare d'ingresso, saranno fedelmente ricreati cinque biotipi: il deserto, la macchia mediterranea, il lago, la foresta tropicale e la natura guidata. Dalle succulente alle cactacee, dalle echinoidi all'oasi con il palmeto per passare alle grandi azalee, dagli ulivi centenari su sfondi di rocce di granito di Gallura, dalle esplosioni di colore delle bougainvillee ai grandi esemplari di limoni, dal roseto alle felci e agli alberi da giardino.

A completare questo percorso gli orti botanici con un insieme di piante particolari, spiegate nella loro origine e nella loro funzione. Nel primo anello del padiglione una galleria di bonsai e a seguire la presenza di giardinerie comunali.
Uscendo dal Palasport - sul lato mare - il visitatore potrà percorrere un lungo viale di piante da esterno, con bougainvillee a tronco, piante topiate e notevoli esemplari per arrivare davanti al padiglione Blu, dove il verde rasenterà il bordo dell'acqua. Entrando nel padiglione di Jean Nouvel, a livello banchina, un percorso di fontane farà letteralmente da spartiacque tra gli spazi a giardino; al piano superiore elemento scenografico caratterizzante sarà la grande fontana centrale. Le forme, i colori, i movimenti dell'acqua si rifrangeranno sui controsoffitti ondulati creando uno spettacolare effetto caleidoscopico.

Tra il nuovo Padiglione Blu e il Padiglione C il viale centrale sarà costituito da 56 orti e giardini realizzati dai paesaggisti. L'atrio d'onore del Padiglione C sarà interamente dedicato al fiore: al centro il tema del cento cinquantenario dell'Unità d'Italia. All'ingresso una scenografia della Genova storica farà da sfondo a grandi composizioni floreali, opera di fioristi di rinomanza internazionale. Attraverso un lungo corridoio si accederà a stanze, che immergeranno il visitatore in atmosfere risorgimentali tra suggestioni storiche, di costume, di musica e di tradizioni culturali.

Accanto alle interpretazioni floreali a tema, opera di cento fioristi aderenti alla Guida dei fioristi italiani, la cui presentazione ufficiale è prevista durante la manifestazione, il laboratorio creativo sarà il Teatro del Fiore, un palcoscenico dove i fioristi realizzeranno in diretta delle loro creazioni. Per martedì 26 e mercoledì 27 aprile la scuola di Federfiori ha programmato due sezioni speciali dedicate all'addobbo della tavola e alle nuove tendenze per la sposa. Non mancheranno le attività didattiche, che vedranno il coinvolgimento dei visitatori e di gruppi scolastici. La visita del Padiglione C si completa con il Mercato Verde, per acquistare piante e fiori direttamente dai produttori, con Flortec-Florcasa, dedicato ai prodotti, alle attrezzature e all'arredamento per il giardino e con la zona shopping.

Tornando verso l'uscita principale di piazzale Kennedy si susseguiranno esempi di verde verticale, di tecniche di progettazione e di restauro verde, grandi piante di ulivi e un roseto di grandi dimensioni.

Euroflora 2011 sarà un viaggio nelle eccellenze produttive del florovivaismo della penisola, da Nord a Sud, per riscoprire le tipicità dei territori. Partecipazioni collettive da Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia con una collettiva regionale e il distretto lariano, Liguria, Toscana con il distretto florovivaistico pistoiese, Marche, Lazio, Campania, Puglia, la Sardegna con due pool di aziende, al debutto la Sicilia e la Calabria. Per la Liguria ci saranno anche la Provincia di Genova e i Comuni di Genova, Cogoleto, Rapallo e Sanremo.

Il Belgio e le eccellenze della sua produzione florovivaistica saranno protagonisti di uno spazio di millecinquecento metri quadrati al centro del Padiglione S terreno. In primo piano le eccellenze produttive del Paese: le azalee, ma una particolare attenzione sarà data anche al fascinoso mondo della mosaicultura. Oltre al Belgio, le partecipazioni estere annunciate a oltre due mesi data provengono da: Francia, Filippine, Ecuador, Germania, Guinea Equatoriale, India, Mauritius, Olanda, Romania, Repubblica di San Marino, Stati Uniti, Taiwan e Ungheria. In rappresentanza del circuito delle floralies europee sarà presente l'Aif - Association of International Floralies.

Quest'anno il Comune di Genova sarà presente con il grande progetto di riqualificazione delle sue ville storiche, iniziativa che ha impegnato l'amministrazione comunale con un significativo investimento di sedici milioni di Euro. Obiettivo del progetto è portare nel capoluogo ligure una rivoluzione verde per restituire alla cittadinanza e ai turisti l'antico splendore di luoghi unici sotto il profilo botanico, culturale e paesaggistico. Proprio a Euroflora si potranno ammirare in anteprima assoluta alcuni degli esemplari tra le centinaia che troveranno dimora nei sette parchi interessati dalla riqualificazione: Villa Rossi, Villa Duchessa di Galliera, Villa Doria, Villa Pallavicini, Villa Rosazza, Villetta Dinegro e i Parchi di Nervi.

È partito l'8 febbraio sul sito www.euroflora2011.it EurofloraGame, il grande gioco di composizione floreale virtuale che è anche un concorso a premi - realizzato in collaborazione con Almo Nature, l'azienda produttrice di alimenti completamente naturali, cruelty free, per gatti e cani. Con un software appositamente creato, i fiori digitali potranno essere duplicati, ingranditi, spostati e ruotati a piacimento per creare coloratissime composizioni online che nulla avranno da invidiare a quelle reali. Si potrà salvare il proprio disegno infinite volte, ma una sola composizione potrà essere inviata al concorso.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

In viaggio con Adele Di Alessandro Capitani Commedia 2018 Adele è una ragazza speciale. Libera da freni e inibizioni, indossa solo un pigiama rosa con le orecchie da coniglio, non si separa mai da un gatto immaginario e colora il suo mondo di post-it, dove scrive i nomi di ciò che la circonda.... Guarda la scheda del film