Weekend Genova Lunedì 13 dicembre 2010

Natale: presepi a Genova e provincia

Genova - Natale è alle porte. Arriva il tempo di addobbi, alberi, luci, regali, grandi abbuffate e rimpatriate con i parenti. E come ogni anno, non manca la tradizione del presepe. Per appassionati di statuine o neofiti dell'arte sacra, ecco una rassegna dei principali presepi di Genova e provincia, da quelli antichi a quelli meccanici, da quelli viventi a quelli ad altezza naturale, dalla cera al vetro, passando per il gesso e la cartapesta.

Iniziamo da Genova: a Palazzo Rosso c'è uno scenografico presepe settecentesco, animato da figure appartenenti alle collezioni civiche (dal 4 dicembre 2010 al 6 febbraio 2011, da martedì a venerdì 9.00-19.00; sabato e domenica 10.00-19.00, chiuso 25 dicembre e 1 gennaio, info 010 5574972). Al Museo dei Beni Culturali Cappuccini (via IV Novembre, 5 - passo Santa Caterina Fieschi) c'è la mostra Seguendo una stella, una rassegna della produzione ligure di statuine da presepe. In esposizione sia i grandi maestri del presepe settecentesco come Anton Maria Maragliano e Pasquale Navone, sia le produzioni più popolari, come le statuine in terracotta, cartapesta e gesso. Tutto è coronato da una scenografia inedita, con un paesaggio ligure dipinto (dal 7 dicembre al 30 gennaio 2011, dal martedì alla domenica 14.30 -18.00, giovedì 10.00-13.00 e 14.00-18.00. Ingresso libero, gradita offerta. Gruppi e scolaresche su appuntamento, info 010 8592759). Al Museo dell'Accademia Ligustica di Belle Arti (Largo Pertini, 2) c'è il micropresepe in cera di J.B. Cetto, accompagnato da un'adorazione dei Magi allestita dagli studenti dell'Accademia (dal 10 dicembre al 4 febbraio, da martedì a venerdì, 14.30 -18.30, chiuso 25 e 26 dicembre e 1 e 6 gennaio, info 010 56 0131). Anche il Museo Diocesano di Genova (via Tomaso Reggio, 23 r) ospita svariati presepi: da quelli di cartapesta a quelli miniati, fino a quelli dipinti (dal 9 dicembre al 15 gennaio 2011, dal lunedì al sabato, 9-12 e 15-18, info 010 2541250). Arriviamo al presepe di Nostra Signora Assunta di Carbonara (Madonnetta), che ospita un presepe permanente, arricchito da una scenografia settecentesca e statuine provenienti dalla bottega del Maragliano. È anche possibile acquistare oggetti artigianali per il proprio presepe domestico (dal 5 dicembre al 9 gennaio 2011, 9.30-12 e 15.30-18.00, info 010 2725308). Nella Basilica di Santa Maria di Castello (salita Santa Maria di Castello 15) c'è un presepe animato, i cui personaggi vestono abiti genovesi (dal 16 dicembre al 2 febbraio, aperto tutti i giorni, 9.30-12 e 15.30-18.30, info 010 2468772). Presepe anche alla Biblioteca Berio (via del Seminario 16 – Sala d'ingresso) che ospita un Presepe popolare Genovese con abiti della tradizione ligure (dal 9 dicembre al 5 gennaio, 8.30-19.30, martedì e mercoledì fino alle 23, chiuso nei festivi, info 010 8223364). Presso la Galleria d'Arte Moderna (via Capoluogo 3 – Nervi) c'è il presepe di Arturo Martini, fatto di ceramica invetriata (dal martedì alla domenica, 10-19, 24 dicembre 10-19, 26 dicembre 15-19, chiuso 25 dicembre e 1 gennaio, info 010 5574739). Un presepe artistico meccanizzato si trova presso la Chiesa di San Bartolomeo della Certosa (via San Bartolomeo della Certosa 15 – Rivarolo. Dal 25 dicembre al 6 gennaio, tutti i giorni 10-12 e 16-18.30; dal 7 gennaio al 30 gennaio, feriali 16-18, info 010 6443039). Un altro presepe da non perdere è quello del Santuario di Nostra Signora delle Grazie (piazza del Santuario delle Grazie 1 – Voltri) con statuine del '700 della scuola del Maragliano e un'ambientazione tipica genovese (dall'8 dicembre al 2 febbraio, sabato e domenica 9.30-12 e 17-19, su richiesta anche feriali 10-12 e 17-19, info 010 6136501). Presso il Santuario di Nostra Signora del Gazzo (piazza Nostra Signora del Gazzo 2 – Sestri Ponente) si trova un presepe artistico all'aperto con statue sagomante dipinte su compensato (dal 25 dicembre al 2 febbraio, 010 6046918). A Crevari (via Giacomo Canepa 7) il tipico presepe è tornato nella sede storica del teatro parrocchiale, con oltre 200 mq di esposizione (dal 25 dicembre dopo la messa di mezzanotte al 9 gennaio 2011, 9.30-12.00 e 14.30 – 19.00 e 21.00 – 22.30; dal 10 gennaio 2011 al 27 febbraio 2011, mattino su appuntamento telefonando allo 010 6136675 e 14.30 – 19.00 e 21.00 – 22.30).

