Food Genova Dammideltu Venerdì 7 gennaio 2011

Dammideltu

Genova - Il Dammideltu (via Bruno Ghiglione 35/37 r) è un cocktail bar, enoteca e ristorante vegano a gestione familiare, situato a due passi dal Teatro Modena, nel cuore di Sampierdarena. La particolarità del locale è quella di offrire ai clienti una grande varietà di iniziative, da quelle più prettamente culinarie a quelle artistiche e culturali, classificandosi come un punto di ritrovo unico in un quartiere non sempre facile come Sampierdarena.

Le proposte del Dammideltu spaziano dal classico aperitivo alla cucina vegetariana e vegana, fino alle mostre artistiche e agli eventi particolari: musica dal vivo, spettacoli di danza, letture di libri e collaborazioni con il teatro. L'ambiente è intimo e accogliente, a prima vista colpisce subito il découpage, fatto di copertine di libri e riviste che ricopre i tavolini e che si intona con i colori caldi delle pareti del locale. Ad una sala principale se ne accosta un'altra, più riservata, dove oltre ai tavoli si trovano alcuni divanetti, per rilassarsi in compagnia e scambiare due chiacchiere.

Ci sediamo per prendere un aperitivo. La scelta per i cocktail è molto ampia. Mattia, il gestore ci consegna un ricettario con più di mille drink: ce ne sono di tanti tipi, dai classici Rum Cooler e Long Island a quelli più particolari legati ai frutti e ai prodotti di stagione. L'aperitivo è accompagnato da diversi stuzzichini: pizze, focacce al formaggio, pasta calda e fredda. Ogni cocktail, comprensivo di buffet costa 6 Eu, mentre se si preferisce un bicchiere di vino sono 4 Eu.

Anche la lista dei vini è ampia, ce ne sono una cinquantina, mentre le birre vantano una scelta tra ventotto prodotti, tra cui quelle tipiche, come la Maltus Faber o quelle del Piccolo Birrificio di Apricale o le Baladin. Per chi invece volesse provare qualche piatto vegano i gestori consigliano le scaloppine di seitan all'aceto balsamico. Da assaggiare anche il tè artigianale, nero, verde o speziato che viene servito in tazze di ceramica Tudor. La filosofia dei gestori è infatti quella di essere presenti come punto di incontro tutta la giornata, dalla colazione al dopocena, proponendo alla clientela un luogo dove rilassarsi, chiacchierare, ma anche assistere a performace ed esposizioni culturali.

Se poi si passa al Dammideltu per un dopoteatro, non manca la possibilità di incontrare qualche personaggio famoso. Sono passati di qui Claudio Bisio, Jerry Calà, Catherine Spaak, Neri Marcoré, Stefano Benni e Luis Sepùlveda.

Potrebbe interessarti anche: , Latte Tigullio: al Mentelocale Bistrot le bevande di soia e mandorla di Cappuccino Lovers , Pesto di Prà: la nostra storia profuma di basilico , Sagra del Nostralino 2019: a Ranzi torna l'evento enogastronomico del Ponente. Il programma , Pizzeria Gino Sorbillo apre a Genova: ecco dove gustare la pizza napoletana , A Pegli apre la Pizzeria Genovese Emme: pizza croccante, farinata e cocktail

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.