Genova Mercoledì 2 febbraio 2011

Associazione Gigi Ghirotti: nuovi corsi e laboratori

Per informazioni sulle associazioni di volontariato di Genova contattate il Celivo al numero 010 5956815.

Gigi Ghirotti era un giornalista cresciuto professionalmente nel Giornale di Vicenza, poi all'Europeo e La Stampa. Nel 1974 è morto per una grave malattia neoplastica del sangue. Ma prima ha fatto in tempo a ritrarre la sua e l'altrui agonia in un libro intitolato Lungo viaggio nel tunnel della malattia.

La sua scomparsa ha stimolato iniziative a sostegno dei malati affetti da gravi patologie, per lo più incurabili. La moglie e un gruppo di amici fondarono subito il Comitato Nazionale Gigi Ghirotti, a sostegno dello studio di queste malattie.

Nel 1984, da una costola del Comitato nacque l'associazione Gigi Ghirotti di Genova, con l'obiettivo di assistere i malati terminali di tumore.
Dal 1994 i volontari dell'associazione si occupano anche dei malati di Aids e di quelli di Sla.
L'attività si svolge soprattutto in casa dei malati, ma nel 2002 è nato l'Hospice di Bolzaneto, una casa che dà ai malati di tumore la possibilità di un'assistenza continuativa da parte di un'équipe di medici e di volontari. I pazienti hanno a disposizione una camera singola con bagno, tv, frigo e una sedia-lettino anche per i familiari, che possono restare insieme al malato senza limiti di orario.

Nel 2010 è stato inaugurato l'Hospice di Albaro, nella ex Villa Salus di via Montallegro. Si tratta di diciotto posti dedicati anche ai malati di Sla. La loro assistenza è più lunga e più complicata: il loro ricovero è di sollievo o terminale. I circa 150 volontari dell'associazione hanno compiti diversi: chi si occupa dell'assistenza domiciliare affianca l'équipe tecnica per dare al malato e ai familiari aiuto morale, psicologico, sociale, spirituale. Chi è attivo nell'Hospice prepara il pranzo e svolge commissioni. C'è anche chi si occupa dell'amministrazione e della raccolta dei fondi.

Per diventare volontario nella Ghirotti è necessario frequentare il corso di formazione organizzato ogni anno dall'associazione: «Quest'anno le lezioni sono iniziate lo scorso 17 gennaio e termineranno a febbraio. Si tratta di otto incontri della durata di due ore, per due volte alla settimana», spiega Franco Henriquet, il presidente della Gigi Ghirotti che, proprio per il suo impegno nell'aiuto ai malati terminali, ha ricevuto nel 2006 il Grifo d'Oro, la massima onoreficienza culturale cittadina.

«Per il 2011 abbiamo in progetto molte nuove attività di tipo creativo e occupazionale, che si svolgeranno nei nostri Hospice e che saranno dedicate ai malati e ai loro familiari», spiega Henriquet, che continua: «Inizieremo con il Cineforum: per le proiezioni stiamo attrezzando una sala dell'Hospice di Albaro. Poi daremo vita a laboratori per imparare a svolgere attività manuali: dal lavoro con la creta alla pittura. Sono già attivi i corsi di musico-terapia e i gruppi di auto-aiuto. In programma i nuovi laboratori teatrali, grazie al sostegno dell'associazione Il malato immaginario».

Potrebbe interessarti anche: , Associazione San Marcellino: dall'accoglienza ai laboratori, per ritrovare il gusto della vita , Premio per esperienze innovative di partnership sociali 2017 al progetto Smart Home , Il mago dei bambini speciali: una fiaba per parlare di disabilità , 150 anni di Azione Cattolica Diocesana: una veglia per festeggiare , Mondo in pace 2017 a Palazzo Ducale: il programma

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

In viaggio con Adele Di Alessandro Capitani Commedia 2018 Adele è una ragazza speciale. Libera da freni e inibizioni, indossa solo un pigiama rosa con le orecchie da coniglio, non si separa mai da un gatto immaginario e colora il suo mondo di post-it, dove scrive i nomi di ciò che la circonda.... Guarda la scheda del film