Passiamo alla Provincia, con una rassegna dei presepi dell'entroterra. A Pentema (Torriglia) c'è un presepe speciale, una ricostruzione con personaggi a grandezza naturale del borgo alla fine del XIX secolo. Quaranta stazioni che ripercorrono le tappe del tempo antico, dalle donne ai lavatoi ai pastori, dall'arrotino allo stagnaro. (aperto 11, 12, 18 e 19 dicembre, dal 24 dicembre al 10 gennaio, 15 e 16 gennaio, 10-18, info 010 944802). Presepi anche a Montebruno (Museo della Cultura Contadina, aperto dal 24 dicembre al 31 gennaio, 15-17, info 010 944507) e a Torriglia (tutti i giorni da metà dicembre a fine gennaio, 9-18). Ad Orero (Serra Riccò) c'è il Presepe nel Paese delle Favole. Ogni casa si trasforma nell'abitazione dei più famiosi protagonisti di fiabe. Oltre trenta favole ambientate lungo un facile percorso che si snoda tra giardini, cantine, villette, taverne, cascine (aperto tutti i giorni, fino al 30 gennaio 2011). A Serra Riccò, invece, presso la Chiesa dei Santi Cornelio e Cipriano, il 24 dicembre dopo la Messa di mezzanotte si inaugura il presepe scenografico con pezzi unici della scuola del Maragliano (dal 25 dicembre all’8 febbraio 2011, feriali: 15-18, festivi: 9-12 e 15-19, info 010 751926).

Tanti presepi anche in Valle Scrivia: si parte con il Presepe di Pareto (Valbrevenna) con la Natività di Emanuele Luzzati (aperto dall’inizio di dicembre al 31 gennaio 2011, info 010 9390030), per passare al Presepe Teleferica della Madonna dell'Acqua (Valbrevenna) con il Bambino fatto di pane (da domenica 19 dicembre a Pasqua 2011, 349 6368221) e a quello di Savignone, che ospita un presepe meccanico e storico (dal 16 dicembre al 9 gennaio 2011, tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18, info 010 36627). A Ronco Scrivia, nel quartiere di Villavecchia invece arriva il Presepe Vivente Itinerante (24 dicembre, ore 20.45, info 010 96570209), mentre a Busalla, presso la Chiesa di San Giorgio c'è un presepe artistico (dalla mezzanotte del 24 dicembre al 24 gennaio 2010 tutti i giorni, 8-10.30 e 16-18, info 010.9643817). A Crocefieschi appuntamento con un presepe tradizionale, con giochi di luce variabili per l'alba, il giorno, il tramonto e la notte (dal 12 dicembre al 6 gennaio, tutti i giorni, 8-12 e 15-18, info 010 931474).

Nell'entroterra di ponente c’è il presepe di Campo Ligure, presso l'oratorio dei Santi Sebastino e Rocco. Si tratta di un presepe meccanizzato con 150 personaggi in movimento, in un'ambientazione che ricostruisce il paesaggio di Campo Ligure (dal 18 dicembre al 6 gennaio, tutti i giorni, 10-12 e 14.30-18, sabato e festivi 10-12 e 14.30-18, info 010 921005). A Mason, presso il Museo Civico Andrea Tubino (piazza Castello) c'è un grande presepe meccanizzato, che ricostruisce in miniatura la Masone degli anni '30 (fino al 6 gennario, tutti i giorni, 15.30-18.30; dal 7 gennaio solo sabato e domenica, 15.30-18.30).

Tra le scene di natività dell'entroterra di levante, segnaliamo a Bargagli il Presepe di Traso e...solidariettà, un presepe in ardesia realizzato artigianalmente dai volontari del luogo ( dal 25 dicembre al 6 gennaio, tutti i giorn, 10-12 e 15-18, info 010 900164). Sempre a Bargagli c'è il Presepe nel Bosco, accanto alla chiesa di Viganego, nella val di Lentro. Qui si trova un presepe interamente costruito in pietra e arricchito da illuminazione (dall'8 al 24 dicembre, prefestivi e festivi: 10-12 e 14.30-18.30; dal 25 dicembre al 9 gennario, tutti i giorni, 10-12 e 14.30 alle 18.30; dal 10 gennaio al 31 gennaio, prefestivi e festivi: 10-12 e 14.30-18.30). A Lumarzo, nella chiesa di Santa Margherita di Tasso c'è il presepe su un altare di pietra dedicato alla missione apostolica che Gesù affidò a San Pietro. Sullo sfondo è rappresentata Portovenere con la Chiesa sulla scogliera. A Rezzoaglio c'è il Presepe nella grotta (SP656 della val di Nure). Il presepe è stato ricavato in una grotta che i valligiani scavarono come rifugio antiareo nel 1944. Sullo sfondo un fienile a tetto mobile e la natività è contornata da retti per fieno e rastrelli (dal 21 novembre all'8 gennaio 2011, sabato e domenica, 9.30-12 e15-17, info 340 2533346). A Cogorno, presso la Basilica dei Fieschi c'è un presepe tradizionale con il paesaggio tipico del borgo (dal 25 dicembre al 16 gennaio; dal 27 al 30 dicembre, feriali: 14.30 -15.30, prefestivi15.30-18.30, festivi: 11.00-12.00 e 14.30-18.30, info 349 8708624).

Non mancano i presepi anche sulla costa: a Cogoleto, presso la Confraternita di San Lorenzo Martire c'è il presepe in terracotta (dal 23 dicembre al 10 genaio, feriali: 16-19; festivi: 10-12 e 16-19, info 010 9183240), mentre presso La loggia dei Cavalieri c'è il presepe L'angelo che c'è in noi, con 180 angeli provenienti da tutto il mondo (11 e 18 dicembre: 15-19; 12 e 19 dicembre: 9-12.30, 2 e 9 gennaio 9.30-12.30, info 329 7239496). A Bogliasco, nella Parrocchia della Natività di Maria Santissima c'è un presepe che rappresenta la vita giornaliera con mestieri e personaggi in movimento (dal 19 dicembre al 16 gennaio, tutti i giorni, 16-18). Presepi anche a Camogli: presso il Salone del Santuario di Nostra Signora del Boschetto c'è un presepe tradizionale meccanizzato (dal 25 dicembre al 5 gennaio 2011, 9-12 e 14.30-18; dal 6 al 25 gennaio, 15-18, info 0185 770126), mentre all'Oratorio Santi Prospeto e Caterina c'è una natività in ardesia meccanizzato (dal 24 dicembre al 2 febbraio, 10-12 e 15-18.30, info 0185 770065). A Portofino un presepe tradizionale ricostruisce la famosa piazza del paese (dal 24 dicembre al 2 febbraio, aperto con la chiesa, info 0185 269337). A Santa Margherita Ligure, presso l'oratorio di Sant'Erasmo (chiesa di san Giacomo) c'è il presepe allestito dalla Confraternita, che ogni anno propone un tema diverso. Quest'anno l'allestimento presenta una ricostruzione del quartiere, tra '800 e '900 (dal 25 dicembre al 2 febbraio, da lunedì a domenica, 9-18.30, info 329557135). Presepe tradizionale con alcune statuine dell'VIII secolo a San Michele di Pagana (dal 23 dicembre al 2 febbraio, venerdì e sabato 17-19, domenica 8.30-12), mentre a Chiavari c'è il Concorso Mini Presepi di Natale: per partecipare bisogna costruire un presepe di dimensioni massime 80x90 cm, possibilmente con impianto elettrico, da consegnare entro il 22 dicembre presso l'Oratorio di Sant'Antonio (dal 24 dicembre al 9 gennaio, tutti i giorni 9-12 e 15-19). A Riva Trigoso c'è un presepio tradizionale ligure, con statuine in legno e rappresentazione dei prersonaggi del paese (da 25 dicembre al 2 febbraio, 9.30-12 e 15-18; dal 10 gennaio al 2 febbraio, tutti i giorni 9.30-12 e 15-16.30, info 0185 482989).

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Lontano da qui Di Sara Colangelo Drammatico 2018 Lisa Spinelli è una maestra d'asilo con la passione per la poesia, tanto che i suoi figli ormai quasi adulti la trovano trasformata dalle lezioni che sta seguendo e il marito sente di essere un po' trascurato. Lisa non è di per sé... Guarda la scheda del film